Microsoft

Paradiso fiscale, Microsoft sceglie l’Irlanda

La Microsoft, l’azienda di Bill Gates riesce a risparmiare almeno 500 milioni di dollari all’anno in tasse grazie ad una sua controllata con sede in Irlanda, a Dublino.

A dare la notizia, il quotidiano Usa The Wall Street Journal, edizione europea (Wsje), che dedica all’argomento un lungo articolo. La società in questione, secondo il quotidiano, è stata costituita quattro anni fa e si chiama Round Island One Ltd. Questa controllata svolge attività Microsoft per oltre 16 miliardi di dollari e nel 2004 ha registrato un utile lordo di circa 9 miliardi di dollari.

Il Wsje, sottolinea che la ‘Round Island One fornisce alla Microsoft una struttura che gli permette di ridurre drasticamente le sue tasse in gran parte dell’Europa e, allo stesso modo, mette al riparo miliardi di dollari dal fisco Usa’. Sembra che la Round Island One, maturi un fatturato elevato grazie ai diritti di concessione sul software soggetto ai diritti d’autore che proviene dagli Usa. Attività che arrivano in Irlanda attraverso complesse regole di contabilità sulla proprietà intellettuale.

 

Microsoft in Irlanda

Ma non è solo la Microsoft anche altre multinazionali americane, soprattutto farmaceutiche (che convogliano la proprietà intellettuale) investono in Irlanda, proprio perché in questo paese l’aliquota fiscale sul reddito societario (il 12,5%) è il più basso dell’Eurozona.

Interpellata dal Wsje, la Microsoft di difende, e dichiara di pagare un ammontare rilevante di tasse nel pieno rispetto delle legislazioni fiscali degli Stati Uniti e degli altri paesi.

 

2012: nuovo data center

Microsoft ha assicurato un investimento di 130 milioni di dollari per ampliare il data center di Dublino. Una scelta dovuta alla crescente domanda dei servizi cloud, la famosa nuvoletta dove è possibile archiviare i propri contenuti digitali.

Il colosso americano, che già nel 2009 aveva investito 500 milioni di dollari per ampliare le proprie strutture sull’Isola, ha scelto la capitale irlandese come quartier generale per il mercato europeo e africano. Microsoft punta alla costruzione di una struttura molto ampia, ha a disposizione circa 10 mila metri quadrati, le cui commesse, se ne contano circa 400, verranno assegnate nell’arco del prossimo anno. A lavori ultimati, l’azienda americana prevede circa 60 assunzioni. La nuova infrastruttura sarà tecnologicamente avanzata e fortemente orientata al risparmio energetico, ha assicurato un portavoce del gruppo.

L’esecutivo irlandese si è detto felice dell’investimento di Microsoft. Nonostante la crisi economica in cui versa sul paese, il governo attuale, al pari dei precedenti, ha sempre adottato una politica di sgravi fiscali per le aziende, soprattutto estere.

 

Altre risorse