Joyce Redman

E’ morta Joyce Redman

Due volte candidata all’Oscar e nomination come miglior attrice non protagonista per il film “Tom Jones” e “Otello“, l’attrice irlandese Joyce Redman, è morta, a 93 anni, con una polmonite nella sua casa nel Kent, in Inghilterra.

Nata in Irlanda il 9 dicembre 1918 da una famiglia protestante anglo-irlandese, Joyce Redman è stata educata, insieme alle sue tre sorelle, da un’istitutrice. Presto entrò a far parte della prestigiosa Royal Academy of Dramatic Art di Londra. E’ conosciuta al grande pubblico per le numerose interpretazioni televisive e teatrali e la partecipazione in circa venti film, da ricordare in particolare “Tom Jones” (la scena col cibo a tavola insieme ad Albert Finney) del regista Tony Richardson, e “Otello” di Stuart Burge, per i quali ricevette due candidature all’Oscar come miglior attrice non protagonista, rispettivamente nel 1964 e 1966.

Per “Otello“, Joyce Redman ebbe la candidatura al Golden Globe, sempre come migliore attrice non protagonista, dove ha interpretato la parte di Emilia.

 

Joyce Redman

Nata da una famiglia protestante anglo – irlandese, Joyce Redman venne educata fin da bambina da un’istitutrice assieme alle altre tre sorelle. Studiò recitazione alla prestigiosa Royal Academy of Dramatic Art di Londra.

Redman è molto più conosciuta per le numerose interpretazioni televisive e teatrali, infatti ebbe grande successo sul palcoscenico negli anni quaranta per Shadow and Substance, Claudia e Lady Precious Stream.

Joyce Redman recitò comunque in diversi film, riscuotendo critiche molto positive come in Tom Jones (1963), dove fu protagonista di un’indimenticabile scena col cibo, a tavola insieme ad Albert Finney, divenuta un cult, e in Otello, per i quali ricevette due candidature all’Oscar alla miglior attrice non protagonista, rispettivamente nel 1964 e 1966. Per Otello ebbe inoltre la candidatura al Golden Globe, sempre come migliore attrice non protagonista.