Nozze gay a rischio in Irlanda del Nord

Nozze gay a rischio in Irlanda del Nord

Amnesty International è dovuta intervenire contro il governo di Stormont a Belfast che per via degli unionisti che intendono negare l’applicazione di una norma che molto probabilmente entrerà in vigore in Gran Bretagna e che concederà le nozze tra persone dello stesso sesso in chiesa.

Lo scorso febbraio infatti, il governo di Londra, guidato da David Cameron ha approvato una legge a sostegno del matrimonio omosessuale, ora al vaglio della Camera dei Lord, “sotto il fuoco” dei partiti unionisti del nord Irlanda, che hanno già chiesto a gran voce l’esenzione del provvedimento per l’Irlanda del Nord.

Amnesty International, insieme alla comunità LGBT è già a lavoro, cono lo scopo di costringere l’Irlanda di sopra a favorire l’operatività della legge anche in questa parte del territorio, appellandosi alle norme sui diritti umani e alla legislazione europea.

Nozze gay a rischio in Irlanda del Nord

Nozze a rishcio

Si creerebbe altrimenti, una discriminazione nelle diverse aree del Regno Unito, visto che il governo di Stormont, vuole avere l’ultima parola sulla questione. Ma è chiaro che sarà una battaglia di diritto internazionale, un cavillo giuridico visto che una legge che entra in vigore non potrà essere bloccata, almeno su questo è aperto il dibattito degli opinionisti.

Il divieto in Irlanda del Nord delle nozze gay, costituirebbe un problema per coloro che per motivi di lavoro o familiari si sposterebbero da Londra a Belfast. Cosa accadrebbe? Diventerebbe nullo il matrimonio? Oppure il matrimonio sarà declassato a unione civile, visto che le civil partnership costituiscono le uniche forme di unione consentite nel Nord?

 

Altre risorse interessanti

Hai trovato utile questo articolo?
0/50 voti

5 commenti

I commenti sono chiusi.