Zalando Dublin

Zalando apre a Dublino e assume

Zalando apre un nuovo centro di ricerca e sviluppo nella Silicon Docks di Dublino. Alla cerimonia di inaugurazione ha partecipato il premier irlandese Enda Kenny.

Continua l’espansione di Zalando in Europa che varca i confini della Germania per arrivare a Dublino dove ieri è stato inaugurato un centro di ricerca e sviluppo. L’investimento è sostenuto dal Dipartimento irlandese per il lavoro e per l’innovazione attraverso IDA Ireland.

Il rivenditore di abbigliamento, presente su 15 mercati europei tra cui Italia, Regno Unito, Francia, Germania e Spagna, ha annunciato 200 nuovi posti di lavoro in tre anni. Il colosso di vestiti è a caccia di scienziati e ingegneri del software.

Parlando in occasione del lancio ufficiale del centro, l’amministratore delegato e fondatore Robert Gentz ha detto che l’investimento a Dublino gioca un ruolo importante sull’espansione di Zalando in Europa. Il Taoiseach Enda Kenny, presente al taglio del nastro, ha dichiarato: “L’Irlanda ha un’alta reputazione e si sta assestando come capitale di Internet in Europa. La decisione di Zalando di aprire a Dublino rafforzerà la Silicon Docks già sede di alcune delle più grandi società al mondo. Il governo continuerà a garantire che le aziende come Zalando investano in Irlanda per raggiungere il nostro obiettivo: la piena occupazione nel 2018”.

Zalando, con sede a Berlino, è stata fondata nel 2008 da David Schneider e Robert Gentz ed è specializzata nella vendita di abbigliamento, attrezzature sportive e scarpe. L’azienda tedesca vanta quasi 15 milioni di clienti attivi, ha circa 100 milioni di visite ogni mese e offre un negozio one-stop per gli uomini, donne e bambini con più di 1.500 marchi. L’anno scorso, Zalando ha fatto registrare entrate pari a €2,2 miliardi.

 

Altre risorse

2 commenti

I commenti sono chiusi.