Sergio Parisse

Rbs 2016. Italia mostra i muscoli

Prestazione eccellente dell’Italia, in campo con una squadra di esordienti. Nella prima partita del Sei Nazioni gli azzurri hanno perso di soli due punti contro i galletti.

Italia battuta a Parigi 23 a 21. Gli azzurri hanno mostrato i muscoli e fino alla fine sono riusciti a tenere testa ai padroni di casa.

A pochi minuti dalla fine, l’Italia era anche riuscita ad andare in vantaggio, arrivando a un punteggio di 21 a 20. Poi la Francia ha trovato un piazzato, un calcio di punizione che ha beffato i giocatori in maglia azzurra e i tifosi, desiderosi di vittoria.
 

Il match

Il match allo Stade de France a Parigi si apre con un drop azzurro di Canna (0-3). La Francia recupera in fretta con la meta di Vakatawa (5-3). La sfida è vivace e intensa e Parisse al 25′ riesce a schiacciare in meta (5-8), portando così in vantaggio l’Italia. I galletti non ci stanno e al 32′ c’è la meta di Chouly (10-8). Il primo tempo si chiude in vantaggio per la Francia. Nella ripresa al 43′ è Canna a trovare i pali con n piazzato (10-11) e al 45′ il giocatore azzurro è autore di una meta, poi trasformata (10-18).

Al 58′ è Bonneval a trovare la meta per i galletti (15-18), poi trasformata da Plisson (17-18). Il match è un testa a testa, con una Italia che mostra i muscoli. Al 68′ è il turno ancora di Plisson su piazzato (20-18). L’Italia risponde con il piede di Haimona (20-21). Allo scadere ancora Plisson ha l’opportunità di portare in vantaggio i padroni di casa: non sbaglia e infila l’ovale tra i pali (23-21). Il drop finale di Sergio Parisse non è fortunato, la Francia vince la prima partita del torneo. L’Italia c’è.

 

 

 

La meta di Parisse

 

La formazione francese

Nazionale di rugby della Francia15-Maxime Medard; 14-Hugo Bonneval, 13-Gael Fickou, 12-Jonathan Danty, 11-Virimi Vakatawa; 10-Jules Plisson, 9-Sebastien Bezy; 1-Eddy Ben Arous, 2-Guilhem Guirado (capitano), 3-Rabah Slimani, 4-Paul Jedrasiak, 5-Yoann Maestri, 6-Wenceslas Lauret, 7-Damien Chouly, 8-Louis Picamoles. A disposizione: 16-Camille Chat, 17-Uini Atonio, 18-Jefferson Poirot, 19-Alexandre Flanquart, 20-Yacouba Camara, 21-Maxime Machenaud, 22-Jean-Marc Doussain, 23-Maxime Mermoz.

 

La formazione azzurra

Fir logo15-David Odiete, 14. Leonardo Sarto, 13. Michele Campagnaro, 12. Gonzalo Garcia, 11. Mattia Bellini, 10. Carlo Canna, 9. Edoardo Gori; 1. Andrea Lovotti (Zebre), 2 Ornel Gega, 3. Lorenzo Cittadini, 4. George Fabio Biagi, 5. Marco Fuser, 6. Francesco Minto, 7. Alessandro Zanni, 8. Sergio Parisse. A disposizione: 16. Davide Giazzon, 17. Matteo Zanusso, 18. Martin Castrogiovanni, 19. Valerio Bernabo, 20. Andries Van Schalkwyk, 21. Guglielmo Palazzani, 22. Kelly Haimona, 23. Luke McLean.

 

Altre risorse interessanti

Hai trovato utile questo articolo?
0/50 voti