President Michael D. Higgins

Gli auguri di San Patrizio del Presidente Higgins

“Posso inviare i miei migliori auguri per il giorno di San Patrizio al popolo irlandese, alla nostra famiglia e agli amici sparsi nel mondo. Lo faccio con particolare calore in questo anno in cui si commemora il centenario di uno degli eventi più significativi nel cammino all’indipendenza della nostra nazione  – la Pasqua del 1916“.

“Come ci riuniamo per celebrare la nostra irlandesità nella giornata di festa nazionale, è opportuno che non solo ricordiamo i nostri fondatori, ma anche cogliere l’occasione di immaginare quello che l’Irlanda potrebbe diventare in futuro. Dobbiamo chiederci come potremmo utilizzare al meglio quella libertà che è stata tramandata a noi dalle precedenti generazioni”, ha dichiarato Michael D. Higgins.

“Come nel 1916, siamo in grado di apprezzare la complessità di quella manifestazione storica che fu la Rivolta pasquale. Ora possiamo riconoscere le diverse identità, così come le varie ideologie, e credenze che li ha motivati. Uomini e donne sono stati determinati per raggiungere l’indipendenza, e di proclamare una repubblica libera con pari diritti e opportunità per tutti i suoi cittadini.
Cento anni più tardi, mentre riflettiamo sulla proclamazione del 1916, e l’idealismo che lo ha ispirato, siamo esortati a impegnarsi nuovamente. Siamo invitati a cercare di raggiungere le promesse non mantenute del passato come noi immaginiamo, insieme, con una nuova possibilità per il nostro presente e futuro collettivo”, ha aggiunto Michael D. Higgins in un passaggio del lungo discorso tenuto in occasione del 17 marzo.