Microsoft investe a Dublino e annuncia quattro nuovi datacenter

Microsoft investe a Dublino

Quattro nuovi impianti che potrebbero costare fino a 900 milioni di euro, così il Dublin City Council approva i piani Microsoft. L’azienda americana può iniziare a costruire.

Col sì definitivo del Dublin City Council, Microsoft, nei prossimi tre anni, potrà iniziare a realizzare più data center in città. Stando alle ultime notizie, dovrebbero essere quattro: almeno tre centri saranno realizzati nel parco commerciale Grange Castle a Clondalkin per un costo totale di 800 milioni di euro.

L’azienda americana è stata una delle prime a sbarcare in europea, in tempi non sospetti. Correva l’anno 2007. Poi, negli anni, la domanda di servizi online si è ampliata costringendo i colossi americani a dotarsi di nuovi centri dati. Come Google, Amazon, Apple e Twitter, già radicati in Irlanda, anche Microsoft sembra riconfermare ancora una volta il legame con il paese. In fondo, le agevolazione fiscali e i collegamenti verso l’area atlantica fanno dell’Isola un piccolo tesoro per le compagnie straniere.

 

Microsoft

Lo confermano gli investimenti milionari delle altre multinazionali americane: Apple sta investendo 850 milioni a Galway mentre Facebook sta progettando di costruire un nuovo data center, da 200 milioni di euro, a Clonee, nella Contea di Meath. Allo stesso tempo, Amazon si espande a Dublino, con un piano che prevede di convertire l’ex fabbrica di biscotti Jacob.

 

Altre risorse