Ophelia: l'uragano anomalo che spaventa l'Irlanda

Ophelia: l’uragano anomalo che spaventa l’Irlanda

Anomalo perché Ophelia rappresenta una vera e propria anomalia meteorologica. Nato nel cuore dell’Atlantico, l’uragano ha sorpreso tutti perché invece di dirigersi verso Caraibi e Stati Uniti, proprio come fece Irma, Ophelia ha scelto l’Europa. 

Stando a quanto dichiarato dal National Hurricane Center, l’uragano colpirà prima le isole Azzorre nell’Atlantico prima di arrivare in Irlanda e a seguire la Scozia. Se non dovesse cambiare direzione, l’isola di Smeraldo sarà investita nel pomeriggio di lunedì. Quello che desta preoccupazione è il fatto che Ophelia continua a rafforzarsi. L’Ente americano di monitoraggio ha già comunicato il passaggio di categoria da 1 a 2 (su un massimo di 5 della Scala Saffir-Simpson). Crescita che potrebbe aumentare ancora durante le fasi di avvicinamento al Vecchio Continente.

Secondo gli ultimi rilievi, Ophelia si presenta con venti che soffiano a 170 km/h e si trova ancora ad oltre 1.100 km dalle Azzorre, le isole portoghesi nell’Atlantico, e a 3.200 km dal sud Irlanda.

Ophelia, l’uragano tropicale

Ophelia non è un unicum, ci sono stati già altri uragani tropicali che hanno invertito la rotta e puntato l’Europa. Rispetto a ciò che solitamente accade, però, i resti di tempeste tropicali atlantiche, dopo aver colpito – e conosciamo le conseguenze – i Caraibi e gli Stati Uniti, compiano un arco fin verso l’Islanda, le isole britanniche e la Scandinavia. Più raro che un uragano si avvicini all’Europa dall’area delle Azzorre. Ad ogni modo, oltre ai venti che ricordiamo essere abbastanza violenti si dovrebbe avvertire una vampata d’aria calda, sospinta verso Nord proprio dalla profonda depressione. Questo dovrebbe stravolgere il clima e far salire la colonnina della temperatura fino a 34° C in Portogallo e più di 20° C a Londra. 

Diffuso dalla Nasa, questo video mostra l’evoluzione della tempesta attraverso una riproduzione 3D. I dati sono stati acquisiti dalla strumentazione del satellite GPM (Microwave Imager e Dual-Frequency Precipitation Radar).

Hai trovato utile questo articolo?
0/50 voti