Pint date, appuntamento con Guinness

Partecipa al Pint Date con Guinness

Anche l’Italia si prepara a celebrare il giorno di San Patrizio in modo speciale grazie al primo Pint Date: un vero e proprio appuntamento lanciato da Guinness per riunire tutti gli appassionati e vederli festeggiare nei pub della penisola al grido di “Good time for a Guinness”.

Partecipare al Pint Date è facile: ragazzi, adulti, amici, coppie di innamorati si ritroveranno davanti alla stout più famosa al mondo e grazie all’hashtag #pintdate potranno raccontare sui social la loro esperienza.

Il Pint Date sarà un incontro riservato a tutti gli appassionati della celebre stout che verranno invitati a contattare gli amici e a vederli al pub per una festa esclusiva, un evento che è ormai parte della nostra tradizione e unisce oltre 70 milioni di persone in tutto il mondo. Anche quest’anno le celebrazioni del Saint Patrick’s vedranno coinvolti paesi di 5 continenti: da Dublino a Dubai, da Londra a Lima, dal Perù a Parigi, da Sydney a Stoccolma.

Come partecipare al Pint Date

Nei giorni precedenti al 17, giornata ufficiale della celebrazione, sulla pagina Facebook ufficiale GUINNESS® verranno lanciati inviti personalizzati al Pint Date. Appelli rivolti ai compagni di squadra o all’amica del cuore, agli amici barbuti piuttosto che ai colleghi di sempre. Per fare ciò, basterà semplicemente taggare la persona scelta sulla foto.  A questo punto scatterà l’invito a partecipare ai festeggiamenti e vedersi al pub per condividere lo spirito di Saint Patrick e una Guinness. Un coinvolgimento diretto e trasversale che potrà essere raccontato sui social postando foto e selfie con l’hashtag #pintdate.

A questo punto, i migliori post del Pint Date saranno selezionati ed entreranno di diritto a far parte del video-tribute ufficiale di Guinness 2018. Lo spiega Francesco Bittinelli, Country Manager Italy and Austria, Distributors: “Volevamo raccontare il “Good time for a Guinness” creando un appuntamento vero e proprio, da segnare sul calendario. Grazie al Pint Date andremo a raccontare chi ha partecipato, portando nel nostro spazio i loro volti e le loro storie”.

Dall’anno in cui Arthur Guinness firmò un contratto di 9.000 anni per l’affitto dello stabilimento St. James Gate a Dublino, a metà settecento, di fatto la Guinness Storehouse: l’azienda si è posta almeno due obiettivi. Uno fra tutti è quello di di diffondere nel mondo i valori di amicizia e condivisione, l’altro di raccontare le qualità di una birra dal carattere deciso, preparata seguendo criteri rigorosi, fatta di tradizione e innovazione.