Botanic Gardens è una parte importante del patrimonio vittoriano di Belfast e un luogo popolare di incontro per residenti, studenti e turisti. Qui si tengono festival ed eventi. I concerti musicali si svolgono a Stranmillis. Nei giardini si è svolto per vari anni il Tennents Festival, che ha visto protagonisti artisti de calibro di Snow Patrol, The Raconteurs, Editors e Kaiser Chiefs. Il 26 agosto 1997, toccò agli U2.

I giardini furono aperti nel 1828 come giardini botanici reali di Belfast, in risposta all’interesse pubblico per l’orticoltura e la botanica. In seguito l’area divenne un parco privato accessibile soltanto la domenica. Nel 1895 divenne un parco pubblico quando la Belfast Corporation acquistò i giardini dalla Belfast Botanical and Horticultural Society. Oggi sono comunali.



Raggiungete questo meraviglioso angolo di paradiso imboccando Stranmillis road, una strada nelle vicinanze della Queen University. Dall’ingresso principale del Botanic Gardens è possibile accedere all’Ulster Museum.

Botanic Gardens: cosa vedere

Questo parco è molto presente nella cultura dei ragazzi locali. Finito nella serie The Fall, destinazione preferita della giovane Olivia “Livvy” Spector, i Botanic Gardens godono di tanta attenzione.

Palm House

Botanic Gardens, Belfast

La prima pietra del Palm House fu posta dal Marchese di Donegal nel 1839 e il lavoro è stato completato nel 1840. Si tratta di uno dei primi esempi di architettura curvilinea in ghisa, una delle prime serre al mondo. Progettato da Charles Lanyon e costruita da Richard Turner, la Palm House precede le serre a Kew e quella di Glasnevin. La casa è costituita da due ali, una fresca e l’altra tropicale. Lanyon ha modificato i piani originali per aumentare l’altezza della cupola, permettendo così spazio alle piante più alte. In passato, ci sono stati dei vegetali alti 11 metri. Il giglio, nativo per l’Australia, fiorì dopo un’attesa di 23 anni. Era il 2005. All’interno c’è persino una pianta di 400 anni: la Xanthorrhoea.

I Botanic Gardens contengono un’altra serra, la Tropical Ravine House costruita da un capo giardiniere, McKimm, nel 1889. Con un balcone disposto su ogni lato, questa struttura vanta un design unico. L’attrazione più popolare è il Dombeya, che fiorisce ogni anno a febbraio. Durante la visita non perdetevi un roseto costruito nel 1932 e varie specie di alberi, tra cui il carpino.

Orari

Aperto tutti i giorni dalle 7.30, i Botanic Gardens rispettano degli orari di chiusura che variano a seconda del periodo dell’anno. Dove si trova il Botanic Gardens? A College Park, lungo Botanic Avenue (BT7 1LP).

Cosa vedere a Belfast

C’è stato un tempo in cui Belfast era al centro di notizie terribili. Nel ventunesimo secolo, però, questa città è cambiata profondamente. Lo storico porto è stato rivitalizzato dal Titanic Quarter, il quartiere dedicato al Titanic, dove si trovano due di una serie di musei avvincenti. I turisti possono ammirare Stormont, il Municipio e molti altri monumenti vittoriani, tutti delimitati ad ovest da preziose colline di basalto. Ammirate la Cathedral Quarter, la City Hall, la Linen Hall Library, l’Odyssey Arena, il Castello di Belfast, lo Zoo, i murales di Belfast, la Grand Opera House e la St Anne’s Cathedral.

Hai trovato utile questo articolo?
5/56 voti