La Loyalist Commission è stata costituita nell’ottobre 2001 da alcuni membri dell’Ulster Unionist Party (UUP), come un’organizzazione rappresentativa di tre gruppi paramilitari lealisti: la UDA, l’Ulster Volunteer Force (UVF) e il Red hand defenders (RHC).

La Loyalist Commission è un’organizzazione che appartiene all’ala della Chiesa Protestante e delle comunità protestanti nel nord di Belfast.

Un nuovo gruppo terroristico ha minacciato i membri del Servizio di polizia dell’Irlanda del Nord (PSNI). Inoltre, la Loyalist Commission è emersa più volte durante la stagione di turbolenze in Irlanda del Nord. Dopo i vari divieti per le parate orangiste, quelle che ricordano la vittoria di Guglielmo III d’Orange, il gruppo ha rilasciato diverse dichiarazioni minacciose.

Dopo alcuni episodi di scontri a Belfast, definito come l’attacco brutale alla comunità protestante. Visto che è stata ferita “la nostra gente”, non ci sono altre possibilità, se non annunciare che la PSNI, ovvero la polizia nordirlandese, e la Parades Commission erano obiettivi legittimi.

Quelle dichiarazioni furono rilasciate alcune ore dopo i disordini scoppiati nelle strade di Crumlin e Woodvale, quando la polizia ha impedito ad un’Ordine di Orange di tornare indietro, al punto iniziale, da dove era partita la parata. L’episodio è accaduto a Ligoniel, nel nord della città. Nei violenti scontri, 24 poliziotti sono stati feriti mentre tentavano di salvare una ragazza finita sotto un’auto. Un uomo è stato arrestato con l’accusa di omicidio in relazione all’incidente stradale che ha coinvolto una ragazza di 16 anni. La giovane ha riportato lesioni gravi. Sempre in quella giornata, altre nove sono state fermate perché ritenute direttamente legate alla causa lealista.

Stando a quanto trapelato dalle varie indagini. La Loyalist Commission è un’organizzazione paramilitare che è stata costituita nell’ottobre 2001 da alcuni membri dell’Ulster Unionist Party (UUP), come un’organizzazione rappresentativa di tre gruppi paramilitari lealisti: la UDA, l’Ulster Volunteer Force (UVF) e il Red hand defenders (RHC).

Hai trovato utile questo articolo?
0/50 voti