Ian Paisley

La Ulster Resistance è una piccola organizzazione paramilitare lealista fondata il 10 novembre 1986 da Ian Paisley, leader del Democratic Unionist Party (DUP), e da Peter Robinson e Ivan Foster. Lo scopo iniziale della Ulster Resistance era di porre fine al Trattato Anglo-Irlandese.

Ad una prima conferenza tenutasi presso la Ulster Hall di Belfast ne seguirono altre in diverse città nordirlandesi. Il gruppo era organizzato in nove battaglioni e i membri indossavano un basco rosso.

Nel novembre 1988 furono trovate delle armi nella contea di Armagh e ci fu l’arresto di un candidato del DUP accusato di mantenere i contatti tra il partito e le organizzazioni paramilitari lealiste. Il DUP dichiarò in seguito che i contatti con l’organizzazione terminarono nel 1987. Nell’aprile 1987 due membri della Ulster Resistance furono arrestati a Parigi durante una riunione con un diplomatico sudafricano.

Nel corso dell’incontro ci fu uno scambio di informazioni sulla tecnologia missilistica Shorts in uso per le armi.
Alla fine degli anni ’80 alcuni membri della Ulster Resistance entrarono a far parte di un altro gruppo paramilitare lealista chiamato Resistance.

Hai trovato utile questo articolo?
0/50 voti