Un viaggio nell’Est Irlanda è sicuramente indimenticabile: l’opportunità è confrontarsi con luoghi pazzeschi, meravigliosi, a tratti magici e mitologici.

Il territorio si snoda a pochi passi dalla capitale irlandese: Dublino. Ci sono tantissimi siti di interesse da visitare e altrettante attività da praticare in gruppo, a coppia o da soli. Basta guardarsi intorno per scoprire contee di grande valore. A cominciare dalla County Dublin e dei tanti villaggi localizzabili nelle vicinanze della capitale raggiungibili con i mezzi di trasporto locali.

Detto questo vogliamo citare una regione in particolare, fiore all’occhiello dell’Est Irlanda. Una particolarissima contea avvolta dal mistero, un’area che nessun’altro posto d’Irlanda può vantare. Si tratta di una storia celebrare, dove gli antichi riti evocano un passato lontanissimo. Apprezzata da coloro che amano la cultura celtica e i Celti, il Meath conserva la straordinaria Boyne Valley, patria dove emergono la celebre tomba di Newgrange e altri tumuli dal valore inestimabile.

Procediamo con ordine. Troverete un lungo elenco di contee e di posti meravigliosi da visitare durante il vostro viaggio nell’Est Irlanda. Andremo a caccia di luoghi incantevoli sfuggendo al trambusto di Dublino e dirigendosi a sud, nella selvaggia e incantevole Wicklow. Panorami mozzafiato e maestose valli glaciali, passi di montagna ricoperti di ginestre e felci.

Attrazioni principali

Est Irlanda

Scopriamo insieme quali sono le località da vedere in zona Est Irlanda, ovvero le migliori attrazioni alle quali non potrete rinunciare durante la vostra vacanza nella regione.

Powerscourt Estate

La visita della dimora palladiana, con ampi giardini all’italiana, farà comprendere la disuguaglianza che esisteva nell’area Est Irlanda, e nell’Isola tutta, durante il XVIII secolo quando fu costruita Powerscourt. Originariamente costruita da Richard Cassels tra il 1731 e il 1743, l’edificio principale fu oggetto di continui ringiovanimenti per le generazioni a venire, con notevoli modifiche apportate nel XVIII e nel XIX secolo.

Glendalough, Monastero di St Kevin

Un antico insediamento monastico, Glendalough (che significa: “Valle dei due laghi”) offre ai visitatori di la possibilità di passeggiare non solo attraverso le idilliache colline dell’Est Irlanda, ma anche attraverso i paesaggi accidentati dell’antica storia irlandese. Fondato nel quinto secolo da San Kevin, l’insediamento sarebbe diventato molto potente al suo apice, circa quattrocento anni dopo.

Boyne Valley

Mille anni più vecchio di Stonehenge, Brú na Bóinne è un’enorme necropoli neolitica, costruita per ospitare i corpi delle élite sociali che governavano questa antica regione. Comprende una vasta area dell’Est Irlanda e si contraddistingue per tre siti principali che sono: Newgrange, Knowth e Dowth.

Clonmacnoise

Arroccata sulle rive del fiume Shannon, Clonmacnoise è forse la principale delle città monastiche dell’area Est Irlanda. Per coloro che sono interessati al cristianesimo primitivo, è una destinazione da vedere. All’interno delle antiche mura della città sono racchiuse varie rovine ecclesiastiche tra cui una cattedrale, sette antiche chiese, tre alte croci, torri rotonde e la più grande collezione di tombe paleocristiane nell’Europa occidentale. Tutte straordinariamente ben conservate.

Collina di Tara

Situato vicino al fiume Boyne. La collina di Tara è un sito archeologico situato tra le città di Navan e Dunshaughlin nella contea di Meath. Secondo la leggenda fu la sede dell’Alto Re d’Irlanda. La collina di Tara era in uso fin dal Neolitico, da allora fino al XII secolo fu usata come centro sacro e politico.

Castletown House

La nobiltà anglo-irlandese del XVIII secolo lasciò molti ricordi dell’opulenza di cui godevano, come attesterà la tenuta di Powerscourt. Ma anche tra le molte case signorili del territorio Est Irlanda, Castletown House si distingue come la più grande e imponente proprietà georgiana dell’Isola.

Irish National Stud

Poco più di un miglio a sud della città di Kildare, l’Irish National Stud è forse la più grande attrazione turistica in questa parte dell’Irlanda. Nella sua storica visita del 2011 in Irlanda, la regina Elisabetta II ha alimentato la sua passione per tutte le cose equestri visitando lo stallone che ospita alcuni dei migliori cavalli del mondo.

Sally Gap

Accessibile in auto, la parte Est Irlanda è frequentata da migliaia di escursionisti che visitano l’Irlanda ogni anno. Sally Gap offre ai visitatori dei paesaggi meravigliosi. Si trova sulle montagne di Wicklow, si scavalla tra est e ovest, e offre fantastiche vedute su Lough Tay e Lough Dan.

Silver Strand Beach

Silver Strand Beach

Silver Strand Beach si trova a circa 10 minuti di auto da Wicklow Town e resta ancora uno dei posti sconosciuti rispetto alle spiagge più vicine a Dublino: Howth e Portmarnock. La differenza tra queste due spiagge, Silver Strand non è mai troppo affollata e ha una sabbia liscia come la seta.

The Jealous Wall

The Jealous Wall

Il muro geloso è una “finta rovina”, un edificio progettato senza altra ragione se non la decorazione. Si trova presso il Belvedere House and Gardens, nella contea di Westmeath. È una delle tre follie gotiche trovate nei giardini, insieme all’arco gotico e al gazebo ottagonale.

Lough Dan

Lough Dan

Lough Dan è un pittoresco lago a forma di boomerang nella contea di Wicklow. Rimane relativamente sconosciuto ai turisti, ma è molto popolare tra i locali per il kayak e le escursioni. Ha una profondità media di 44 piedi.

Contee Est

Ecco le Contee in zona Est Irlanda, ovvero le regioni che compongono l’area orientale dell’Isola di Smeraldo. Viaggiate consapevolmente, facendo conoscenza di cosa vi aspetta.

Contea di Dublin

Affascinante e romantico, nei dintorni di Dublino spiccano Sandycove, il piccolo porticciolo di Howth e la spiaggia dei dublinesi, Bray. Peculiarità di queste piccole realtà locali sono cibo, pesce fresco, passeggiate e benessere per il corpo e per lo spirito. La migliore zona sulla costa Est d’Irlanda? Può darsi, ma non ci giurerei.

Sette regni irlandesi

La zona regala delle ottime spiagge e delle celebri montagne conosciute con il nome di Wicklow Mountains ed è contraddistinta dalla città di Wicklow, nota per ospitare dei giardini spettacolari ed eleganti, tra cui quello famosissimo di Powerscourt. Ad attendervi ci sarà persino la cascata più alta dell’Isola oltre a delle splendide colline, brughiere, boschi e laghi.

Wexford

La Contea di Wexford è capeggiata dall’omonima città di Wexford che si presenta con la caratterizzata Piazza del mercato, meglio conosciuta come Bull ring per via delle corse dei tori. Troverete, una volta sul posto, la statua del commodoro John Barry, emigrante irlandese che fondò la prima flotta americana per combattere contro gli inglesi; West Gate, un’antica porta accanto alle rovine di Selskar Abbey: la Wexford Opera House e il Wexport Arts Centre.

Kilkenny

Non certo secondaria è la Contea di Kilkenny, che fa parlare di sé facendo tornare il visitatore al XIV secolo. Precisamente a quando l’Inghilterra, che temeva le forti capacità di assimilazione degli irlandesi, emanò gli “statuti di Kilkenny”. Di cosa si trattava? Delle vere e proprie leggi che proibivano i matrimoni con gli irlandesi, l’uso di costumi tradizionali e l’uso del gaelico. Reminiscenze sono tutt’ora presenti nel quartiere identificato come Irishtown, ovviamente le leggi sono oramai in disuso ma i ricordi restano accesi.

Contea di Meath

La Contea di Meath è un posto dell’Est Irlanda davvero unico e speciale. Visitare la località è quasi un obbligo. Questo perché potrete conoscere siti costruiti 5mila anni prima della venuta di Cristo. Vi pare poco?

Castle Leslie Estate, Contea di Monaghan

Monaghan, Mhuineacháin in gaelico, è conosciuta come la “terra delle piccole colline”, in riferimento alla grande densità di drumlins presenti nell’area.

Westmeath

Westmeath, sicuramente meno conosciuta rispetto ad altre, si presenta con le proprie peculiarità. Da queste parti l’agricoltura e l’allevamento sono fonti di rendita e sostengono l’economia. Non è difficile trovare carne e latte, ce ne sono in abbondanza, di ottima qualità.

Contea di Kildare

Durante il soggiorno nell’Est Irlanda potrete visitare la Contea di Kildare, in gaelico Cill Dara, patria di oltre 4mila abitanti e celebre nel mondo per il commercio e l’allevamento dei purosangue irlandesi. Da queste parti gli amanti dei cavalli troveranno centri di equitazione, scuderie e tutto ciò di cui avranno bisogno per montare a cavallo.

Contea di Offaly

Ecco la regione di Offaly, i cui confini sono marcati dal fiume Shannon a ovest e dalle Slieve Bloom a sud-est. Natura, con paesaggi da capogiro, rendono la località ospitale e molto apprezzata dagli europei.

Templetown Beach, Contea di Louth

Il Louth è una regione facilmente raggiungibile dall’aeroporto di Dublino e al contempo facilmente accessibile anche dalla città di Belfast.

Rock of Dunamase, Contea di Laois

Il Laois si presenta quasi completamente pianeggiante ed è l’unica area che non confina con contee costiere.

Ducketts Grove, Carlow

Carlow, che ospita circa 30 mila abitanti, è bagnata dai fiumi “Barrow” e “Slaney”.

Cloughoughter Castle, Cavan

Cavan è conosciuta come la regione dei laghi, un vero e proprio paradiso per i pescatori irlandesi e per gli appassionati in generale. Nei laghi si possono pescare anguille, lucci e altre varietà di pesce, in un meraviglioso paesaggio che si alterna tra acqua e Drumlins.

Longford

L’area di Longford è meno conosciuta rispetto ad altre regioni e non per questo non caratteristica. Piuttosto piccolina, la maggior parte dei cittadini del territorio situato nella zona Est Irlanda vivono nell’omonima città di Longford.

Siti irlandesi patrimonio dell'Umanità

Tra i luoghi da non perdere assolutamente ci sono i siti patrimonio dell’Unesco. Si tratta delle vere e proprie chicche, ambite dai turisti e anche dal cinema. Come le Skellig Michael che hanno fatto da sfondo in Star Wars.