Dalkey

Dalkey, in irlandese Deilginis, è un sobborgo di Dublino e stazione balneare situata a sud della capitale. La sua fondazione risale ad un insediamento vichingo e divenne un importante porto durante il Medioevo.

Secondo John Clyn, Dalkey è stata una delle porte attraverso le quali la peste è entrata in Irlanda a metà del 14° secolo. Pur essendo la patria di molti scrittori irlandesi tra cui Maeve Binchy, Hugh Leonard, e artisti del calibro di Bono e Van Morrison, la cittadina viene considerata un’attrazione turistica minore.

Da vedere, ci sono i castelli normanni e la spiaggia di Sandycove e l’adiacente Forty Foot, luogo di balneazione a pochi passi dalla Torre di Joyce che ogni anno ospita il tradizionale tuffo di Natale.

 

Visitare Dalkey

Il nome della città, ripreso dall’isola, vuol dire “spina”. La tradizione locale dice che Hugh Dempsey fu incoronato “Re di Dalkey” nel 1780. Sul lato sud della chiesa si trova una pietra in suo onore, fatta costruire dal padre che recita: «Questa pietra è stata eretta dal Signor Murtagh Dempsey in memoria di suo figlio Hugh Dempsey morto il 7 aprile 1790».

La caratteristica di Dalkey sono i diversi piccoli porti che si trovano lunga la costa. Quello più grande è il Bulloch Harbour, ubicato nella parte settentrionale. Poi c’è Coliemore Harbour che, è più piccolo ma allo stesso tempo pittoresco, si trova nella parte meridionale del villaggio. In quest’area potrete incontrare pescatori che portano a riva, con le barche, aragoste e granchi. Tra l’altro, da questo porticciolo è possibile effettuare il noleggio di piccole barche per la pesca.

Come raggiungere Dalkey

Dalkey è servita dal sistema ferroviario elettrico DART, che collega la capitale alle baie. Il panorama vale da solo il costo del biglietto. Ma chi non ama le rotaie, può raggiungere il villaggio tramite bus grazie al servizio offerto da Aircoach con sosta a Hyde, strada di collegamento con l’aeroporto di Dublino.

 

Festival

Il Book Festival è stato istituito per celebrare e promuovere il talento letterario. Il festival si svolge a metà giugno. Se al posto della letteratura preferiste ingurgitare aragoste, granchi e jazz, allora fate un salto al Lobster, Crab and all that Jazz che si tiene, ogni anno a Dalkey, a fine agosto.

Altre risorse