Non bisogna allontanarsi molto da Dublino per scoprire un delizioso paesino di mare, Malahide è un villaggio caratterizzato dal castello e dai giardini.

Trascorrere qualche giorno a Malahide, in irlandese Mullach Íde, significa rilassarsi ai piedi della roccaforte, che monopolizza l’intera quotidianità. La località è sempre affollata, soprattutto nei mesi estivi e, dunque, dovrete affrontare i molti turisti che decidono di visitarla.

Divenuta famosa per il castello e i suoi giardini, considerati tra i più belli in Irlanda, Malahide, seduta sulla costa est a sedici chilometri dalla capitale, è ricca di pub e ristoranti tradizionali capaci di regalare momenti piacevoli. Sedetevi al Gibney’s, oppure allo Smyth’s e ancora presso il Duffy’s. Sorseggiate qualcosa prima di rimettervi in sesto per una sana lettura presso la biblioteca pubblica. La consultazione dei libri è libera ed è possibile ottenere in prestito una vasta gamma di titoli.

Cosa vedere a Malahide

Malahide village

Come abbiamo già detto, Malahide si identifica con il suo castello. Eppure potrete fare una passeggiata lungo l’insenatura, rilassarvi sulla spiaggia e ammirare le tante imbarcazioni attraccate al porto. Anche se non avrete voglia di visitare la fortezza potrete fare delle piacevoli passeggiate lungo gli undici ettari di giardini pubblici, a esclusione del parco fortificato (1,6 ettari) che è a pagamento. Gratis con la Dublin Pass.

Castello di Malahide

Malahide Castle

La maggiore attrazione turistica di Malahide è la Fortezza, residenza privata da circa 800 anni. Il castello apparteneva alla famiglia dei Talbot, che vi hanno vissuto dal 1185 al 1973. 791 anni, escluso il periodo che va dal 1649 al 1660 quando venne abitato da Oliver Cromwell. Secondo leggenda tra queste stanze si nasconderebbe un fantasma. A detta dei locali è il nipote di Tablot, che ogni 25 anni si aggira per le 76 sale della dimora. In fondo è stato il primo abitante del maestoso edificio.

Il Tour nelle stanze del castello di Malahide comprende quattro stanze principali. A cominciare dalla Oak Room, rivestita con pannelli intagliati in legno che rappresentano scene tratte dalle sacre scritture, fra cui Adamo ed Eva, la tentazione e la cacciata dall’Eden. Seguono le Small and Great Drawing Rooms, esempi raffinati di sale georgiane con uno stile che va dal rococò al neoclassico. La Great Hall, invece, è maestosa, ridecorata nel 1825 e arricchita da elementi di falegnameria e caminetti, con un fregio di incisioni che risale al XVI e XVII secolo.

Dove si trova e come arrivare

Malahide è ben collegata a Dublino grazie al servizio di linea ferroviaria DART. Potrete scendere alla stazione omonima del sobborgo. L’alternativa alla metro è l’autobus: fate riferimento al numero 42. In auto, Malahide può essere facilmente raggiunta percorrendo le seguenti strade: R106, R107, R124, la M1 e la M50. Situata in direzione nord, e parte della Contea di Dublin.

Dintorni

I dintorni di Malahide

Da Malahide è possibile raggiungere di verse località a partire da Bray, altro posto molto amato dai dublinesi. Ma anche Greystones, una cittadina nella contea di Wicklow, e ancora Balbriggan, Drogheda o Dundalk. Se viaggiaste in bus, dalla zona potreste proseguire in direzione di Swords, Sutton, la celebre e meravigliosa Howth, Portmarnock e Baldoyle. Informatevi sui percorsi, chiedete che giro fanno le linee 32a, 32x, 42 e 102.