Kilkenny è una graziosa città irlandese e tra le più popolari destinazioni turistiche d’Irlanda. Per molti irlandesi, la località è un’ottima meta da fine settimana. Circondata da foreste e fiumi, con percorsi panoramici mozzafiato, il posto si contraddistingue per essere luogo ideale di piacevoli passeggiate all’aria aperta. La cittadina rientra nell’elenco delle mete che vale la pena inserire nell’itinerario di viaggio.

Al contempo, Kilkenny è divenuta famosa per l’intrattenimento notturno. Avete capito bene. Seppur di piccole dimensioni e con una popolazione che non supera le 30 mila unità, il centro urbano si contraddistingue per i suoi pub. Potrete contarne circa un centinaio e sono tutti meritevoli di una visita. Non basterebbe una vita, eppure la notte è lunga e di locale in locale potrete fare un tour di piacere fino al mattino. Un aspetto nuovo che mette in risalto Kilkenny. Dapprima considerata meta della tranquillità, ad oggi capace di offrire anche divertimento.

Il clou della festa si raggiunge a metà agosto, ottimo periodo per visiarla, quando entra nel vivo l’Arts Week. Si tratta di un festival annuale divenuto centro culturale degli artisti irlandesi. Durante le date dell’evento, la cittadina di Kilkenny vive un momento magico, di splendore, e di storia. I suoi edifici medievali, che le hanno procurato il soprannome di marble city (“città di marmo”), rivivono nell’arte. I colori riescono persino a far risplendere la pietra nera (si tratta di roccia calcarea importata dalle zone vicine nei vari secoli, ndr) fossile che compone l’ossatura principale di tanti palazzi.

Cosa vedere

Kilkenny

Come abbiamo già sottolineato poc’anzi, Kilkenny è una località dell’Est Irlanda rinomata per i suoi edifici medievali. Tra tutti spicca il castello, imponente maniero che fu antica dimora dei Butler (già FitzWalter), acquistato dal governo irlandese nel 1967 per la cifra irrisoria di 50£ e oggi visitabile dai turisti. Al suo interno è ospitato parte della National Art Gallery. Proseguendo il vostro viaggio potrete ammirare la Cattedrale anglicana di Saint Canice, santo che dà il nome alla città. Kilkenny, Cill Chainnigh, significa appunto “chiesa di Canizio”. Il Duomo, per intenderci, dispone di una torre slanciata dalla cui sommità si gode una splendida veduta sulla città.

Visitate l’abbazia dominicana di Kilkenny, situata lungo Parliament Street, conosciuta come Black Abbey. Fondata da Guglielmo il Maresciallo, II conte di Pembroke nel 1225, l’Abbazia prende il nome dall’abito scuro dei monaci. Nel 1543, sei anni dopo la soppressione dei monasteri voluta da Enrico VIII, la struttura fu trasformata in un palazzo di giustizia. Con l’arrivo di Oliver Cromwell nel 1650, Kilkenny fu quasi totalmente distrutta e solo nel 1866 furono avviati i lavori di ricostruzione. Perciò, quello che vedrete di quest’abbazia, risale quasi completamente al XVIII e XIX secolo.

C’è dell’altro. Non perdete Green’s Bridge, un ponte del 1766 che attraversa il fiume Nore. Proseguite la visita accedendo da Rothe House & Gardens, si trova sempre su Parlamient street, la casa di un ricco mercante di nome John Rothe. Costruita tra il 1594 e il 1610, la dimora è divenuta una sorta di museo. Vanta oltre duemila manufatti. Ancora in città ci sono il The Tholsel, il municipio, la Kyteler’s Inn, una vecchia casa di Kilkenny in pietra e la Shee Alms House.

Il Castello di Kilkenny (Castle)

Residenza della famiglia FitzWalter prima e Butler poi, il castello è stato sede dell’assemblea dell’Irlanda confederata. Un tuffo nella storia d’Irlanda, considerando che occorre tornare indietro nel tempo fino al 1640. La prima struttura storica sorta nell’area del castello è stata una torre in legno, realizzata nel 1172 da Richard de Clare, il conquistatore anglo-normanno meglio conosciuto come Strongbow. Nel 1391 passò di mano alla famiglia Butler, nobile e potente famiglia locale, e rimase in loro possesso fino al 1935. Le troppe spese di manutenzione, però, segnarono la sua decadenza. Col passare del tempo, i mancati restauri resero la residenza un luogo privo di ogni valore. Non passò molto e la dimora fu battuta all’asta.

Kilkenny St Canice Cathedral

La cattedrale di San Canizio è la cattedrale anglicana della città di Kilkenny. Dista cento metri dal fiume Nore e si raggiunge tramite una scalinata, i St Canice’s Steps, che risalgono al 1614. Attorno alla cattedrale sorgono il cimitero, una torre rotonda e il palazzo vescovile datato XVII secolo.

Rothe House & Gardens

La Rothe House è una casa della città di Kilkenny, costruita in stile Tudor, e costituisce il miglior esempio nel paese di casa di mercanti. La’abitazione, risalente al XVI secolo, fu costruita attorno ad una serie di cortili e attualmente ospita un piccolo museo che espone cimeli della cultura popolare locale.

La birra di Kilkenny

Kilkenny è una cittadina famosa per la produzione di birra. Il centro urbano ospita una fabbrica del 1710: l’abbazia di Saint Francis Abbey (conosciuta anche con il nome di Kilkenny Grey Friary, è un’abbazia francescana medievale e monumento nazionale). La trovate al civico 31 lungo Parliament St. Al suo interno è prodotta la famosa birra rossa, che noi conosciamo col nome di Kilkenny, oltre alla meno nota Smithwick’s. Una bevanda molto più forte e amara, concepita per accontentare i turisti che non erano abituati al gusto della Guinness. Come del resto delle grandi fabbriche irlandesi di birra, anche la St Francis Abbey brewery, dei signori Cole e Smithwick, dopo secoli di produzione tradizionale, è stata acquistata negli anni ’60 dal gruppo Diageo. Lo stesso marchio che detiene Guinness e Harp. Dal 2013, l’abbazia è un centro turistico che racconta e documenta la storia della birreria.

Dove dormire

Dormire a Kilkenny in un hotel della zona. Servitevi di questo elenco per scegliere un hotel posizionato nelle vicinanze dei luoghi più interessanti di Kilkenny. In questo modo avrete la possibilità di muovervi direttamente a piedi.

Eventi e quando andare

Come dicevamo Kilkenny ospita un gran numero di eventi annuali. A cominciare dal tanto citato Arts Festival, che si svolge ad agosto, e presenta una varietà di spettacoli e di eventi di musica classica, mostre d’arte, letture letterarie, workshop, jazz e sessioni di musica folk. Altri festival includono il Roots Festival di Smithwick – Music Festival (maggio); Kilkenny Cat Laughs – Comedy Festival (giugno); Festival Internazionale del Coro Gospel (che solitamente si svolge tra agosto e settembre); Greystock Festival (settembre); Savor Food Festival (ottobre) e Kilkenomics Festival (novembre). Se siete interessati a vedere correre i levrieri, andate a Saint James Park: lo Stadio dedicato alle corse di levrieri.

Come arrivare

Kilkenny è capoluogo omonimo della Contea di Kilkenny e sorge sul fiume Nore nella parte sud-centrale dell’isola e della provincia del Leinster, l’unica città a non essere sulla costa.

Tour da Dublino

Kilkenny visitata attraverso un tour. Ce ne sono diversi e alcuni sono disponibili direttamente da Dublino. Un modo semplice e comodo per non dover organizzare nulla e godersi la gita con il massimo piacere.