Il Castello di Kilkenny (Castle)

Il Kilkenny Castle fu eretto sul sito della fortezza fondata da Strongbow attorno al 1172, poi abitato nel 1391 dalla famiglia Butler of Ormond fino al 1967, prima di essere acquistato dallo Stato irlandese per la modica cifra di 50 sterline irlandesi. Ascesa e caduta del Castello di Kilkenny raccontano la storia di un monumento divenuto nel tempo, una ricercata meta turistica.

L’imponente presenza del castello di Kilkenny lo rendono un elegante maniero medievale costruito alla fine del XII secolo ed è situato nell’omonima cittadina irlandese di Kilkenny. Passato per le mani di alcune famiglie, il Kilkenny Castle è stato sede dell’assemblea dell’Irlanda confederata nel 1640. La prima struttura storica sorta nell’area del castello è stata una torre in legno costruita nel 1172 da Richard de Clare, il conquistatore anglo-normanno meglio conosciuto come Strongbow.

La zona, lungo il fiume Nore era strategicamente importante e venti anni più tardi il genero di Trongbow, William Marshall, fece erigere un castello di pietra con quattro torri, tre delle quali ancora intatte. Dopo lunghi restauri, il Castello di Kilkenny è stato aperto al pubblico.

 

Cosa vedere

Molto interessante la Long Gallery, l’ala del castello più vicina al fiume, che presenta un pregevole soffitto dipinto con motivi della tradizione celtica e preraffaellita. Ad aspettarvi troverete i ritratti della famiglia Butler. Benché più volte rimaneggiato nel XVII secolo, l’edificio trapezoidale, dotato di imponenti torri angolari, ha conservato il suo aspetto di fortezza medievale. Dal tavolo in marmo che si trova al primo piano alla North Tower, così come l’appena citata Long Gallery, costruita tra il 1858 e il 1862 da Benjamin Woodward con il camino in marmo di Carrara, il Kilkenny Castle offre molte cose da vedere. Le ex scuderie (XVIII secolo) ospitano il Design Centre, una mostra mercato con prodotti artigianali locali che vanno dall’oreficeria alla tessitura, fino alla ceramica. Da non perdere il parco pubblico di 50 ettari che circonda il Kilkenny Castle, da dove si accede al ristorante e sala tè ubicati nelle antiche cucine.

 

Storia del Castello

Il castello di Kilkenny è situato in una posizione strategica, nei pressi del fiume Nore. Questo era il volere dei re locali O’Carrols, O’Dunphys e Fitzpatricks, prima dell’invasione dei Normanni. Riccardo della Contea di Clare, conte di Pembroke (noto anche come “Strongbow”), costruì la prima torre Normanna in quel luogo nel 1172. Vent’anni dopo, suo genero, William Marshal, vi costruì il primo castello in pietra, di cui rimangono ancora tre torri. Molte altre parti dell’originaria roccaforte sono state riportate alla luce durante degli scavi, come ad esempio contrafforti di pietra o un canale di scarico. La famiglia Butler arrivò in Irlanda durante l’invasione Normanna. Ben presto, i Butler diventarono ricchi, tanto che James Butler, 3º Conte di Ormonde, decise di acquistare il castello. Quel cognome rimbombò su queste terre per cinque secoli. Nel XVII secolo, la fortezza divenne sede del movimento di ribellione della Irlanda Confederata negli anni 1642-1648.

La parete orientale e la torre nord furono danneggiate in un assedio nel 1650 da parte di Oliver Cromwell, durante la campagna di repressione della rivolta. Esse furono successivamente abbattute. Poi, nel 1661, il castello fu rammodernato da Butler, che nel frattempo era tornato dall’esilio: fu costruita ad esempio una nuova entrata nelle mura meridionali. Nel XVIII secolo il castello cadde in rovina. A poco valse il tentativo dei Butler di riportare il castello al suo aspetto “medievale”. Durante la guerra civile Irlandese del 1922 le forze Repubblicane furono assediate nel castello dalle forze regolari dello Stato Libero d’Irlanda. Poi Arthur Butlerm 6º Marchese e 24º Conte di Ormondem vendette il deteriorato e abbandonato castello di Kilkenny al Comitato per il restauro: la cifra? 50 sterline.

 

Prezzi e orari

Come riporta il sito ufficiale, l’ingresso al Castello di Kilkenny è su The Parade. La struttura è raggiungibile dalla stazione di McDonagh, centro città, a piedi in circa 15 minuti. L’ingresso è a pagamento e il costo si aggira a poco meno di 10 euro. Sono previsti sconti per i bambini, famiglie e ultra sessantenni. Per quanto riguarda gli orari riportiamo l’elenco delle visite, con limitazioni a Natale, Capodanno e inizio anno. Gli orari:

  • Ottobre – Febbraio: 9.30 – 16.30
  • Marzo: 9.30 – 17.00
  • Aprile – Maggio: 9.30 – 17.30
  • Giugno – Agosto: 9.00 – 17.30
  • Settembre: 9.30 – 17.30

 

Altre risorse