La Contea di Offaly si trova nelle Midlands dell’Irlanda ed è una regione spesso trascurata dal turismo, che non conosce le attrazioni e i siti di interesse che vale la pena visitare.

Dai siti storici alle passeggiate nella natura, dai castelli infestati alle montagne maestose, Offaly, con i suoi 60 mila abitanti, è la 18° contea più grande d’Irlanda. Con il fiume Shannon a ovest e le catene montuose Slieve Bloom a sud-est, il territorio è ricco di panorami unici. Basterebbe osservare le zone pianeggianti formatasi attorno allo Shannon, che segna il confine con le contee occidentali di Galway e Tipperary. Il restante territorio è variopinto da brughiere, come la celebre e vasta Bog of Allen e il parco di Boora bog. Le località principali sono Birr, dove si trova il famoso castello di Demesne, e la celebre Clonmacnoise, dove giacciono i resti e le rovine di un antichissimo e importante monastero. Tra i centri urbani spiccano Tullamore, Edenderry e Ferbane.


La visita alla Contea di Offaly

Stone Wall, Contea di Offaly

Durante la visita a Offaly il passaggio a Birr è obbligato, almeno per ammirare la roccaforte del 1170 e primo castello normanno. II terreno intorno, delineato da querce e faggi, risale allo stesso periodo. Soffermatevi a guardare le siepi di bosso che fanno parte dei giardini all’italiana. Altra bellezza è il monastero di Clonmacnoise, un tempo centro ecclesiastico per scolari e scrittori. Restando sempre tra castelli e rocche protettive va segnalato il Kinnitty Castle del 19° secolo, da visitare prima di regalarsi un po’ di relax presso la Tullamore Distillery, fondata nel 1950, e che vanta di essere la numero due nel settore come produttore a livello mondiale di whisky irlandese. La meravigliosa natura incontrastata raggiunge il clou con Boora bog, una collezione di aree boschive e pascoli. Da segnalare c’è senz’altro il Leap Castle, preceduto dalla sua fama  per le numerose ricerche paranormali. Tra le tragedie che lo nominano c’è una lotta mortale per il potere. Correva l’anno Seicento quando un sacerdote venne trucidato dal fratello per aver celebrato una Messa in quella che è oggi nota come la Bloody Chapel. Anni dopo, nel 1900 alcuni degli operai scoprirono un sotterraneo nascosto accanto alla cappella, il cui pavimento era stato deliberatamente cosparso di chiodi appuntiti. Tra le roccaforti c’è anche Charleville Castle, situata nelle vicinanze di Tullamore.