Contea di Wexford

La Contea di Wexford custodisce terre millenarie ed è tra le zone più soleggiate d’Irlanda, con spiagge invidiabili come Curracloe.

La Contea di Wexford è situata nel sud-est della Repubblica d’Irlanda e prende il nome dalla città omonima principale, denominata Waesfjord dai vichinghi. Costruita in epoca normanna nel 1210 da re Giovanni nel corso della sua visita in Irlanda, l’area è famosa per i numerosi resti di Raths, fortificazioni in pietra ad anello sparse un po’ ovunque. Un Ogham in pietra è stato ritrovato sulla penisola di Hook (19° secolo). Da queste parti potrete ancora sentire qualche parola del dialetto Yola, originario dall’inglese antico, introdotto dagli invasori normanni nel XII secolo.

Attrazioni e luoghi da non perdere

Da non perdere la Riserva Naturale di Wildfowl e il Parco Nazionale Heritage dove troverete il racconto “fedele” dei 9 mila anni di storia della regione.

Wexford

Wexford

Il centro storico di Wexford è disposto attorno ad un’unica lunga strada centrale, dai cui lati si dipartono vari vicoli in una struttura a spina di pesce tipica dei primi insediamenti irlandesi. Non è difficile capire che l’area più famosa di Wexford è piazza del mercato o meglio conosciuta come “Bull ring” per le corse dei tori, dove troverete la Statua del commodoro John Barry, emigrante irlandese che fondò la prima flotta americana per combattere contro gli inglesi. Visitate anche West Gate, un’antica porta accanto alle rovine di Selskar, l’Opera House e l’Arts Centre. Oltre, naturalmente alla suggestiva spiaggia di Kilmore Quay.


L’abbazia di Selskar è un’abbazia del XII secolo in rovina nella città di Wexford. Era una casa agostiniana il cui nome era Priorato di San Pietro e San Paolo. Il sito che ora fa parte della Westgate Heritage Tower è stato riaperto al pubblico a partire dal lontano 2012.

Wexford, Opera house

Il National Opera House, precedentemente Wexford Opera House, è un teatro. È stato ufficialmente inaugurato il 5 settembre 2008 in una cerimonia con l’allora premier Brian Cowen, seguita da una trasmissione in diretta di The Late Late Show trasmessa dalla televisione statale RTÉ.

Va detto anche che, Wexford è una vivace città, capoluogo dell’omonima contea della Repubblica d’Irlanda, situata nella parte sud-orientale dell’isola, vicino alla capitale, e offre tanti appuntamenti annuali tra cui i Bui Bolg: un gruppo di strada che garantisce performance superbe e colorate, i Pantomime Society, Light Opera Society e Drama Group. Ad ottobre gli appassionati del genere potranno ammirare le performance artistiche presso la Opera House il Festival Internazionale inaugurato da Tom Walsh nel lontano 1951. Altri appuntamenti sono organizzati dal Dun Mhuire Theatre e dall’Arts Centre che ospita mostre, spettacoli teatrali, di musica e spettacoli di danza.

hook head

Così frastagliata e senza un’apparente forma di armonia, Hook Head è stata caratterizzata dalle invasioni. Il passato regala un presente ricco di villaggi di pescatori pittoreschi e panorami mozzafiato. Fra le altre attrazioni offerte ci sono la pesca d’alto mare, lo snorkeling e il nuoto.

Curracloe

Curracloe Beach

Curracloe è un piccolo villaggio con delle spiagge incantevoli, e come già successo per altre perle d’Irlanda è stato set cinematografico del film “Salvate il soldato Ryan” di Steven Spielberg. Gli ingressi principali per la soffice spiaggia sono Ballinsker, White Gap (è il più grande) e Culletons Gap (quest’ultimo delimitato dalla Riserva Naturale del Corvo). Si può fare il bagno.

Il set cinematografico a Ballinesker, Curracloe Strand

Saving Private Ryan, Ireland
Il tratto di spiaggia di Ballinesker è stato utilizzato per le riprese della sequenza del D-Day in “Saving Private Ryan”, un film del 1998 diretto da Steven Spielberg con Tom Hanks. La località fu scelta per la somiglianza con Omaha Beach in Normandia. Il villaggio di Curracloe è comparso anche nel film Brooklyn. Insomma un must vicino Wexford.

Enniscorthy

Enniscorthy

Enniscorthy è rinomata per l’antico castello normanno del XIII secolo secolo, restaurato nel XIX, e per i tantissimi festival che ogni anno attirano numerosi turisti. La cittadina è famosa soprattutto per i suoi Festival. Tra i più importanti appuntamenti segnaliamo: la Festa della Fragola, che si svolge a fine giugno inizi luglio, dove il terzo giorno viene eletta Miss Fragola, e il festival di musica popolare, che si tiene nel mese di agosto: un evento di musica blues che solitamente viene ospitato nel mese di settembre. Durante la visita da non perdere la Cattedrale di Aidan, St. Aidan’s Cathedral del 19° secolo. Progettata da Augustus Welby Pugin, l’architetto che ha “disegnato” le Camere del Parlamento di Londra, l’edificio si presenta in stile neogotico. Resterete incantati nel vedere la splendida facciata e l’altare scolpito in pietra di Caen.

Wexford Wildfowl Reserve, Ardcavan

Wexford Wildfowl Reserve, Ardcavan

La Wexford Wildfowl Reserve è una zona protetta, patria dell’ornitologia, che si presenta con terreni agricoli e canali salmastri gran parte a due metri sotto il livello del mare. Aperto tutti i giorni, l’ingresso è gratuito. La riserva è il posto ideale per gli amanti del birdwatching, ossia l’osservazione degli uccelli. Tra gli animali presenti ci sono 250 specie di uccelli, molti dei quali migranti invernali provenienti dalla Groenlandia, dal Canada artico, dalla Scandinavia e dalla Russia artica. Le oche dalla fronte bianca della Groenlandia, pioniere e ‘regine’ del posto, sono le specie più numerose. La torre di osservazione è alta otto metri, oltre agli affacci. Visita il sito ufficiale della Wexford Wildfowl Reserve e prenota un hotel nelle vicinanze di Ardcavan (qui).

Kilmore Quay

Kilmore Quay, Wexford

Kilmore Quay è un bellissimo porto di pescatori dove è possibile palpare la tranquillità ammirando le numerose casette dal tetto in paglia che caratterizzano profondamente la località. Il vero spettacolo è il rientro delle barche da pesca. Ad attenderle non ci sono soltanto turisti ma anche tanti volatili che stazionano in zona. Il rituale è riproposto ogni giorno al calar del sole e costituisce oramai una caratteristica imprescindibile insieme alle casette colorate. Le imbarcazione, che durante il giorno vanno a caccia di triggerfish (42 specie di pesci d’acqua salata comunemente conosciuti come Pesci Balestra), una volta in porto, sono letteralmente prese d’assalto da gabbiani e foche. I volatili seguono e si lasciano andare in brevi show divertenti in cambio di un po’ di pesce. Uno spettacolo da non perdere magari sorseggiando birra.

Le attrazioni principali della zona si contano in una mano. Segnaliamo il museo marittimo e l’Isola degli uccelli di Saltee. Il primo è facilmente raggiungibile, la seconda meta richiede qualche sforzo in più. A luglio si tiene il celebre Kilmore Quay seafood Festival, un festival di frutti di mare serviti tutti i giorni, durante il periodo della festa.

Saltee Islands

Saltee Islands
Per raggiungere le Saltee Islands dovrete tener conto degli eventi climatici. La disponibilità delle barche che effettuano gli spostamenti è limitata dalle condizioni meteo. Le due isole, Great Saltee e Little Saltee sono note soprattutto per essere il più grande santuario degli uccelli d’Irlanda. Qui vivono gabbiani, pulcinelle di mare, cormorani, gazze marine e urie. Dormi a Kilmore Quay, prenota qui.

Irish National Heritage Park

Irish National Heritage Park

L’Irish National Heritage Park è un museo a cielo aperto che ripercorre le tappe chiave dell’evoluzione culturale irlandese. Potrete muovervi alla scoperta dei 35 acri (14 ettari) che fermano il tempo nei periodi preistorici e normanni: 9000 anni di storia irlandese ricreata all’interno di foreste naturali e boschi. La visita può essere libera oppure fatta seguendo le guide messe a disposizione dal centro. La caratteristica che noterete fin da subito sono i costumi tradizionali irlandesi indossati proprio dalle guide turistiche. L’ingresso è a pagamento. Lo Irish National Heritage si presta perfettamente alle esigenze delle famiglie e ha un occhio di riguardo per i più piccoli offrendo loro numerose attività come il wattling e il panning. Il percorso è accessibile anche a persone sulla sedia a rotelle e sono ammessi cani guida. Visita il sito ufficiale.

Killiane Castle

Killiane Castle

Per comprendere meglio il significato si questo posto bisogna sapere che il nome “Killiane” deriva da “Cill Liadhaine”, ovvero la chiesa di San Leonardo che si trova all’interno del Killiane Castle. La struttura del castello si presenta imponente, con la torre normanna alta circa 50 piedi. Attualmente è possibile soggiornare in una casa ben conservata del diciassettesimo secolo, adiacente all’imponente castello del 15° secolo: un hotel di lusso a quattro con accesso all’attrazione. Avrete modo di passeggiare nel boschetto di faggio e assistere alla mungitura delle mucche. Soggiorna al Killiane Castle, prenota subito!

Vinegar Hill

Vinegar Hill, Contea di Wexford

Questa collina racconta la battaglia di Vinegar Hill, in irlandese Cath Chnoc Fhíodh na gCaor, che vide coinvolti oltre 13 mila soldati britannici. L’episodio ha segnato una svolta nella ribellione del 1798, in quanto è stato l’ultimo tentativo degli irlandesi di difendere il territorio contro l’esercito britannico. La battaglia fu effettivamente combattuta su questo poggio e nelle strade della vicina Enniscorthy.

Dunbrody Ship

Dunbrody Famine Ship

Dunbrody Famine Ship è una delle principali attrazioni turistiche nel sud-est dell’Irlanda. Incentrato su un’autentica riproduzione di una nave emigrante del 1840, fornisce un’interpretazione di classe mondiale dell’esperienza degli emigranti della carestia. Ci sono tour guidati, attori in costume e mostre a tema di altissima qualità, “The Dunbrody” offre una visione unica del coraggio e della forza d’animo con cui gli irlandesi hanno affrontato una situazione disperata.

The Kennedy Homestead

The Kennedy Homestead

La visita del presidente Kennedy in Irlanda nel giugno 1963 fu un momento cruciale nella storia irlandese e uno che accese lo spirito della nazione. L’attrazione è aperta 7 giorni su 7 dalle 9.30 alle 17.30. Ultimo ingresso alle 17:00. Consulta il sito ufficiale.