Enniscorthy è la seconda cittadina della Contea di Wexford, rinomata per il suo antico castello normanno costruito nel XIII secolo e restaurato nel XIX.

Quando giungerete a Enniscorthy dovrete alzare la testa e ammirare la collina di Vinegar. Si tratta di un’altura a forma di budino che domina la valle. In passato, è stato il più grande campo e il quartier generale dei ribelli del 1798 che controllavano l’area.

Enniscorthy è famosa soprattutto per i suoi Festival. Tra i più importanti appuntamenti segnaliamo: la Festa della Fragola, che si svolge a fine giugno inizi luglio, dove il terzo giorno viene eletta Miss Fragola; Il festival di musica popolare, che si tiene nel mese di agosto: un evento di musica blues che solitamente viene ospitato nel mese di settembre.

Da non perdere a Enniscorthy

Enniscorthy

Non c’è dubbio che l’Enniscorthy Castle sia il pezzo forte della città. Stiamo parlando di una imponente fortezza normanna, che fino al 1951 è stata un’abitazione privata. La roccaforte può raccontarvi numerose battaglie, alcune persino feroci celebrate durante gli anni di Cromwell. Al suo interno, il castello ospita il museo che conserva materiali risalenti agli anni della ribellione degli United Irishmen: il National 1798 Rebellion Centre. L’ingresso è a pagamento, ma vale la pena visitarlo.

Da non perdere, la Cattedrale di Aidan, St. Aidan’s Cathedral del 19° secolo. Progettata da Augustus Welby Pugin, l’architetto che ha “disegnato” le Camere del Parlamento di Londra, l’edificio si presenta in stile neogotico. Resterete incantati nel vedere la splendida facciata e l’altare scolpito in pietra di Caen.

Vinegar Hill

Vinegar Hill, Contea di Wexford

Questa collina racconta la battaglia di Vinegar Hill, in irlandese Cath Chnoc Fhíodh na gCaor, che vide coinvolti oltre 13 mila soldati britannici. L’episodio ha segnato una svolta nella ribellione del 1798, in quanto è stato l’ultimo tentativo degli irlandesi di difendere il territorio contro l’esercito britannico. La battaglia fu effettivamente combattuta su questo poggio e nelle strade della vicina Enniscorthy.

Curracloe Beach

Curracloe Beach

Curracloe è un lungo e ampio tratto di spiaggia con tre ingressi principali conosciuti localmente come Ballinsker, White Gap (è il più grande) e Culletons Gap, quest’ultimo delimitato dalla Riserva Naturale del Corvo. Bandiera blu, è possibile fare il bagno.

La località vanta un parcheggio da 500 posti auto. Il lungomare di Ballinesker è ideale per l’accesso ai disabili. Tipo di sabbia di Curracloe: soffice e spinta dal vento tanto da coprire spesso le passerelle di accesso in legno.

Altre attrazioni

  • St. Aidan’s Cathedral

  • St. Mary’s Church

  • Ferns Castle

  • Monksgrange Garde

  • Brocante

    Per fare shopping a Enniscorthy.

  • Boolavogue Fr. Murphy

    È un museo.

Eventi

  • Strawberry Festival

    Lo Strawberry Festival a Enniscorthy, a giugno, celebra la fragola. Durante la festa c’è l’incoronazione della regina delle fragole. Alla competizione arrivano fragole degli agricoltori di tutta l’Irlanda. Ovviamente, le fragole coltivate e raccolte nella contea sono vendute durante il festival.

  • Blackstairs Blues Festival

    Molto tempo fa, in un villaggio medievale, alcuni musicisti si sono riuniti nel mese di settembre per suonare il Blues e hanno creato divertimento, risate e follia. Il pubblico si è divertito così tanto che è stato ripetuto di nuovo l’anno dopo. E ancora. La notizia si è diffusa tanto rapidamente da dare il via a uno dei festival blues più popolari e acclamati in Irlanda. Benvenuti a Enniscorthy, blues.

Storia

Nel 1916 durante la rivolta di Pasqua, i patrioti di Enniscorthy presero la loro parte nella storia. James Connolly chiese ai volontari di presidiare la linea ferroviaria, per evitare che i rinforzi raggiungessero la capitale. Così 600 persone si impossessarono della città, guidate da Robert Brennan, Seamus Doyle ed Etchingham.

I volontari stabilirono le loro posizioni sulla celebre collina allo scopo di controllare la ferrovia. Il governo rispose inviando sul fronte una forza di mille uomini. L’intenzione era quella di recuperare Enniscorthy. Ma prima che le ostilità potessero svilupparsi, arrivò la resa. Per evitare lo spargimento di sangue, vennero siglati degli accordi.

Così i leader della rivolta lasciarono la postazione e si diressero nella capitale per ascoltare il discorso di Patrick Pearse (Letterato e poeta irlandese, teorico della rinascita dell’identità gaelica).

Come arrivare a Enniscorthy

Ci sono quattro modi per raggiungere Enniscorthy da Wexford: in bus, treno, taxi o in macchina. Tutti e quattro i mezzi impiegano circa 20 minuti.