Glendalough

Glendalough, dal gaelico Gleann Dá Locha, è conosciuta come la valle dei due laghi, lontana e protetta dalle montagne offre un paesaggio spettacolare, ricco di storia, archeologia e fauna selvatica.

Molto apprezzata dai turisti, la Valle di Glendalough si trova nelle Wicklow Mountains e offre molte attrazioni turistiche, al pari del sito monastico di fama mondiale Round Tower.

La torre circolare, una costruzione rotonda in pietra, risale all’epoca medievale. Non è ancora chiaro a cosa servisse, ma tra le ipotesi più accreditate, si è pensato fosse un campanile, oppure un luogo di rifugio. A base circolare, la torre è alta 33 metri e insieme alla croce di San Kevin costituiscono una delle maggiori attrazioni turistiche di Glendalough e del Wicklow.

 

 

Cosa vedere a Glendalough

La cosa più importante da visitare a Glendalough è il villaggio che si trova vicino al sito di un antico monastero. Il monastero fu fondato nel VI secolo dall’eremita Kevin e fu distrutto nel 1398 dalle truppe inglesi.

Il sito monastico di San Kevin

Il Santo scelse la valle a Glendalough per vivere da eremita. Diversi discepoli, volendo seguire i suoi insegnamenti, iniziarono a stabilirsi nella zona e a costruire un piccolo villaggio che avesse delle chiese e abitazioni. Mattone dopo mattone è nato il monastero che, nel tempo, fu uno dei principali centri religiosi e di studi dell’Irlanda.

 

Glendalough cosa vedere nei dintorni

  • Nei dintorni di Glendalough c’è il Luggala Lake si trova sulla strada che va da Roundwood a Sally Gap. In mountain bike potrete percorrere la celebre Wicklow Way. La sua forma evoca un’arpa, strumento tipico d’Irlanda. Da visitare all’alba e al tramonto per godersi uno spettacolo davvero unico.
  • Il Russborough Castle è uno dei castelli più belli d’Irlanda e conserva le sue caratteristiche originali. Per accedervi c’è una rampa di gradini fiancheggiati da leoni e statue provenienti addirittura dall’Italia. All’interno fatevi sorprendere da stucchi barocchi, legno di mogano e marmo prodotto nel nostro paese. Se avete tempo, consigliamo la visita del labirinto di siepi di faggio presenti all’esterno del Castello.

 

Altre risorse interessanti

Hai trovato utile questo articolo?
5/56 voti