Carrickfergus Castle

Il Carrickfergus Castle è situato nell’omonima città nella contea di Antrim, sulla riva settentrionale del Belfast Lough.

Assediato a turno da scozzesi, irlandesi, inglesi e francesi, il Carrickfergus Castle ha svolto un ruolo militare importante fino al 1928. Attualmente, resta una delle strutture medioevali meglio conservate dell’Irlanda del Nord.

Carrickfergus Castle è un monumento storico e i trequarti del perimetro della fortezza sono bagnati dall’acqua. La struttura è stata costruita da John de Courcy nel 1177 come suo quartier generale. Una scleta dopo la conquista della zona orientale dell’Ulster. Da qui governò come un re fino al 1204, prima di essere estromesso da un altro avventuriero, Hugh de Lacy.

 

Storia del Carrickfergus Castle

Il Carrickfergus Castle appare per la prima nei documenti ufficiali inglesi nel 1210, quando il re Giovanni assediò e prese il controllo di quello che allora era considerato il presidio strategico dell’Ulster. Dopo la presa della fortezza, alcuni poliziotti furono nominati alla guida del castello e della zona circostante. Nel 1217, al militare De Serlane vennero assegnate cento sterline per costruire una nuova facciata a protezione della struttura principale.

Una camera posta al primo piano della torre est, si pensa dovesse essere una cappella per via dello stile romanico della finestra. La volta a coste sopra l’ingresso, il foro e la massiccia saracinesca alle due estremità del corpo di guardia sono state realizzate successivamente da Ugo de Lacey. Il realizzatore è morto nel 1248, prima di vedere la fine dei lavori successivamente ultimati intorno al 1250. A completare quello che era già stato iniziato fu il Re Enrico III. Dopo il crollo della contea di Ulster nel 1333, il castello rimase legato alla Corona.

 

Il Carrickfergus Castle è stato ricostruito tre volte

Durante le prime fasi dei nove anni di guerra (1595-1603), le forze della corona sono state rifornite attraverso la porta della città. E nel 1597, la campagna circostante è stata la scena per la Battaglia di Carrickfergus. Nel corso dei secoli XVI e XVII sono state fatte una serie di miglioramenti per accogliere l’artiglieria. Tali miglioramenti non hanno impedito al castello di essere attaccato in molte occasioni. Il Generale Schomberg assediò e prese il castello nel 1690. Nel 1760, dopo aspri combattimenti nella città, la fortezza è stata ceduta agli invasori francesi sotto il comando di Francois Thurot.

Bisogna attendere il 1778, quando un piccolo ma significativo evento, durante la guerra d’indipendenza americana, è avvenuto a Carrickfergus: John Paul Jones, di fronte alla riluttanza da parte del suo equipaggio di avvicinarsi troppo al Castello, vince dopo un’ora di combattimenti. Nel 1797, la roccaforte che veniva utilizzata  per ospitare i prigionieri di guerra divenne un carcere, pesantemente difesa durante le guerre napoleoniche. Ma di quel periodo restano soltanto sei cannoni, situati nella zona est, dei ventidue utilizzati nel 1811.

Durante la prima guerra mondiale, il Carrickfergus Castle è stato utilizzato come un presidio per custodire gli ordigni e durante la Seconda Guerra Mondiale come un rifugio antiaereo. La fortezza è stata presidiata ininterrottamente per circa 750 anni, fino al 1928, quando la sua proprietà è stata trasferita dalla British Army al nuovo governo del Nord Irlanda. Lo scopo fu quello di conservarlo come un antico monumento. Resta aperto al pubblico, il salone delle feste, che è stato completamente restaurato. Ospita spesso delle mostre che ripercorrono la vita nel medioevo.

 

Altre risorse interessanti

Hai trovato utile questo articolo?
5/56 voti