Derry, Londonderry

Derry, in gaelico Dhoire, è considerata una delle città murate più belle d’Europa ed è situata a meno di tre ore da Dublino. Ospita circa 90 mila abitanti e appare sulle mappe ufficiali con il nome di Londonderry. Ciò è dovuto al fatto che il territorio fu affidato alle corporazioni inglesi nel 1613. Così al nome originario fu aggiunto, innanzi, quel “London” che poco piace agli irlandesi repubblicani. Alcuni di loro lo ritengono un abuso, altri quasi un’umiliazione.

Londonderry è stata costruita tra il 1613 e il 1618 e, fino al 1994, sopra le mura c’erano le sentinelle inglesi. Un presidio costante documentato presso lo Siege Museum, dove potrete conoscere un po’ di storia cittadina e analizzare il drammatico assedio di 105 giorni del 1688. Col trascorrere del tempo, gli animi sono cambiati ed è cambiata profondamente anche Derry.

La seconda città per numero di abitanti dell’Irlanda del Nord, e quarta dell’isola, è riuscita a diventare un punto di riferimento del Regno Unito. Il fulcro di un territorio capace di guardare al futuro e con la voglia di riconquistare la verginità perduta. Basta questo per comprendere il cambiamento che ha avvolto Derry. Le Mura, che racchiudono una fitta rete di vicoli, sono state restituite al pubblico e costituiscono un posto piacevole per passeggiare. Un confine che delinea il quartiere antico dalla moderna città, esaltando il significato storico che esse rappresentano.

 

Indice

 

Cosa vedere a Londonderry

Lo avrete sicuramente capito, ma a scanso di equivoci è meglio tornarci su. Londonderry è l’unica città irlandese che ancora conserva la sua famosa cerchia muraria. La seicentesca cinta di Mura costituisce il più grande monumento antico dell’Ulster e circonda il quartiere della Città Vecchia. La loro realizzazione è avvenuta in cinque anni, dal 1613 al 1619, grazia a una squadra di muratori che aveva l’obiettivo di creare delle robuste difese per proteggere i coloni inglesi e scozzesi. Percorrere questi famosi bastioni con una piacevole passeggiata.

La piazza principale di Derry è The Diamond, al quale si aggiunge lo splendido The Guildhall, un bizzarro monumento neogotico. Tra i monumenti da visitare c’è la Saint Columb’s Cathedral, in stile tardogotico, e Apprentice Boy’s Hall, che attraverso cimeli e documenti racconta e celebra la storia dell’inizio dell’assedio di Londonderry da parte dei cattolici di re Giacomo. A questo si aggiunge l’Harbour Museum, il Bloody Sunday Memorial e lo storico quartiere protestante The Fountain.

Delle volte guardare non basta e occorre anche partecipare alla vivace scena culturale di Londonderry. Non è un caso che qualche anno fa, la città è stata insignita del titolo di Uk City of Culture. Una peculiarità del posto poiché sempre in fermento, offrendo una quantità di luoghi in cui apprezzare un eccezionale mix di musica, arti visive, storytelling, teatro, danza contemporanea e arti digitali.

 

Free Derry coronel

Il murale simbolo (Foto di Irlandaonline)

(Foto di Irlandaonline)

Derry è stata teatro di importanti fatti storici. Al Siege Museum, lo abbiamo già citato in questo articolo, scoprirete tutto sul famoso assedio del 1688: quando Derry resistette eroicamente per ben 105 giorni alle truppe di Re Giacomo II, dopo che un manipolo di giovani apprendisti avevano sbarrato le porte della città al grido di “No surrender”. Vicende più contemporanee del Nord Irlanda vengono illustrate al Museum of Free, dedicato alla storia dei diritti civili negli anni ‘60, mentre alla storia cittadina è dedicata la Torre Museo, che vanta inoltre uno splendido panorama su Londonderry e del fiume Foyle.

Il tratto di muro che fieramente recita You are now entering Free Derry (In foto) è considerato un monumento pubblico. Il Derry coronel nessuno lo deve toccare. In passato i soldati britannici si divertivano a buttarci sopra secchi di vernice. Ora è ben conservato e ed è fulcro di una serie di murales cittadini interessanti. Come quello di Bernadette Devlin, la pasionara del Bogside (quartiere cattolico) con un megafono in bocca; l’uomo con la mitraglietta; il ragazzo con la maschera antigas con una molotov in mano (Uno dei graffiti preferiti dagli abitanti del posto). Nell’immagine la H di granito, ricorda il blocco H della prigione, dove furono rinchiusi – e trovarono la morte – dieci attivisti repubblicani: tra loro c’era Bobby Sands e i suoi compagni. Tutti combatterono per la libertà facendo lo sciopero della fame: il celebre Hunger Strike.

 

Dormire a Derry nei dintorni dei luoghi di interesse

Abbiamo voluto selezionare una serie di strutture alberghiere di Londonderry, situate nei pressi dei siti di interesse da visitare. Nel caso aveste intenzione di fare casa e bottega prenotate, tra quelli proposti di seguito, un alloggio per dormire.

 

Dove mangiare ed eventi

Festival food a Derry (Ireland Tourism)

Festival food a Londonderry (Ireland Tourism)

Londonderry è anche una delle migliori destinazioni gourmet d’Irlanda e il LegenDerry Food Festival, che fa parte del St Patrick’s Spring Carnival (17-18 marzo), lo dimostra. In queste due giornate, i migliori chef, ristoratori e produttori del nord-ovest, mostrano di cosa sono capaci. Spettacoli musicali, teatro di strada, e attività varie suggellano l’evento.

Vogliamo indicare 5 ristoranti dove vale la pena mangiare a Derry.

  1. Fitzroy’s Bistro (2-4 Bridge St)
  2. Brickwork (12-14 Castle St)
  3. The Sooty Olive (162 Spencer Rd)
  4. Browns in Town (21 Strand Rd)
  5. Pyke ‘N’ Pommes (42- 7BN, 2 Queens Quay)

 

Shopping a Londonderry

Lo shopping a Derry è sinonimo di Richmond Shopping Centre. Questo posto si trova al centro di LondonDerry ed è disposto su tre livelli. Ci sono diversi ingressi, dunque gli indirizzi sono Ferryquay Street, Linenhall Street e Shipquay Street. Altri centri interessanti da segnalare sono il Foyleside Centre, che ospita 45 negozi su Orchard Street, e il Craft Village, situato su Shipquay Street.

 

Tour

Nuovi modi per visitare Derry includono un tour “boom boarding” che termina alla Walled City Brewery, con la possibilità di assaggiare le birre artigianali prodotte dalla microdistilleria, oppure seguire un tour alla scoperta di Games of Thrones, la celebre serie HBO. I percorsi del Trono di Spade si chiamano: The Legenderry Iron Islands e le Giant’s Causeway Adventure. Prenotate subito un tour.

Hai trovato utile questo articolo?
5/533 voti