Omagh, in gaelico An Ómaigh, è una città del Regno Unito situata in Irlanda del Nord e capoluogo dell’omonimo distretto.

La cittadina giace alla confluenza del Drumragh con il Camowen per formare il fiume Strule. Ha una popolazione di circa 25 mila abitanti e si ritene che le sue origini siano da rintracciare nella fondazione di un’abbazia del 792.

Molto attiva da un punto di vista commerciale, Omagh è una grande città. Durante la vostra visita fate un giro nel centro cittadino e ammirate la cattedrale dalle guglie spaiate che si trova sulla collina.

Attrazioni e luoghi di interesse a Omagh

Omagh

Le principali attrazioni da visitare a Omagh possono essere racchiuse nei parchi di cui daremo ulteriori dettagli in questa pagina. Da non trascurare il The Abingdon Collection (Si trova al civico 16 di Gortnagarn Rd) una collezione di auto e moto di un tempo lontano e il Tyrone Roots, oltre al giardino della memoria.

Ulster American Folk Park

Ulster American Folk Park

Ad Omagh troverete l’American Folk, che ospita il cottage dove nacque nel 1813 Thomas Mellon. Il piccolo aveva soltanto cinque anni quando emigrò con la sua famiglia in Pennsylvania, negli Stati Uniti. Se questa può sembrare una storia come tante altre, non lo è considerando che Andrew Mellon divenne segretario del Tesoro degli Stati Uniti.

Cosa aspettarsi? Il Parco è immenso e vale la pena visitarlo. L’ingresso è a pagamento. L’area è divisa in tre parti. In particolare, il museo racconta la vita degli emigrati irlandesi in America durante il XVIII e XIX secolo. Storie di lunghe traversate in cerca di libertà fatte con le coffin ships, tradotto letteralmente in ‘battelli bara’.

Troverete all’interno l’Old World, laboratori artigianali, come quello in cui nacque Mellon, divenuto poi milionario. Non mancheranno altre sorprese come la Dockside Gallery, dove si entra direttamente nel ventre della balena di Giona, e le vecchie barche che portarono gli emigrati verso gli States.

Bomb Memorial Garden

Un giardino ricorda il più grave attentato terroristico commesso dall’Ira nel 1998. Una strage in pieno centro. La bomba esplose a Omagh nel mese di agosto. Si trattò di un attentato commesso dalla Real IRA, che segnò per sempre il futuro di questo posto. Probabilmente, il più sanguinoso attacco in tre decenni di violenza tra cattolici e repubblicani nell’Ulster. Ventinove persone rimasero uccise e oltre 200 ferite. L’organizzazione paramilitare, gruppo scissionista dell’Irish Republican Army, fece esplodere una bomba nel mercato. Tra le vittime una donna incinta di due gemelli.

Gortin Glen Forest Park

Il Gortin è un parco forestale molto vicino a Omagh, che offre la possibilità di fare picnic, escursioni a piedi o in mountain bike, andare a cavallo, fare campeggio e barbecue.

Come arrivare

Da Dublino a Omagh si possono impiegare circa 3 ore in autobus e due ore in auto. Da Belfast, invece, passando per l’autostrada M1, ci vuole poco più di un’ora per giungere a destinazione. Per gli spostamenti consigliamo un noleggio auto.

  • Dormi in un hotel a Omagh

    Soggiorna in un hotel nella cittadina di Omagh: prenota ora.

Nei dintorni

  • Strabane

    Nei pressi di Omagh potrete raggiungere Strabane. La distanza è soltanto di 32 chilometri. Di impronta cattolica, la zona è abbastanza isolata e l’afflusso turistico è decisamente scarso. Se passate da qui, vi consigliamo di visitare la Gray’s Printing Press, ossia la tipografia dove lavorava John Dunlap. Si tratta di un emigrato negli Usa che stampò la dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti d’America.