Proponiamo un itinerario che attraversa le contee del centro ovest: un percorso di attraversamento delle regioni del Mayo, Galway e Clare. Lasciatevi affascinare da paesaggi mozzafiato e dalla bellezza selvaggia e incontrastata del Connemara; la flora unica del Burren e le maestose scogliere Cliffs of Moher.

Il percorso altro non è che una piacevole gita da percorrere in quattro giorni, con spostamenti che suggeriamo di fare in auto al fine di ottimizzare i tempi. Avrete modo di vedere una parte importante dell’isola. L’Ovest Irlanda per intenderci.

Oltre 500 Km da percorrere con spostamenti decisamente brevi. Non dovrete riscontrare particolari problemi considerando che vi muoverete in un territorio circoscritto sullo scenario costiero che guarda in direzione dell’Oceano Atlantico.

Mappa

Sulla mappa troverete indicate le principali località dell’itinerario che prevede l’attraversamento delle contee del centro ovest. Ovviamente l’arrivo in Irlanda è possibile facendo scalo nei principali aeroporti del paese. L’aeroporto di Dublino è il più gettonato, soprattutto per quest’itinerario, senza trascurare gli scali di Cork e Belfast.

Da Westport a Roundstone

Giorno 1 – 164 km in 3 ore e 15 minuti a 50 km/h

Westport house

Partite da Westport dopo aver scoperto la graziosa città irlandese, d’architettura georgiana, con tanti caffè, ristoranti sempre pieni e alcuni dei migliori pub dell’isola. Lungo la costa troverete la Clew Bay, dove è possibile fare una crociera con la compagnia Clewbay Cruise e scoprire le varie isole sparse nella zona ai piedi del monte Croagh Patrick.

Siete soltanto all’inizio di un viaggio che prosegue in direzione della città di Louisburgh, che a maggio ospita il May Bank Holiday Weekend (festival di musica), prima di proseguire per il villaggio di Leenane, dove potrete fare una sosta al pub Gaynor’s e visitare il fiordo di Killary Harbour.

Da Killary Harbour a Letterfrack si incontrano molti tornanti e laghi pieni di mostri: almeno così raccontano le leggende locali. Incontrate il cavallo marino, forse. Da Letterfrack continuate verso Clifden, dove dovrete fare rifornimento prima di proseguire per Roundstone. Siete a due passi da un passaggio unico nel Connemara: la meravigliosa località citata da Fiorella Mannoia nella canzone “Il cielo d’Irlanda”.

Lungo il percorso

  • Visita alla dimora

    Da vedere in città il Westport House & Country Park, la “dimora” della regina Grace O’Malley.

  • Il fiordo

    Visitare il fiordo glaciale Killary Harbour, che fa da confine naturale tra la contea di Mayo e la contea di Galway. Valutate la possibilità di fare delle escursioni guidate lungo le rive del fiordo: il percorso è conosciuto con il nome di Famine Trail.

  • Palude di Derrigimlagh

    Sulla strada per Roundstone incontrerete la palude di Derrigimlagh, dove è possibile fare itinerari in icicletta e fare delle lunghe passeggiate.

  • Visitare la sabbia di corallo. Si trova subito dopo Ballyconneely. La località fa parte della contea di Galway e nel 1906 Guglielmo Marconi vi fondò una stazione radiotelegrafica.

  • Mangiare del pesce fresco nei pub cittadino è qualcosa che consigliamo vivamente. Ogni giorno piccoli pescherecci rientrano con il pescato.

  • Alloggio

    Consigliamo di pernottare a Roundstone (Prenota ora)

Da Roundstone a Galway

Giorno 2 – 185 km in 3 ore e 42 minuti a 50 k/m

Galway

L’itinerario per le contee del centro ovest ricomincia da Roundstone. Parite alla volta di Spiddal, lungo la Wild Atlantic Way, fino a Rossaveal (Ros an Mhíl). Entrerete nella contea di Galway. Attraverserete Ballynahown e Rossaveal, la via di accesso alle Isole Aran, visitabili in giornata. Scegliete su quale delle tre isole approdare: Inis Oírr (Inisheer), Inis Meáin (Inishmaan) e Inis Mór (Inishmore). Da Spiddal proseguite il viaggio verso Galway, la strepitosa città medievale che raccoglie il meglio dell’Irlanda.

Lungo il percorso

  • Fermatevi a compare un maglione di lana irlandese ottimo per l’inverno.

  • Alloggio

    Prediligete di dormire a Galway. Un’occasione unica per trascorrere un po’ di tempo in questa cittadina di rara bellezza.

Da Galway a Doolin

Giorno 3 – 95 km in 1 ora e 54 minuti a 50 k/m

Doolin

Dalla città di Galway spostatevi in direzione di Doolin passando per Salthill: luogo dove fare una piacevole passeggiata. Proseguite verso l’Atlantico puntando su Ballyvaughan, dove ad attendervi ci saranno cottage fenomenali, ovvero delle case dal tetto in paglia. Fate una sosta all’O’Loughlin’s Pub per scoprire che prima di voi ci sono passati Stephen Spielberg e Vince Vaughan. Una volta ripreso fiato, proseguite verso Doolin.

Lungo il percorso

Da Doolin a Kilkee

Giorno 4 – 78 km in 1,5 ore a 50 km/h

Kilkee

Da Doolin a Kilkee passando per le Cliffs of Moher, le celebri scogliere d’Irlanda a picco sull’Atlantico. Per chi ama il surf, la tappa è Lahinch, mentre gli altri potranno proseguire il viaggio verso direzione sud Irlanda fino a raggiungere lo Spanish Point. Si tratta del punto dove, al largo della costa, naufragò nel 1588 l’Invincibile Armata. L’itinerario di quattro giorni prosegue verso Kilkee, nella contea di Clare.

Lungo il percorso

  • Visitate le Cliffs, ovvero le scogliere più famose d’Irlanda, raggiungendole direttamente oppure scegliendo di fare una crociera Cruises in barca. Nel caso si parte da Doolin.

  • Visitate Capo Head e, una volta sul posto, gustate del freschissimo pesce locale.

  • Immersioni

    Fare immersioni a Kilkee, la vostra tappa di arrivo.

  • Visitate il dolmen neolitico risalente al 4200 avanti Cristo.

  • Alloggio

    Consigliamo di pernottare a Kilkee (Prenota ora)