Un'immagine del Trono di Spade

Un percorso tematico porta alla scoperta dei luoghi dell'Irlanda del Nord e della famosissima serie HBO il Trono di Spade.

L’Irlanda del Nord mette a segno un altro tassello importante per la sua espansione turistica e lo fa, semplicemente, ospitando una delle serie più amate al mondo: Game of Thrones. L’isola vanta più location dei Sette Regni di qualsiasi altro luogo al mondo. Non è poco. Scopri i set cinematografici di Westeros, le Isole di Ferro, il Mare Dothraki e Grande Inverno. Potrete rivivere Il Trono di Spade con un percorso di 528 Km, da percorrere in auto in tre giorni.

L’Irlanda vanta un legame molto stretto con la serie Game of Thrones. Le riprese della serie Il Trono di Spade portano a Belfast a partire dal 2009. In questo anno HBO tentava l’episodio pilota, restando all’oscuro di cosa sarebbe potuto accadere. Molte location della prima stagione si svolsero in varie location dell’Irlanda del Nord, come ad esempio il girato nel parco forestale di Tollymoree (Contea di Down). Il Castello Nero e la Barriera vennero realizzati in una vecchia cava di Magheramorne, nella Contea di Antrim.

Per realizzare Grande Inverno fu utilizzato Castle Ward. Le riprese esterne riguardarono anche la località di Cairncastle. Le scene al chiuso furono girate al Paint Hall di Belfast, negli stessi studi dove era stata realizzata anche la Fortezza Rossa di Approdo del Re. Gli accampamenti dothraki furono realizzati vicino a Slemish, altre riprese si svolsero a Audleys Tower e Strangford. Nelle successive edizioni, l’Irlanda del Nord fu sempre coinvolta a vario titolo nelle riprese.

Westeros, Grande Inverno e il Castello Stokeworth

Primo giorno

Il Trono di Spade

Raggiungete la Tollymore Forest Park, dove incontrerete boschi dalle tonalità rossastre e strutture centenarie in pietra dove si nascondono gli Estranei. È proprio da queste parti che gli Stark hanno trovato i cuccioli di metalupo. Per iniziare al meglio questo intenso itinerario, fate una sosta da Olive Bizarre di Newcastle.

Rovine monastiche

55 minuti

Dopo un’oretta scarsa di auto potrete raggiungere Inch Abbey, l’abbazia cistercense del 1180 che ha ospitato la Guerra dei Cinque Re. È qui che le casate del Nord, dopo la morte di Ned Stark, si strinsero attorno al figlio Robb. Con il cielo sereno è possibile raggiungere con lo sguardo Downpatrick Cathedral, dove si crede sia sepolto il Santo più amato d’Irlanda: San Patrizio. Raggiungete il St Patrick Centre.

La casa degli Stark

15 minuti

Nonostante ci siano dal XVI secolo, la famiglia Ward, che vive a Castle Ward, ha dovuto fare spazio a uno dei Sette Regni irlandesi. Capita così che il castello si trasformi in Grande Inverno, dimora ancestrale della Casa Stark. Come nella serie televisiva potrete fare pratica con il tiro con l’arco, calpestare le vie battute da Jon Snow, indossare dei costumi autentici di Westeros e gustare un sontuoso banchetto medievale. Nel caso aveste tempo fate un salto al The Cuan Guesthouse dove potrete ammirare una strepitosa porta de Il Trono di Spade della sesta stagione.

Prenota il Winterfell Tours (dura 9 ore)

Salvare la principessa

50 minuti

A Castle Stokeworth, Jaime Lannister e Bronn concordano un piano per salvare la principessa Myrcella da Dorne. Lo sfondo di questa scena è completamente assorbito da Quintin Bay che ospita lungo le sabbie il Quintin Castle, una costruzione risalente al 1184. Una volta nella zona potrete salire su un traghetto e attraversare il Mare Stretto d’Irlanda, tra Strangford e Portaferry e godervi Strangford Lough.

Antica Valyria: il Mare Dothraki, il Nido dell’Aquila e la Terra degli schiavi

Secondo giorno

Ammira Tyrion e Jorah mentre incontrano gli schiavisti di Essos, e lasciati affascinare dal regno dei Greyjoy fino a battere la Strada del Re. Le sponde del Lough Neagh e del Toome Canal, che nella serie è il canale di Antica Valyria, costituiscono l’area dove Tyrion Lannister viene rapito e fatto prigioniero da Jorah Mormont. Lungo il canale i due sono assaliti dagli Uomini di Pietra.

L’Incollatura

45 minuti

La chiamano l’Incollatura, un luogo di paludi e acquitrini, ed è soltanto uno dei tanti modi di definire l’altopiano dell’Antrim. Il verde, il cielo e le rocce basaltiche sono gli ingredienti vincenti dello sfondo di una delle scene della serie televisiva HBO. Precisamente, il paesaggio è immortalato nella scena in cui Ditocorto comunica a Sansa Stark di essere stata promessa sposa di Ramsay Bolton. Una volta sul posto, raggiungete il promontorio di Knock Dhu.

Attraversa il Mare Dothraki

23 minuti

Sotto la montagna di Slemish, si narra che San Patrizio vi lavorò come pastore, sorge la valle Shillanavogy. Quella che appare come un luogo tranquillo, e silenzioso, in Game of Thrones costituisce il Mare Dothraki. Nel dettaglio, Khal Drogo percorse questa terra verso Vaes Dothrak con la sua nuova sposa, Daenerys Targaryen. Con loro c’era anche il fratello di lei, Viserys.

Nido dell’Aquila

40 minuti

Occorre tornare nell’Era Glaciale per scoprire come si sono formati i Glens of Antrim, una serie di vallate e colline che fanno da sfondo a svariati villaggi caratteristici della zona. A partire da Galboly, vicino a Glenariff, una vallata di cascate e boschi divenuti set di Pietra di Runa, Casa Royce nella Valle di Arryn, ne il Trono di Spade. Lord Yohn Royce ospita Robyn Arryn, il Lord di Nido dell’Aquila, per crescerlo come suo protetto e Sansa Stark e Ditocorto presidiano il suo debutto all’arte del duello.

L’ombra che uccide

26 minuti

Melisandre invoca il Signore della Luce, così partorisce un demone dalle sembianze di Stannis che uccide suo fratello Renly. La scena è girata nelle Cushendun Caves, grotte risalenti a oltre 400 milioni di anni fa. Per vedere questa meraviglia della natura raggiugete la costa dell’Antrim, nei pressi del villaggio di Cushendun.

Terra di schiavi

25 minuti

Incontra gli schiavi a Murlough Bay, in Irlanda del Nord, lungo la Causeway Coastal Route. È qui che Tyrion Lannister e Jorah Mormont si sono scontrati con gli schiavisti durante il loro viaggio verso Meereen. Se il cielo è sereno ammirate Rathlin Island. A Fair Head, invece, vi aspettano le scogliere di Roccia del Drago. Magari incontrerete Jon Snow, Daenerys e il suo drago.

Non giocate con il Ferro

30 minuti

A Ballintoy Harbour, un pittoresco porto nei pressi del villaggio di Ballintoy, dovrete alcuni incontri poco piacevoli con dei personaggi di Westeros. Stiamo parlando di Pyke, patria degli Uomini di Ferro. Potrete vedere il ritorno a casa di Theon Greyjoy dopo essere sbarcato nella capitale di Lordsport. A Ballintoy Beach, poco distante, è il luogo in cui Euron Greyjoy viene annegato per diventare il Re delle Isole di Ferro. Tra le cose da vedere nella zona c’è il ponte di corda di Carrick-a-Rede costruito dai pescatori oltre 350 anni fa.

La Strada del Re

20 minuti

Quell’incantevole sentiero fatato, conosciuto come The Dark Hedges, fa da cornice alla fuga dai Lannister di Arya Stark. Percorrendo la Strada del Re insieme ai Guardiani della Notte troverete i faggi dai tronchi intrecciati. Una strada leggendaria divenuta prepotentemente una dei set più ambiti dei Sette Regni irlandesi. Nei pressi di Dark Hedges c’è Gracehill House, un posto dove poter mangiare e bere e ammirare delle porte de Il Trono di Spade. Scoprite la trasformazione di Bran nel Corvo con Tre Occhi.

Dorne e le Serpi delle Sabbie, Daenerys e il suo drago, Il covo del Signore dei Fulmini

Terzo giorno

Continua il viaggio lungo l’itinerario del Trono di Spade ammirando la costa di Dorne, le spiagge di Roccia del Drago. Ci troviamo in Irlanda del Nord, più precisamente a Portstewart Strand dove troverete sabbia dorata. Da queste parti Jamie Lannister e Bronn vengono catturati dai soldati dorniani sulla costa di Lancia del Sole ed Ellaria e le Serpi delle Sabbie pianificano la guerra contro i Lannister. A Portstewart, fate una sosta di pesce da Harry’s Shack.

Il Tempio e il Signore della Luce

10 minuti

Downhill Beach, nei pressi della Downhill House, è una striscia di sabbia bianca su cui si affaccia il Mussenden Temple, una copia del Tempio di Vesta a Roma. Oltre a celebrare matrimonio, il posto è frequentato dai surfisti intenti a cavalcare le onde. Da queste parti Stannis Baratheon rinnega i Sette Dèi antichi di Westeros, si affida al Signore della Luce con intercessione di Melisandre, ed entra a Roccia del Drago nella Guerra dei Cinque Re.

Guarda Daenerys e il suo drago

28 minuti

Ci troviamo a Binevenagh, la montagna in cui Daenerys e il suo drago Drogon trovano rifugio nelle praterie Dothraki. La regina è stata costretta a fuggire in seguito ai combattimenti di Meereen. Il monte fa da confine tra l’altopiano dell’Antrim e ofrfe una vista meravigliosa sulla contea di Armagh e la città di Derry.

Il covo del Signore dei Fulmini

2 ore e 30 minuti in auto

Dovrete raggiungere la Pollnagollum Cave, nella contea di Fermanagh, che fa parte del Marble Arch Caves Global Geopark. Attraversa l’itinerario nella Belmore Forest fino alla grotta in cui la Fratellanza senza Vessilli trova riparo durante l’invasione delle forze dei Lannister. Arya, Gendry e Frittella vengono catturati mentre tentano di raggiungere Delta delle Acque e in questa caverna Sandor Clegane, meglio noto come Il Mastino, ha un battibecco con Beric Dondarrion. In zona ci sono le Devenish Island, facilmente raggiungibili con un traghetto da Enniskillen.

La serie televisiva Il Trono di Spade

La serie Il Trono di Spade racconta le avventure di molti personaggi ed è ambientata in un grande mondo immaginario costituito principalmente dal continente Occidentale (Westeros) e da quello Orientale (Essos). Il centro più grande e civilizzato del continente Occidentale è la città capitale Approdo del Re, dove si trova il Trono di Spade dei Sette Regni e il viale alberato Dark Hedges.

La lotta per la conquista del trono porta le più potenti e nobili famiglie del continente a scontrarsi o allearsi tra loro in un contorto gioco di potere, che coinvolge anche l’ultima discendente della dinastia regnante deposta. Gli intrighi politici, economici e religiosi dei nobili lasciano la popolazione nella povertà e nel degrado. Tutto avviene mentre il mondo è minacciato dall’arrivo di un inverno diverso dai precedenti, che risveglia creature leggendarie dimenticate e fa emergere forze oscure e magiche.

Fedeltà, giuramenti traditi, matrimoni e compromessi, spesso ricorrendo a tradimenti e omicidi, compongono il gioco di potere che si cela dietro Game of Thrones. Famiglie nobiliari e schiavi, ognuno fa la sua parte.

La serie non privilegia dei protagonisti, bensì delle personalità che in qualche sono pronte a morire. Nonostante questo, alcuni attori assumono un importanza strategica nel corso degli episodi. Ne sono un esempio parte membri di alcune casate nobiliari dei Sette Regni (Seven Kingdoms). La nobile Casa Stark comprende gli uomini del Nord, che proteggono i Sette Regni dalle minacce celate oltre la Barriera, ovvero i Bruti (Wildlings), un pericoloso popolo nordico senza legge, e gli Estranei (Others), leggendari guerrieri non-umani. Della nobile Casa Baratheon fa parte il re sul Trono di Spade, ovvero il sovrano di tutti i Sette Regni. La nobile Casa Lannister costituita da uomini ricchi e influenti, imparentati con i Baratheon tramite un matrimonio dinastico. La nobile Casa Targaryen, un tempo regnante, è caduta in rovina dopo la caduta del suo ultimo re spodestato dai Baratheon.