Carrick-a-RedeFoto di hhach, Pixabay

Se cerchi un’esperienza forte, breve e intensa, vieni a provare il Carrick-a-Rede: il celebre ponte di corda lungo 18 metri che attraversa il selvaggio mare della costa di Antrim. Ovviamente, l’attraversamento è sconsigliato a chi soffre di vertigini. Ciò detto, persone con malattie incompatibili con l’attrazione farebbero bene ad accontentarsi di una cartolina di quello che è conosciuto anche con il nome di Rope bridge.

Dopo i doverosi avvertimenti, cerchiamo di scoprire il Carrick-a-Rede e la costa di origine vulcanica sul quale poggia. Documentato dalla presenza di tufo e di cenere, si stima che la formazione di questo tratto costiero derivi dall’estrema violenza delle eruzioni avvenute circa 60 milioni di anni fa. A conferma di quanto affermato, ci sono delle tracce indelebili di basalto e la dolerite. Quest’ultima è una roccia che erode più lentamente ed è presente in alcuni tratti della zona.

Situato sopra una gola profonda 30 metri, che collega la terra ferma alla piccolissima isola, Carrick-a-Rede è gestito dalla National Trust. Negli ultimi anni, il ponte è diventato uno dei luoghi di maggiore attrazione della Causeway Coastal Route, che collega Belfast a Derry. Il passaggio è a pagamento e ogni anno migliaia di visitatori affrontano il brivido di paura. Solo quando sarete nel mezzo vi renderete conto di essere sospesi sull’oceano. Non abbiate paura, il ponte reggerà il vostro peso. Raggiungetelo facilmente dalle Giant’s Causeway, altra bellezza dell’Irlanda del Nord e dal vicino villaggio di Ballintoy.

 

Indice

 

Carrick-a-Rede: il ponte di corda a picco sull’oceano

Il ponte di Carrick-a-Rede (Carrick-a-Rede Rope Bridge in inglese) è una delle attrazioni turistiche principali dell’Irlanda del Nord. Come abbiamo già anticipato potrete raggiungere il ponte di corda da Ballintoy, nella contea di Antrim. Ci sono anche i bus che effettuano delle corse. Il tratto collega un isolotto, Carrick Island, alla terraferma. Lungo 20 metri, è fissato ad una scogliera molto suggestiva ad un’altezza di circa 30 metri. Dall’isolotto si possono ammirare Rathlin Island e le coste della Scozia. Tutta l’area circostante è di grande interesse scientifico per la sua unicità geologica e per le specie animali e vegetali presenti.

Prima di proseguire con delle informazioni utili più dettagliate, vogliamo ripercorrere un po’ di storia del Carrick-a-Rede. La costruzione del ponte di corda risale al 1784. Il suo scopo è ed è stato in passato quello di raggiungere la vicina isola di Carrick. Un passaggio obbligato che stando ai racconti locali, con ogni probabilità diamo per vero quanto stiamo per dire, la struttura sarebbe stata realizzata dai pescatori di salmoni. Qualche secolo fa, la zona era alquanto strategica per chi operava nel settore ittico. In queste acque, infatti, i salmoni atlantici vi facevano ritorno allo scopo di deporre le uova. Reminiscenze di un passato lontano, visto che attualmente non sono segnalate attività di questo genere.

Carrick-a-Rede si trova al seguente indirizzo: 119a Whitepark Rd, BT54 6LS, Regno Unito
Località: Ballintoy, Carrick Island

 

Raggiungere l’Isola

Dopo il passaggio sul Carrick-a-Rede, riprendete fiato e godetevi una visita sull’altra sponda. Gli irlandesi chiamano l’isoletta “The rock in the road”, letteralmente “scoglio nella strada”. Un nomignolo dovuto alla sua posizione geografica. Con il passare del tempo, questo fazzoletto di terra è divenuto celebre per il birdwatching, ossia la pratica di osservazione degli uccelli, considerando il fatto che i pescatori non ci sono più e forse nemmeno i salmoni. La grande pesca sembra soltanto un grande ricordo. Gli abitanti dei villaggi vicini ricordano che nel 1960 venivano pescati ogni giorno almeno 300 animali. Già nel 2012, lo stesso numero è stato raggiunto in un’intera stagione.

Carrick-a-Rede

Cosa fare e vedere a Carrick-a-Rede

Tra le attività da fare e le cose da vedere durante la vostra visita presso Carrick-a-Rede segnaliamo l’osservazione degli uccelli. La località è “amica” degli amici piumati, da osservare con il binocolo e seguire nei vari spostamenti. Per provare un’emozione forte consigliamo di svegliarvi all’alba. Salutate un nuovo giorno diversamente da quanto fate di solito. Impostate la sveglia in anticipo e alzatevi con gli uccelli. Avrete modo di vedere sorgere il sole e ammirare gli straordinari colori del cielo. Divertitevi a fotografare le sfumature arancioni, rosse e rosa.

I più piccoli potranno divertirsi portando il proprio aquilone a Carrick-a-Rede. Ci sono tutti gli ingredienti per un volo perfetto. C’è lo spazio aperto e c’è il vento. A Larrybane Quarry occorrono soltanto delle braccia forti. Di notte potrete praticare lo Stargazing, ossia guardare le stelle. Portatevi una coperta, un maglione caldo e una macchina fotografica per immortalare il cielo.

 

Orari

Il Carrick-a-Rede è aperto tutto e rispetta i seguenti orari:

  • 1 gennaio-27 febbraio: 10.30-15.30
  • 28 Febbraio-26 Maggio: 10.00-18
  • 28 Maggio-2 Settembre: 10.00-19
  • 3 Settembre-28 ottobre 10.00-18
  • 29 ottobre-31 Dicembre:10.30-15.30

L’ultimo accesso è consentito 45 minuti prima dell’orario di chiusura.

 

Nei dintorni

Lungo il vostro itinerario a Carrick-a-Rede avrete modo di aggiungere delle tappe meravigliose e uniche al mondo. Spingetevi in auto fino a scoprire il celebre Selciato dei Giganti, che in alternativa potreste raggiungere anche a piedi attraverso un percorso meraviglioso di circa 17 chilometri. Sempre non molto lontano dal grazioso villaggio irlandese di Ballintoy ci sono altre due attrazioni da non perdere assolutamente. Parliamo del Dunluce Castle, un castello in rovina, e del misterioso sentiero fatato conosciuto con il nome di The Dark Hedges. Se apparentemente questo nome potrebbe non dirvi niente, sappiate che la località è divenuta famosa nel mondo perché set della serie televisiva Game of Thrones.

Hai trovato utile questo articolo?
5/518 voti