Donegal Townmodonnell, Wikipedia

Donegal o Donegal Town, Dún Na nGall in gaelico, che significa “forte dello straniero”, è una cittadina della Repubblica d’Irlanda, situata nell’omonima contea, e centro di riferimento dell’area di sud-ovest. La località sorge al centro della Baia di Donegal, a ridosso dei monti Bluestack.

Di origine quasi certamente vichinga, il centro abitato di Donegal si distingue dal resto delle cittadine circostanti e vanta la nomea di essere un ridente località dedita principalmente alla pesca e al turismo. Donegal Town conta circa tremila abitanti e la vita quotidiana si svolge sulla grande piazza denominata Diamond. Graziosa da vedere e fortemente animata, l’abitato si trova all’incrocio di tre grandi strade che conducono verso ovest, Derry e Sligo.

Fondata dai Vichinghi, l’appellativo di ‘Donegal Town’ è stato dato per non confondere la località con l’omonima Contea di Donegal. La segnaletica stradale d’ingresso indica il posto come la Historic Town, per la presenza di vari monumenti di origine celtica e vichinga. In particolare, la peculiarità di Donegal risiede nei tweed, l’abbigliamento tipico locale divenuto celebre in tutta l’Irlanda. Per fare degli acquisti consigliamo la visita a un grande magazzino aperto nel 1866, che si trova sulla piazza principale ed è specializzato proprio nella vendita di prodotti tipici. Lo troverete aperto tutti i giorni, tranne la domenica.

 

Indice

 

Cosa vedere a Donegal

Donegal o Donegal Town, come preferite chiamarla, offre soggiorni piacevoli con ritmi che oseremo definire piuttosto calmi. Come abbiamo già accennato precedentemente, la quotidianità avviene su piazza Diamond, uno spazio a forma di diamante, come recita il nome, tipico dei centri di origine vichinga. Da queste parti non vi sentirete mai soli, considerando che il luogo è frequentato a ogni ora. Frequentato è un eufemismo, per non dire affollato da residenti e turisti. Una volta sul posto, godetevi i pub e i ristoranti della zona.

Il principale monumento di Donegal è il Donegal Castle, situato ai margini del centro storico su un piccolo corso d’acqua. L’antico maniero risale al XV secolo ed è stato la residenza principale del potente clan degli O’Donnell prima della loro espulsione da parte degli inglesi.

Successivamente è stato restaurato da un lord britannico che ha fatto anche dei lavori di ampliamento. Un’ala più alta è tutt’oggi visibile. Fateci caso quando sarete sul posto. Accanto al castello è situata una piccola torre campanaria con un orologio, contenente anche una piccola chiesetta. L’edificio ecclesiastico più importante è l’abbazia francescana, chiesa cattolica locale, situata sulla Main Street e si erge da una piccola collina: ben mantenuta, l’abbazia presenta un’interessante struttura di granito rosso lucido e una torre campanaria visibile da gran parte del villaggio. La costruzione risale a dir poco al 1474.

 

In cerca di balene

I Waterbus di Donegal Town, in funzione esclusivamente durante il periodo estivo, partono dal porto della città e vanno alla ricerca delle balene. Come avrete già capito, non pensate di fare qualcosa del genere durante i mesi invernali. Le condizioni proibitive di questa parte dell’isola non lo permetterebbero. Sarebbero delle imprese pericolose alle quali nessuno vorrebbe partecipare. Chiudiamo la parentesi e proseguiamo la lettura tornando ai mesi caldi. Che sole: da queste parti potrete osservare dei magnifici cetacei. Nel caso foste interessati a un’avventura non convenzionale, consigliamo di visitare e prenotare il vostro tour attraverso il sito Waterbus. Se questa attrazione sembra essere più che soddisfacente, sappiate che ci sono molte altre cosa da fare. Ad esempio, potrete praticare surf e lasciarvi guidare da una delle tante scuole locali.

 

Pernottate in città, in una delle strutture alberghiere della zona. Prenotate or la vostra camera!

Dintorni di Donegal Town

Durante il vostro soggiorno a Donegal potrete fare un giro nei dintorni. Soprattutto decidete si dare un’escursione sulle Bluestack Mountains oppure al Lough Lake, un laghetto alle pendici di queste montagne. In ogni caso, si tratta di luoghi meravigliosi che vale la pena visitare. Un’altra località che intendiamo segnalare, prendetela come una serie di informazioni multiple e sia ben chiaro l’uno non esclude l’altra, è senz’altro Killybegs. Il nome potrebbe dire poco, in realtà stiamo parlando di un porto di pescatori incastonato in una baia naturale. Da questa parti, la parola d’ordine che ricorre maggiormente è “pesca“.

Anche se non dovesse essere il vostro sport preferito (la pesca, ndr), prendete un momento di relax, ammirate il panorama circostante e assistete alla vita dei pescatori. Magari con una pinta nella mano, monitorate con attenzione le lunghe procedure che i locali compiono per essiccare al meglio i filetti e partecipate alle serate al pub. Rispetto al resto dell’isola, la gente del posto è una sana frequentatrice di locali. Inoltre, c’è una sorpresa. I pub chiudono un’ora più tardi per concedere tempo ai pescatori di sorseggiare una birra prima di tornare a casa. Che rispetto straordinario. Approfittatene anche voi, non capita tutti i giorni di poter chiedere da bere un’ora in più.

 

Destinazioni

La città di Donegal è molto apprezzata, dunque non mancano degli itinerari che ne sottolineano tale fama. Irlandaonline ha scelto due percorsi che in qualche modo passano anche da queste parti. A cominciare dall’Itinerario nel Sud dell’Irlanda e l’itinerario del Nord dell’isola. Entrambi citato Donegal Town come luogo d’attrazione. Altre destinazioni consigliabili riguardano alcune attività. Lo abbiamo già detto e lo ripetiamo: ammirare le balene alla quale aggiungiamo qualcosa di veramente speciale. Parliamo nientedimeno che assistere all’aurora boreale. Scusate se è poco.

Hai trovato utile questo articolo?
5/533 voti