Malin Head, noto anche come Capo Malin, in gaelico Ceann Mhálainne, è un promontorio che raggiunge il punto più settentrionale dell’isola d’Irlanda. In particolare, il punto più alto è identificato da Banba’s Crown ed è inutile dire che la visuale da queste parti è unica.

Ci sono svariate località di interesse, che riguardano soprattutto gli appassionati della natura, ma anche per semplici turisti che si ritrovano in qualche modo a Malin Head.

Visitare Malin Head

Malin Head

Ciò che non manca a Malin Head sono i panorami mozzafiato unici e più che rari. Giratevi verso nord e cedrete materializzarsi davanti a voi l’isolotto di Inishtrahull. Nel caso il cielo fosse chiaro, avrete la possibilità di riuscire a mettere a fuoco persino le isole scozzesi di Jura e Islay. Cercate, inoltre, la scritta “Éire”, che sta per Repubblica irlandese. Si tratta di un’opera rozza formata con pezzi di pietre, che sta a ricordare la neutralità dell’Irlanda durante la Seconda Guerra Mondiale.

Un pezzo di storia d’Irlanda recentemente tornato alle cronache. Dal punto più alto della zona, chiamato Banba’s Crown, letteralmente tradotto in Corona di Banba, lo avevamo citato precedentemente, è possibile avere delle visuali ottimali oltre a una torre, in rovina, costruita nel 1805 dall’Admiralty britannica. Un sentiero situato in una zona più occidentale si inerpica sulle basse ma impervie e suggestive scogliere, conducendo all’Hell’s Hole (“Buco dell’Inferno”), una grotta sotterranea dove le maree entrano con violenza, e poco più la, un pittoresco arco naturale chiamato Devils’ Bridge (“Ponte del Diavolo”).

Informazioni utili per la visita

Malin Head si trova nella Contea di Donegal, più precisamente sulla punta estrema della Inishowen Peninsula. La località è anche un posto incantevole per assistere all’aurora boreale.

  • Dormire a Malin Head

    Dormire nei pressi di Capo Malin, prenota una struttura alberghiera nelle vicinanze di Inishowen e visita in tutta sicurezza questa meravigliosa attrazione d’Irlanda.