Galway City Museum

Il Galway City Museum è un edificio ampio e moderno che trovate nel cuore della città di Galway, sulle rive del fiume Corrib e vicino allo Spanish Arch. La struttura ospita una serie di mostre permanenti che, oramai, costituiscono il patrimonio della storia di Galway.

Con il sostegno dell’amministrazione, il Galway City Museum organizza spesso una serie di eventi culturali, volti a celebrare aspetti storici della città e dell’intera Contea di Galway. Gli eventi comprendono: arte e artigianato, workshop, proiezioni di film, musica e narrazione, con un focus su ciò che rende speciale la cittadina.

Il Galway City Museum è gratuito ed è aperto dal martedì al sabato. Il museo rispetta i seguenti orari: dalle 10 alle 17, chiuso invece domenica e lunedì. Tra l’altro si racconta che la cattedrale cattolica cittadina non piaceva agli inglesi. Ad ogni modo per conoscere più nel dettaglio le mostre e i cimeli conservati potete visitare il sito ufficiale del museo.

Galway City Museum

 

All’interno del Galway City Museum

La collezione del Galway City Museum, attualmente ci sono circa mille oggetti, è molto particolare: si tratta di pezzi donati dai locali nel corso degli ultimi trent’anni. Parte della collezione è in mostra e raccoglie, conserva e espone materiali relativi alla storia, archeologia, arte, geologia, storia politica e industriale e vita popolare. Il museo iniziò come una collezione di pietre medievali acquisite dall’artista Claire Sheridan di Comerford House e, negli anni, si espanse fino ad includere la vita popolare, gli oggetti industriali e della milizia.

Le Collezioni

Tra le collezioni permanenti del Galway City Museum troviamo:

  • Collezione DJ Murphy: consiste di oltre 300 attrezzi agricoli e industriali, tra cui oggetti di paglia rarissimi riconducibili alla vita rurale irlandese.
  • Collezione di pietre medievali del Galway City Museum: si tratta di varie sculture e frammenti architettonici che risalgono principalmente al XVI e XVII secolo. Comprende ciminiere, mensole, placche armoriali e pannelli araldici. La collezione comprende anche due caminetti completi e la porta di Atty risalente al 1577. Uno dei camini risale al 1615, l’altro è del 17° secolo. Molti pezzi di questa collezione appartengono ad edifici che non esistono più e sono associati alle famiglie delle tribù cittadine.
  • Galway Militia Artefacts: sono oggetti relativi ai Connaught Rangers, che appartenevano ai Galwegiani che combatterono in varie guerre, dalla Guerra di Crimea alla Prima e Seconda Guerra Mondiale.
  • Collezione Claddagh del Galway City Museum: una collezione relativa al Claddagh ring, in particolare il grembiule e lo scialle. Include anche un modello del layout del villaggio di Claddagh all’inizio del XX secolo.
  • Collezione marittima: una selezione di barche da pesca, libri di navigazione, una lampada Aldis e gli attrezzi per la costruzione di barche di John Reney. Reney è considerato l’ultimo dei costruttori di barche e il suo cortile era precedentemente adiacente al sito del nuovo museo.
  • Galway del XIX e XX secolo: una collezione di oggetti relativi a negozi, case pubbliche del diciannovesimo e del ventesimo secolo, tra cui Persse’s Whisky Distillery (Lady Gregory apparteneva a questa famiglia), fabbriche di pipe di argilla e un libro di ricevute dei Magdalene Laundries.
  • Collezione fotografica Derek Biddulph al Galway City Museum: una serie di fotografie dell’artista Biddulph di Galway che documentano la città dagli anni ’50 in poi.
  • Collezione d’arte: Tiger Lillies, un dipinto e un intaglio della Madonna col Bambino dell’artista Clare Sheridan.

 

Altre risorse interessanti

Hai trovato utile questo articolo?
5/51 voto