Tra i siti in Irlanda sotto tutela Unesco ci sono le Isole Skelligs, il complesso archeologico di Brú na Bóinne e le Giant’s Causeway.

L’Irlanda ha posti unici tutelati dall’Unesco come patrimonio dell’Umanità, due siti si trovano nella Repubblica d’Irlanda un sito in Irlanda del Nord.

Siti irlandesi eletti a patrimonio dell’Umanità

Irlanda patrimonio dell'Umanità

Gli anni in cui l’Irlanda è entrata nel patrimonio dell’Umanità Unesco:

  • Valle del Boyne e Newgrange (1993)
  • Skellig Michael (1996)
  • Giant’s Causeway (1986)
Brú na Bóinne

Il complesso archeologico Brú na Bóinne in Irlanda si trova nella Contea di Meath, vicino Dublino, e ospita i tumuli di Newgrange, Knowth e Dowth.

Skellig Island

Le Skellig Michael sono arroccate sui fianchi ripidi dell’Irlanda e si trovano nella Contea di Kerry. Sono iscritte nel registro dei beni dell’Irlanda dal 1996 come “Esempio unico di un primo insediamento religioso”.

Giant’s Causeway, il Selciato del Gigante

Le Giant’s Causeway (Selciato del Gigante) sono celebri in Irlanda e si tratta di 40 mila colonne di basalto, levigate dall’Oceano, diventate patrimonio dell’Umanità dal 1986. Nelle vicinanze ci sono le Glens of Antrim, il Dunluce Castle, Portrush e Bushmills. Scopri anche cosa vedere in Irlanda.

Belfast Traditional Music Trail

Città della musica Unesco “City of Music”, così Belfast ha ottenuto il prestigioso riconoscimento per il suo patrimonio musicale trasmesso attraverso i suoi musicisti come Gary Lightbody, cantante e chitarrista della band Snow Patrol, e la giovane compositrice, DJ e produttrice Hannah Peel. La città di Belfast è culla di generi musicali diversi tra loro che spaziano dalle note della tradizione all’arpa, fino all’hard core punk e al rock.

Siti candidati

Altri siti d’Irlanda candidati a patrimonio Unesco: