Il Clare

La contea di Clare si trova nella Repubblica d’Irlanda e racchiude alcune delle meravigliose attrazioni dell’Isola.

Con oltre 90 mila abitanti, il Clare è famoso per ospitare due importantissime attrazioni d’Irlanda: le famose Cliffs of Moher, il Burren e caratteristici villaggi come Doolin e Lisdoonarvana e la cittadina di Ennis. Il territorio si presenta perlopiù pianeggiante con una economia dedita all’agricoltura, agli allevamenti dei bovini, alla pesca e industrie tessili e naturalmente all’attività turistica.

Il Clare è una delle contee più povere d’Irlanda nonostante il grande bagaglio di storia, con un patrimonio di 200 castelli, 150 chiese e un tavolato calcareo secondo a nessuno dove Tolkien trovò ispirazione per la stesura de “Il Signore degli Anelli”.

Le attrazioni principali della Contea di Clare

Contea di Clare

Con viste da capogiro dalla cima di alcune delle scogliere marine più conosciute d’Europa, come le Moher, alle antiche pianure carsiche del Burren, definite intergalattiche, alle coste tranquille quali Fanore, Lahinch, località conosciuta dagli amanti del surf, e Doonbeg, il Clare offre attrazioni uniche e irripetibili.

Cliffs of Moher, le celebri scogliere d’Irlanda

Le Cliffs of Moher sono conosciute con il nome gaelico di “Aillte an Mhothair”, che significa “scogliere della rovina”. Sono lunghe 8 chilometri e alte 214, sempre affollate considerando si tratti della più amata attrazione del turismo in Irlanda.

Coast Road, Black Head, The Burren

Il Burren è un tavolato calcareo, che si estende in parte nella Contea di Clare, e offre, principalmente, uno scenario di grandi rocce, piene di grotte al suo interno. La località è davvero unica e cambia a seconda dei mesi dell’anno: potrete ammirare la natura selvaggia e fare delle lunghe passeggiate.

Loop Head

Loop Head è un posto incantevole dove è possibile ammirare delfini, interagire con la Natura e l’Oceano Atlantico. La località è parte della più lunga Atlantic Way ed è caratterizzata da scogliere, paesaggi selvaggi e siti storici. Da non perdere l’iconico faro di Loop Head, patrimonio del Clare che per oltre 300 anni ha segnalato la costa.

Bunratty Castle

Il Bunratty Castle è tra le attrazioni del Clar, un fortezza autentica che risale al Medioevo. Al suo interno potrete ammirare mobili antichissimi, arazzi e numerose opere d’arte. L’attrazione si trova nelle vicinanze di Limerick (circa 20 km) e a breve distanza da Shannon Town.

Spanish Point

Spanish Point

Spanish Point è un villaggio del Clare, omaggio agli spagnoli sepolti qui dopo il naufragio delle navi dell’Invincibile Armada (1588). La località deve il nome a una delle imbarcazioni che si scontrò con gli scogli e naufragò a Mutton Island (circa 3 km al largo). Più di mille uomini morirono e i loro corpi furono trasportati da correnti e maree a Spanish Point. Durante il soggiorno è possibile noleggiare un currach, una barca leggera, e visitare il luogo dove avvenne il disastro.
Spanish Point, Costa

Non lontana da Galway, Spanish Point è diventata una vivace località balneare con molti visitatori che la scelgono per il surf. Nelle immediate vicinanze ci sono una passeggiata lungo la spiaggia compatta, il Parco Nazionale del Burren e Lahinch, altra località famosa per il surf.

Scattery Island

Scattery Island

Inis Cathaigh o Scattery Island è un’isola nell’estuario dello Shannon al largo della costa di Kilrush, nel Clare, situata appena fuori Kilrush, completamente disabitata e incontaminata. Oltre alla tranquillità la località conserva siti storici: cinque chiese, una cattedrale, una magnifica torre circolare, una batteria di artiglieria da guerra napoleonica del XVIII secolo e un faro funzionante. Di proprietà pubblica, ma gelosamente custodita dal piccolo centro visitatori, che svolge anche attività di riparazione e manutenzione, Scattery Island potrà rivelarsi una fantastica giornata in famiglia. Soltanto arrivarci è parte dell’esperienza in quanto occorre prendere una barca dal porto turistico. In navigazione avrete modo di ammirare il Cappa Village e la minuscola Hog Island.

Quinn

Quin Abbey

Quin Franciscan Friary è un convento francescano del 1433 costruito dai MacNamara sul sito di un castello del XIII secolo. L’altare maggiore in pietra è rimasto nella sua posizione originale, e alla sua destra si trovano i rarissimi resti di una crocifissione in stucco del primo Seicento. L’intimo chiostro, la sala capitolare, la cucina, il refettorio ei dormitori sono facilmente identificabili. A Quin — su un ampio tratto di terreno — si trova il convento francescano medievale Franciscan Friary fondato intorno al 1402 da Síoda ​​Cam MacNamara. Il sito, tra i più intatti d’Irlanda, poi divenuto monastero nel 1433, si pensa ospitasse ancor prima case e luoghi religiosi in quanto il convento occupa lo spazio dell’allora fortezza anglo-normanna costruita dopo il 1278 e distrutta nel 1318. Del castello sono ben visibili le tre delle torri angolari della cortina muraria. Nelle vicinanze ci sono il trecentesco Knappogue Castle e il Craggaunowen Castle.

Città e villaggi del Clare

Ecco le località più importanti e le principali cittadine del Clare che avrete modo di incontrare durante il passaggio nella contea. Assicuratevi di vedere Ennis, Ennistymon, e Kilfenora, quest’ultima conosciuta per le sue magnifiche croci celtiche tanto da essere chiamata anche ‘The city of the Crosses‘.

Doolin

Doolin è l’ingresso per le Aran Islands e per le Cliffs of Moher, oltre a essere un villaggio colorato pieno di vita, ristoranti e pub. Caratteristico e fortemente gettonato, è un ottimo posto per piacevoli giornate da trascorrere nel Clare.

Lisdoonvarna e il Matchmaker Festival

Il Matchmaker Festival è l’appuntamento settembrino di Lisdoonvarna, uno dei più grandi festival finalizzati all’incontro del partner ideale. La città vanta una posizione strategica perchè vicina al Burren, al Dolmen di Poulnabrone, e alle Cliffs of Moher.

Ennis

Ennis e una vivace cittadina del Clare piena di pub, ristoranti e negozi, articolata in strade strette e frequentata da turisti in cerca di divertimento. Il clou degli eventi si registra nel mese di maggio con il festival di musica Fleadh Cheoil.

Liscannor

Liscannor

Liscannor è un villaggio del Clare, punto di partenza del suggestivo percorso che conduce da Hags Head alle celebri Cliffs of Moher. Si trova a nord di Lahinch e, oltre la baia, è un luogo ideale da scegliere come meta per la visita della costa occidentale nonché rinomata stazione estiva. Liscannor, ‘Lis’ che significa ‘forte’ e ‘Cannor’, storpiatura del nome ‘Connor’, si popola di turisti che vogliono pescare sia dal molo sia dalla spiaggia. Nel caso viaggiaste con dei bambini è consigliata una gita alla Moher Hill Open Farm (www.moherfarm.com) altrimenti tra le attrazioni c’è il pozzo sacro di Santa Brigida, con le sue acque curative.

Il pozzo di Santa Brigida, Liscannor

L’attrazione è molto frequentata dai pellegrini specialmente l’ultima domenica di luglio di ogni anno in concomitanza con la wicca Lughnasadh.

Lahinch

Lahinch

Lahinch, in gaelico An Leacht, è un villaggio situato sulla baia di Liscannor: un’allegra località balneare del Clare dove si può notare e fare surf, sfidando le alte onde, praticare sport acquatici come la vela, il nuoto, il kite surf, immersioni in apnea, pesca d’altura e d’acqua dolce. La spiaggia è lunga quasi due chilometri e accoglie esperti e principianti. Non solo, Lahinch è anche terra di golf con il suo Club Leisure, fondato nel 1892, così celebre da ospitare personalità quali Joe CarrDarren ClarkePaul McGinley e Graeme McDowell. Il clou si raggiunge durante il periodo estivo, quando la cittadina si anima con balli e musica e appuntamenti vari.

Corofin

Corofin

Pochissime case, forse di più i pub e una posizione piuttosto apprezzabile per visitare il Burren, il villaggio di Corofin è pittoresco e consente di raggiungere percorrendo pochi chilometri la costa atlantica. La località è caratterizzata dal fiume Fergus, dai vicini laghi di Clare e dal lago Inchiquin. Facendo parte dell’ecosistema del Burren, Corofin vanta flore autoctone distintive e una rete di tombe preistoriche. Tra le attrazioni turistiche ci sono le rovine del Dysert O’Dea Castle and Archaeology Centre, il Leamaneh Castle e, appunto, il Lough Inchiquin.

Ennistymon

Ennistymon

Ennistymon, in gaelico Inis Díomáin, è un grazioso villaggio del Clare pieno di negozi e pub, popolare per le celebri “Cascades”, visibili dalla strada principale che si formano lungo il fiume Inagh. Un ponte lo attraversa. Da ammirare il monumento che commemora le vittime della carestia delle patate del 1845-1850: una scultura che rievoca il periodo buio della Grande Fame, conosciuta in irlandese come An Gorta Mór. Situato vicino alla costa occidentale dell’Irlanda, al confine dell’area montuosa del Burren, Ennistymon è ben collegato con Ennis, Lahinch, le Cliffs of Moher, Doolin (dove è possibile prendere un traghetto per le Isole Aran), Lisdoonvarna e Galway. Altri collegamenti portano a Kilfenora, Corofin, Miltown Malbay e Doonbeg.

Killaloe

Killaloe

Killaloe è un grazioso villaggio sullo Shannon, centro nautico e di pesca più frequentato della regione del Clare. Il nome della cittadina deriva dall’irlandese “Cill Dalua” che significa “Chiesa di Lua”. Da qui è possibile salpare a bordo della Shannon Cruise e navigare fino a Sligo.
Centro storico Killaloe
Killaloe è una località estiva, piena di gente con un’atmosfera unica e affascinante. A contornare la bellezza del villaggio ci sono, soprattutto, numerosissime attività acquatiche. È possibile noleggiare barche per uso personale, fare delle brevi crociere intorno al fiume Shannon oppure spingersi fino a raggiungere il Lough Derg, famoso per ospitare il purgatorio di San Patrizio. Il centro storico appare con una rete di stradine circondate da vecchie case e negozi. Il clou dei festeggiamenti si ha durante il Féile Brian Ború, un festival annuale che celebra la vita e l’eredità di Brian Boru, il grande re supremo d’Irlanda che qui nacque.

Kilrush

Vandeleur walled Garden, Kilrush

Kilrush, “Cill Ruis” in gaelico che significa “Chiesa del promontorio”, è un centro costiero che conserva un patrimonio storico e culturale oltre a delle bellissime spiagge incontaminate. Il centro storico è immerso in un paesaggio marino che comprende il fiume Shannon, le isole di Hogg e Scattery e il pittoresco Cappa Village. Graziosi e sicuramente da non perdere sono i grandi Vandeleur Walled Gardens, situati appena a est della città. I vecchi muri in pietra racchiudono un giardino recintato, di oltre duemila acri, e un singolare bosco. Lo stile vittoriano, i giochi d’acqua, il labirinto, la serra, e i colori rendono l’attrazione a dir poco meravigliosa.

Ballyvaughan

Ballyvaughan

Ballyvaughan è un piccolo villaggio che si trova nei pressi della Baia di Galway, nella contea di Clare. Con una popolazione esigua, questa minuscola cittadina è una buona base per scoprire le Cliffs of Moher e le isole Aran oltre che per passeggiare e fare escursioni all’aria aperta, andare a cavallo o in bicicletta.