Fanore è un piccolo villaggio sul mare sulla costa nord occidentale di Clare. La sua celebrità è merito della lunga spiaggia e un vasto accumulo di dune di sabbia. Molto popolare tra le spiagge d’Irlanda, questa zona è popolare per chi vuole fare il bagno.

Fanore è anche un paradiso per i pescatori che amano pescare gli scogli. C’è spazio per tutti visto che la strada costiera si estende fino a Ballyvaughan. Se non lo avete già capito, Fanore è un vero paradiso incontaminato, dove alla vista dell’acqua scorgerete tanti piccoli pesciolini. Segno di pulizia e pertanto meta prescelta dalle competizioni di pesca.

Non è un caso se il villaggio è caratterizzato da un negozio che vende esche, il proprietario sarà in grado di dare tutte le informazioni necessarie per tentare la vostra indimenticabile esperienza di pesca, oltre a un ristorante, e bar, e un ufficio postale.

Cosa vedere a Fanore

Fanore

Fanore è una vasta spiaggia sabbiosa situata sulla costa nord-occidentale della contea di Clare sorvegliata da bagnini. La zona è molto frequentata da escursionisti, surfisti, turisti ed è particolarmente interessante per i botanici, grazie alla sua posizione ai margini del Burren, rinomata per la sua flora e fauna uniche.

Fanore, in irlandese Fánóir, Fán Óir, che significa “il pendio d’oro”, fu ufficialmente classificata – fino al 1956 – come parte del West Clare Gaeltacht, una comunità di lingua irlandese.

Come arrivare

Fanore si trova sulla strada principale che va da Doolin a Ballyvaughan. Si tratta di un percorso panoramico che vale la pena vedere e percorrere in auto. Le viste, durante le giornate limpide, sono spettacolari. Da Ballyvaughan prendete la R477 in direzione ovest per 12 km.

In evidenza

Black Head

Black Head
Black Head è raggiungibile da Fanore a piedi in circa due ore. Da qui potrete osservare le Aran, le vette del Connemara e la baia di Galway.