Portmagee

Portmagee, An Caladh in gaelico, è un piccolo villaggio costiero nel sud-ovest dell’Irlanda. Il nome nella lingua di origine, significa semplicemente ‘il traghetto’, in riferimento al fatto che il villaggio è uno dei punti di accesso sulla vicina Valentia Island. Si tratta di un passaggio storico, offerto dal 1960 e che oggi la rende unica.

Questo ponte che collega Portmagee, costringe i turisti a passare nel centro abitato. Così con il tempo, sono nati numerosi alloggi e punti turistici nati nelle vicinanze. Tra l’altro, questa destinazione viene scelta per le immersioni, passeggiate in collina, golf e sport acquatici. Non perdetevi l’artigianato locale e la fabbrica di cioccolato.

Il villaggio è, inoltre, una delle poche località da cui partono imbarcazioni per visitare le Isole Skellig Michael, patrimonio dell’umanità (UNESCO) e famose per le colonie di uccelli e foche. Per raggiungere la località, basteranno 45 minuti di mare.
 
Portmagee
 

Visitare Portmagee

La storia di Portmagee è ricca e colorata. Il villaggio prende il nome dal famigerato capitano Theobald Magee, un contrabbandiere con una grande reputazione. La vicinanza al mare, permette una serie di attività come la pesca, attrazioni e scambi commerciali. La pesca è sicuramente un punto di forza di Portmagee. Dal villaggio vengono esportati molluschi in tutta Europa. Non possiamo che consigliarvi di gustare del pesce nei ristoranti locali. Non avrete paura di mangiare, visto che avrete modo di smaltire il cibo facendo delle lunghe passeggiate sulle scogliere.

Portmagee ospita inoltre il centro Skelligs Experience. Fate un tour virtuale, se il maltempo non permette un giro in barca. L’attrazione è molto apprezzata dai turisti, tanto che ogni anno si registrano 30 mila visitatori. Al suo interno troverete anche un mini teatro da 80 posti. In questa cittadina troverete la Derrynane House, la casa di Daniel O’Connell: avvocato e politico irlandese conosciuto come il liberatore. Si trova a 3,5 km da Caherdaniel, sulla N70.

 

Altre risorse