Kinsale, Irlanda

Kinsale è un villaggio dalle case colorate, pieno di ristoranti di pesce e un porto vivace e piacevole che si allunga sulla costa meridionale.

Kinsale, conosciuta con il nome gaelico di Cionn tSáile, si estende su un braccio di mare che si insinua nella costa meridionale irlandese: Kinsale Harbour, formatosi con la foce del fiume e tipico di questa zona d’Irlanda.

Tra le cose da fare segnaliamo il campo da golf a 18 buche e la foce del Bandon e la statua di commemorazione per le vittime del transatlantico RMS Lusitania, affondato dai sottomarini tedeschi.

Nelle vicinanze di Kinsale ci sono Garretstown (raggiungibile tramite il villaggio di Ballinspittle) e Garrylucas, ovverosia le spiagge bandiera blu da frequentare per un bagno nell’Oceano. Valutate la possibilità di salire o noleggiare una barca nel tentativo di avvistare le balene, gli squali elefante, pescare o godere del panorama. Le escursioni in barca sono offerte dalla compagnia Ocean Addicts.

Cosa vedere a Kinsale

Kinsale

Strade storiche in un minuscolo corso colorato pieno di negozi rendono Kinsale accogliente e unica, tra l’altro molto apprezzata dal turismo interno e straniero. La cittadina, raggiungibile da Cork, è tra le località più pittoresche, popolari e alla moda della costa sud-occidentale dell’Irlanda. Famosa per il suo porto, Kinsale si presenta con un clima mite e, dunque, favorevole agli sport acquatici come la nautica da diporto, la pesca, i tour di avvistamento di delfini e balene e il golf. Inoltre, la cittadina può rivendicare un trascorso storico in termini di commercio e pesca. in centinaia di anni, Kinsale ha saputo conservare la tradizione senza mai modificare il labirinto di stradine strette che la caratterizzano. Tra gli edifici di periodi successivi è possibile scorgere palazzi di un’epoca legata a francesi, spagnoli, britannici e americani. Tra le cose da vedere ci sono un vecchio tribunale, ora trasformato in museo, la chiesa di St Multose, costruita nel XIII secolo e ancora in uso, e la “Prigione francese”, il castello di Desmond risalente al XVI secolo. Per concludere la visita ci sono l’Old Head of Kinsale e il Charles Fort.

Charles Fort

Charles fort

Charles Fort è un esempio di forte a stella del tardo XVII secolo con due enormi bastioni sull’estuario e tre frontali verso l’interno. Le sue mura furono erette dagli inglesi per prevenire attacchi marittimi da parte di francesi e spagnoli. Alla roccaforte sono associate alcuni degli eventi più importanti della storia irlandese: la Guerra Guglielmita (1689-91) e la Guerra Civile (1922-23). Le fondamenta poggiano sulla fortificazione precedente, conosciuta come Ringcurran Castle: una struttura chiave nella battaglia di Kinsale. Dall’altra parte, invece, è presente il rifugio James Fort, progettato da Paul Ive nel 1602 e collegato attraverso una catena subacquea che veniva tirata in caso di attacchi da parte dei nemici. La struttura è aperta al pubblico da metà marzo a ottobre. Ingresso libero ogni 1° mercoledì del mese.

Old Head

Old Head

Old Head of Kinsale, in irlandese An Seancheann, è un promontorio fondato nel 17° secolo dove poter fare escursioni in kayak e giocare a golf (C’è un campo da 18 buche). La località si è formata attraverso un lungo processo di erosione. La roccia metamorfica, infatti, è stata erosa dall’azione marina a un ritmo più veloce rispetto alla pietra arenaria. Così nel corso del tempo si è formato il promontorio. Il modo migliore per esplorarlo è a piedi, ma occorre passeggiare per circa sei chilometri.

Come arrivare a Kinsale

Kinsale Bay

Kinsale è facilmente raggiungibile in auto anche se la cittadina è problematica per i parcheggi, soprattutto in estate quando c’è una massiccia presenza di turisti. Se vi piace camminare lasciate l’auto prima del centro, altrimenti dovrete cercare posto al Super Valu Market (Kinsale Quarter, The Glen – attenti perché chiude alle 18.30) o lungo le strade limitrofe. Considerando i prezzi, consigliamo – nel caso non aveste noleggiato un’auto – di utilizzare i bus. Per conoscere gli orari delle partenze, fate riferimento alla compagnia Bus Éireann.

Dormire e mangiare a Kinsale

È consigliato dormire a Kinsale, magari prenotando subito un hotel prima che sia troppo tardi. Essendo una piccola cittadina, soprattutto in estate il rischio è di non trovare posto. Per mangiare, invece. c’è un ampia scelta. Degustate un piatto di pesce presso il Fishy Fishy Café, per poi concludere la serata bar The Folk House.

Itinerario da Kinsale a Clonakilty

Un percorso che parte dalla cittadina di Kinsale e arriva a Clonakilty, che vanta il titolo di Fair Trade Town: ossia cittadina per il Commercio Equo e Solidale.

  • Da Kinsale a Clonakilty
  • 92,6 km

Questo tour inizia da Kinsale, che dovrete lasciare soltanto dopo aver visitato Charles Fort e noleggiato una barca da pesca. Ora proseguite lungo la Atlantic Way puntando verso Old Head of Kinsale. Si tratta di un promontorio dove è possibile fare escursioni costiere, visitare forti in rovina, fari e spulciare tra le storie di naufragi. Un posto, tra l’altro, amato dai golfisti. Parte dell’area, infatti, è occupata dal campo da gioco, che vanta ospiti illustri del calibro di Tiger Woods e Rory McIlroy.

L’arrivo è Clonakilty avviene attraverso il villaggio di Timoleague. Cercate di arrivare con il brontolio allo stomaco perché oltre alle case colorate e fiori alle finestre, troverete del Black Pudding: il sanguinaccio locale. Da vedere in città c’è il Michael Collins Museum, dedicato al leader rivoluzionario irlandese, e il Drombeg Stone Circle. Consigliamo un’escursione al faro, conosciuto come il Galley Head Lighthouse, e alle rovine del XIV secolo di Timoleague Abbey.