Aerial View, Tralee-Fenit Greenway

Capoluogo della contea di Kerry, Tralee è un punto nevralgico per la penisola di Dingle e il Ring of Kerry.

Tralee, in gaelico Trá Lí, è un luogo incantato del Kerry e dell’Irlanda cui potrete dedicare qualche giorno. Da visitare c’è il Kerry County Museum, che regala ai più piccoli la possibilità di viaggiare indietro nel tempo fino al Medioevo, il Siamsa Tire, che ospita il National Folk Theatre, dove è possibile ascoltare musica tradizionale e ammirare i passi di danza irlandese. Anche la baia di Tralee conserva le pietre di Ogham, incise con l’antico alfabeto gaelico, la spiaggia di Banna Strand e le inquietanti montagne di Slieve Mish: un cult dell’Isola.

Cosa vedere a Tralee

Tralee, Irlanda

Il Kerry County Museum si trova presso l’Ashe Memorial Hall di Tralee. Un edificio del 1928, di tre piani, lungo Denny Street, che custodisce cimeli passati. Dalla spilla medievale alle pistole da duello di proprietà di Daniel O’Connell, il politico conosciuto come “The Liberator”, il museo è adatto ai bambini e li coinvolge col misterioso omicidio medievale, con gli abiti dell’esploratore antartico di Shackleton, Tom Crean, e ispezionando un dente vichingo.

Gli spazi verdi di Tralee sono garantiti dal Town Park, che si estende per oltre 14 ettari. Nel XVII e XVIII secolo, questo immenso patrimonio apparteneva alla famiglia Denny, il cui castello fu demolito nel 1826 per far posto a Denny Street. Alla fine nel 1922 il parco fu venduto al consiglio comunale e ufficializzato come giardino cittadino. Al suo interno c’è Rose Garden, con 35 varietà di specie, e il Giardino dei sensi che, come dice il nome, evoca i cinque sensi.

Ancora da visitare ci sono la Chiesa neogotica di San Giovanni del 1860, il principale luogo di culto cattolico di Tralee, il faro di Fenit, eretto nel 1851, al largo della Little Samphire, e la Chiesa di Ratass dove è custodita la pietra Ogham scolpita intorno alla seconda metà del VI secolo. Per concludere ci sono le Slieve Mish Mountains con vette che toccano gli 851 metri e offrono panorami mozzafiato.

Blennerville Windmill

Blennerville Windmill

Ben visibile dalla baia di Tralee, Blennerville Windmill è un mulino in pietra a forma di torre di 21 metri: uno dei mulini più alti del suo genere in Europa fatto costruire nel 1800 da Sir Rowland Blennerhassett per macinare il mais per uso locale e per l’esportazione in Gran Bretagna. Nel giro di pochi decenni il mulino divenne obsoleto, anche se più tardi fu acquistato e restaurato diventando già dagli anni Ottanta un’attrazione. È possibile visitarlo. È suddiviso in cinque piani: piano terra, intermedio, piano di macinazione, pavimento in pietra e piano calotta.

Banna Strand

Banna Strand, Ballyheigue Bay

Banna Strand è un’immensa spiaggia dove sventola bandiera blu e si trova a pochi minuti a nord-ovest di Tralee. Si può visitare la località in tutte le stagioni, anche se in estate è possibile prendere il sole, fare il bagno e ammirare le prodezze dei surfisti alle prime armi. La particolarità di questa spiaggia sono le dune di sabbia a catena alte fino a 12 metri. In alternativa si può vivere l’area naturale “Tralee Bay Wetlands Eco & Activity Park” con il pedalò.

Ardfert Cathedral

Ardfert Cathedral

La Cattedrale di Ardfert risale al 1117 e si trovava nel villaggio omonimo a circa 10 chilometri a nord-ovest di Tralee. Costruita nel 12° secolo, il luogo di culto è stato abbandonato nel 1800 e presenta un’architettura mista romanica e gotica. In una nicchia della chiesa c’è una bizzarra testa, scolpita, con delle labbra tirate all’indietro che rivelano denti fuori misura.

Come raggiungere Tralee

La città di Tralee dista 292 Km da Dublino, dunque è raggiungibile in circa 3 ore di auto. Viaggiando in treno la stessa tratta può essere coperta in 4 ore, mentre con il bus occorrono fino a 4,5 ore.

Dormire e mangiare a Tralee

Tralee dispone di strutture alberghiere per gli ospiti in viaggio nella cittadina. È possibile dormire in hotel, ma anche in house ricettive più economiche e talvolta anche più vicine alla cultura locale. (Prenota qui). Per l’offerta culinaria, Tralee accoglie tanti ristoranti di cucina locale e internazionale. Consigliamo:

  • Kirby’s Brogue Inn
  • Quinlans Seafood Bar
  • Cassidy’s Restaurant
  • The Roast House
  • Gally’s Bar & Restaurant
  • 7Th Heaven Bistro & Cafe
  • The Pikeman.

The Rose of Tralee

La Rosa di Tralee è una canzone dedicata a Mary O’Connor e che porta il nome della città. Nata nel 1820, bella, di una bellezza rara, Rose of Tralee, ovvero questa ragazza è un fiore splendente nella valle di Tralee. A 17 anni, la giovane va a lavorare nella dimora di una ricca famiglia di commercianti e incontra William, un poeta sognatore che ne fu da subito abbagliato. Per lui ogni occasione era buona per incantare Mary, ma lei anche se innamorata, doveva “frenare” il suo istinto perché di famiglia cattolica dunque contraria a un’eventuale unione con un famiglia ricca e protestante.

Il testo originale e il significato di Rose of Tralee

The pale moon was rising above the green mountain
The sun was declining beneath the blue sea
When I strayed with my love to the pure crystal fountain
That stands in beautiful vale of Tralee.
She was lovely and fair as the rose of the summer
Yet, ‘twas not her beauty alone that won me
Oh no! ‘Twas the the truth in her eye ever beaming
That made me love Mary, the Rose of Tralee.

The cool shades of evening their mantle were spreading
And Mary all smiling was listening to me
The moon through the valley her pale rays was shedding
When I won the heart of the Rose of Tralee.
Though lovely and fair as the rose of the summer
Yet, ‘twas not her beauty alone that won me
Oh no! ‘Twas the the truth in her eye ever beaming
That made me love Mary, the Rose of Tralee.

Una sera, presso la fonte della valle, il giovane la prese tra le braccia e le chiese di sposarlo. Ella declinò l’offerta, benché lo amasse, temendo un’unione disastrosa. Qualche sera dopo, presso la stessa fonte, William le recitò i primi due versi della canzone “The Rose of Tralee” e Mary cedette prendendo in pegno l’anello che il giovane le donò.

Qualche ora dopo, coinvolto in una rissa, William uccise un uomo e ricercato dalla polizia fu costretto a imbarcarsi su una nave diretta nelle Indie. Corrispondente di guerra, divenne amico del comandate della divisione britannica, al quale raccontò il suo triste. Solo la complicità di quest’ultimo lo favorì riuscendo a tornare sei anni dopo. Al suo ritorno a Tralee, però, assiste ai funerale della Rosa di Tralee, deceduta a soli 29 anni. Passarono pochi anni, e anche lui morì e volle essere seppellito vicino alla sua amata.