George Farquhar (Derry, 1678 – Londra, 1707) è stato un drammaturgo irlandese. Dopo una breve carriera di attore intraprese con più successo l’attività di commediografo. Ottenne un travolgente successo con La coppia fedele (1699), tanto da scriverne un seguito, intitolato Sir Harry Wildair. Altre importanti opere di George Farquhar furono L’ufficiale reclutatore (1706), che portava sulla scena la vita delle strade e delle bettole, e Lo stratagemma dei bellimbusti, storia di due squattrinati in cerca di denaro. Autore vivace e ingegnoso, seppe costruire intrighi abili, ma talvolta grossolani.

George Farquhar ha esordito a Londra nel 1698 con “L’amore e una bottiglia” (Love and a bottle), seguito due anni dopo da “La coppia costante” (The constant couple): si tratta di opere vivaci e farsesche, incentrate sulla figura di un nobile sventato e simpatico.



Dopo alcuni anni di silenzio arrivano le opere migliori di George Farquhar: “L’ufficiale di reclutamento” (The recruiting officer, 1706) e “Lo stratagemma dei bellimbusti” (The “beaux” stratagem, 1707): commedie briose, realistiche e sentimentali che anticipano i canoni la commedia settecentesca.

La biografia di George Farquhar

Nato a Derry, George Farquhar era uno dei sette figli nati da William Farquhar, un ecclesiastico di modesti mezzi. L’autore di “Memorie di Mr. George Farquhar”, uno schizzo biografico prefissato a certe edizioni del XVIII secolo delle sue opere, afferma che George Farquhar: “Scoperto un genio presto devoto alle Muse. Quando era molto giovane, diede Esemplari della sua poesia; e ha scoperto una Forza di pensiero e di svolta, molto oltre i suoi Anni.

Fu educato al Foyle College e più tardi entrò al Trinity College, a Dublino, all’età di 17 anni, sotto il patronato del vescovo di Dromore. Inizialmente, George Farquhar aveva intenzione di seguire la professione di suo padre e diventare un ecclesiastico, ma era “infelice e ribelle come uno studente” e lasciò l’università dopo due anni per diventare un attore. Il suo biografo del diciottesimo secolo sostiene che la partenza era dovuta al fatto che “la sua disposizione gay e volatile non poteva gradire a lungo la Gravità e il ritiro di una vita universitaria”, ma un’altra storia di incerta veridicità lo ha espulso dal Trinity College a causa di un “profan jest”.

Libri

Acquista subito i libri di George Farquhar.

Scrittori irlandesi

C’è un lungo elenco di scrittori natii d’Irlanda. Alcuni hanno influenzato il Secolo, veri e propri personaggi irlandesi, altri contribuito a diffondere la cultura irlandese e le proprie idee. Tra loro si sono distinti particolarmente William Butler Yeats, considerato il poeta nazionale irlandese. In questa élite ci sono George B. Shaw, l’amato James Joyce, i nobel Samuel BeckettSeamus Heaney. Segnaliamo la popolarità di Oscar Wilde , del papà di Dracula Bram Stoker, di Clive Staples Lewis con le sue cronache di Narnia. Jonathan Swift, coi suoi viaggi di Gulliver; John M. Synge e Lady Isabella, Patrick Kavanagh, più recente Roddy Doyle.

Senza nulla togliere, e ci mancherebbe, ad Antoine Hamilton, come del resto Brendan Behan o Cecil Day Lewis e Charles R. Maturin. In questo interminabile elenco c’è Edna O’Brien, Edward Dunsany, ed Elizabeth Bowen. Gli irlandesi Flann O’BrienFrank O’Connor, George Berkeley e George Farquhar, George MooreGerald Durrell. Continuiamo con Iris MurdochJames Hanley e John DenhamJoseph O’Connor, fratello della famosa cantante. Joyce CaryLawrence G. Durrell al pari di Liam O’FlahertyLouis Mac NeiceMorr O’Dalaigh, Oliver Goldsmith e Rebecca West. A chiudere l’elenco  ci sono Richard Sheridan,  Richard Steele, Sean O’Casey, Sean O’Faolain e Thomas De Vere. E ancora Thomas KinsellaMayne Raid, Thomas MooreThomas Parnell.

Hai trovato utile questo articolo?
5/51 voto