Oscar Wilde nacque a Dublino nel 1854 e crebbe in un ambiente colto e spregiudicato. La sua permanenza sull’isola non durò a lungo. Ben presto decise di trasferirsi a Oxford per motivi di studio. Il suo ingegno brillante, i suoi successi letterari e le sue pose eccentriche lo imposero come una delle personalità dominanti nei circoli artistici e nei salotti mondani inglesi e francesi. Visse fra Parigi e Londra, con frequenti viaggi in Italia, Grecia e Nordafrica.

Nel 1882, Wilde si recò negli Stati Uniti per un fortunato ciclo di conferenze sull’estetismo. Due anni dopo sposò Constance Lloyd, da cui ebbe due figli. Il matrimonio fallì molto presto. Occorre attendere fino al 1890 per assistere al suo genio letterario, che diede una copiosa e magnifica serie di fortunate pubblicazioni. La casa dei melograni, raccolta di favole per adulti, i racconti riuniti in Il delitto di lord Arthur Savile, i saggi estetici di Intenzioni, e quelli politici. L’anima di Oscar Wilde sè maestosa sotto il socialismo. Di rilievo la composizione in francese della Salomè per Sarah Bernhardt, rappresentata per la prima volta nel 1896 e, successivamente, musicata da Richard Strauss (1905).



L’episodio più notevole di Oscar Wilde, di cui si trova ampia traccia nelle cronache del tempo, fu il processo e la condanna a due anni di carcere (è il  5 aprile 1895) per «gross public indecency». La condanna per l’omosessualità, attraverso una legge penale che codificava le regole, anche morali, e che scherniva la sessualità tra persone dello stesso sesso.

 

Indice

 

Biografia di Oscar Wilde

Sempre nel 1890 uscì il romanzo Il ritratto di Dorian Gray che diventò una specie di vangelo del decadentismo e dell’estetismo in cui sono assolutamente evidenti i tratti autobiografici, e le ossessioni dell’autore emergono dalla storia di Lord Dorian. La produzione artistica di Oscar Wilde non è pero limitata alle sue opere. Col passare del tempo, la sua vita divenne sempre più somigliante a un’opera d’arte. Wilde riuscì a mettere insieme relazioni, mondanità, cultura, sentimenti e amore per l’eccesso come un quadro al quale aggiungere ogni volta qualcosa in più. Una sorta di divenire che lo portò all’egocentrismo e al culto di sé.

Dopo la fine del suo matrimonio, Wilde diede inizio ad una relazione con Lord Alfred Douglas. Tutta l’aristocrazia e la classe dirigente londinese, di cui era stato fino a poco prima l’idolo, prese le distanze e lo rifiutò. Fu denunciato e condannato per omosessualità, costretto a scontare una pena (due anni di lavori forzati) che lo lasciò in miseria e solitudine.

 



Come un martire

Tornato alla libertà nel 1897 si rifugiò a Parigi dove morì tre anni dopo. Nelle ultime opere l’atteggiamento dello scrittore resta immutato. Costituiscono un esempio il De profundis, scritta in parte in carcere e pubblicata postuma, e La ballata del carcere di Reading. All’autocompiacimento si sono sostituite l’auto-compassione e una torbida amarezza quella di Oscar Wilde può essere paragonata alla parabola del Messia. L’artista fu amato, seguito e adulato dalla folla; infine lasciato morire martire per aver applicato alla propria vita le regole dell’eccentricità che aveva predicato.

 

Oscar Wilde, Opere

Di seguito le opere di Oscar Wilde: poesie, opere teatrali e prose. Ripercorri la figura dello scrittore tramite i suoi libri oppure fate la sua conoscenza attraverso le diverse opere messe in piedi dal cinema o dal teatro. Molto apprezzato da registi e produttori è senza dubbio il suo capolavoro ‘Il ritratto di Dorian Gray’. Già nel 1910, e maggiormente nel 1945, la traslazione dell’opera fu candidata a tre Premi Oscar grazie anche all’interpretazione di Angela Lansbury. Nel 2009 è stato proiettato nelle sale cinematografiche il thriller psicologico Dorian Gray diretto da Oliver Parker e con protagonista Ben Barnes. Del 2018 è The Happy Prince – L’ultimo ritratto di Oscar Wilde, di e con Rupert Everett.

 



Poesia

Le poesie di Oscar Wilde.

  • Ravenna (1878)
  • Poemi (Poems – 1881)
  • La sfinge (The Sphinx – 1894)
  • La ballata del carcere di Reading The Ballad of Reading Gaol – 1898)

 

Opere teatrali

Le opere teatrali di Oscar Wilde.

  • Vera o i nichilisti (Vera, Or the Nihilists) (1880)
  • La duchessa di Padova (The Duchess of Padua) (1883)
  • Il ventaglio di Lady Windermere (Lady Windermere’s Fan) (1892)
  • Salomè (L’opera fu rappresentata a Parigi nel 1896)
  • Una donna senza importanza (A Woman of No Importance) (1893)
  • Un marito ideale di Oscar Wilde (An Ideal Husband) (1895)
  • L’importanza di chiamarsi Ernesto (The Importance of Being Earnest) (1895)
  • La santa cortigiana o La donna coperta di gioielli (La sainte courtisane or the woman covered with jewels)
  • Una tragedia fiorentina (A Florentine Tragedy)

 

Prosa

La prosa del celebre Oscar Wilde.

  • Il principe felice e altri racconti (The Happy Prince and Other Stories) (1888)
  • Il ritratto di Mr W.H., (1889)
  • Il delitto di Lord Arthur Savile e altri racconti di Oscar Wilde
  • Intenzioni (Intentions) (1891)
  • Il ritratto di Dorian Gray (The Picture of Dorian Gray, 1891)
  • La casa dei melograni (A House of Pomegranates, 1891)
  • L’anima dell’uomo sotto il socialismo (The Soul of Man under Socialism)
  • Poesie in Prosa (Poems in Prose, 1894)
  • De profundis (1897)
  • Le lettere
  • Teleny (Teleny or The Reverse of the Medal, Paris, 1893)
  • Des Grieux, (1899)
  • La disciplina del Dandy

 

Acquista i libri di Oscar Wilde

Lo sai quanto è facile Acquistare subito online i libri di Oscar Wilde? A cominciare da Ravenna; Poemi; La sfinge; La ballata del carcere di Reading; Il ritratto di Dorian Gray; Intenzioni; L’anima dell’uomo sotto il socialismo; Impressioni dell’America; Vera o i nichilisti; La duchessa di Padova
Salomè; Il ventaglio di Lady Windermere; Una donna senza importanza; Un marito ideale; L’importanza di chiamarsi Ernesto; La santa cortigiana o La donna coperta di gioielli; Una tragedia fiorentina; Il fantasma di Canterville; Il principe felice e altri racconti; Il delitto di Lord Arthur Savile; La casa dei melograni; Il ritratto di Mr W.H.; De profundis; Le lettere di Oscar Wilde; Poesie in prosa.

Scrittori irlandesi

C’è un lungo elenco di scrittori natii d’Irlanda. Alcuni hanno influenzato il Secolo, veri e propri personaggi irlandesi, altri contribuito a diffondere la cultura irlandese e le proprie idee. Tra loro si sono distinti particolarmente William Butler Yeats, considerato il poeta nazionale irlandese. In questa élite ci sono George B. Shaw, l’amato James Joyce, i nobel Samuel BeckettSeamus Heaney. Segnaliamo la popolarità di Oscar Wilde , del papà di Dracula Bram Stoker, di Clive Staples Lewis con le sue cronache di Narnia. Jonathan Swift, coi suoi viaggi di Gulliver; John M. Synge e Lady Isabella, Patrick Kavanagh, più recente Roddy Doyle.

Hai trovato utile questo articolo?
5/52 voti