Patrick Kavanagh (Inniskeen 1905 – Dublino 1967) è stato un poeta e scrittore irlandese. I suoi versi: “L’aratore e altre poesie [Ploughman and other verse poems, 1936]”, riprendono spesso toni e cadenze dei canti popolari.

Romanzi come Tarry Flynn del 1949, riproducono con affettuoso umorismo il clima e l’atmosfera della campagna irlandese e la vita dei contadini che Patrick Kavanagh è stato capace di raccontare.



Abbiamo voluto raccogliere il lungo elenco di opere, poesie e prosa, che Patrick Kavanagh ha composto durante gli anni di carriera. Veri e propri capolavori che arricchiscono il patrimonio culturale irlandese.

Patrick Kavanagh, Biografia

Patrick Kavanagh è nato il 21 ottobre 1904, nel villaggio di Inniskeen, nella Contea di Monaghan. Suo padre era un calzolaio e aveva una piccola fattoria di terra. All’età di tredici anni Kavanagh divenne un apprendista calzolaio. Ha lasciato perdere 15 mesi dopo, ammettendo di non aver fatto un paio di stivali da indossare. Per i successivi 20 anni, lo scrittore lavorerà nella fattoria di famiglia prima di trasferirsi a Dublino nel 1939.

La scrittura di Patrick Kavanagh ha portato alla pubblicazione di alcune poesie su un giornale locale nei primi anni ’30. 1939, suo fratello Peter, che era un insegnante di Dublino, lo spinse a trasferirsi in città per affermarsi come scrittore. La Dublin Literary Society ha visto Kavanagh come contadino di campagna e lo ha definito “That Monaghan Boy”.

Lo scrittore trascorse gli anni magri della guerra a Dublino, dove il suo poema epico The Great Hunger fu pubblicato nel 1942, presentando la povertà stridente e l’inibizione sessuale dell’agricoltore irlandese. Questo lo trovò nei guai con i suoi editori. Occorre attendere il 1947 quando fu pubblicata la prima grande collezione di Patrick Kavanagh: A Soul for Sale. Queste poesie erano il prodotto della sua gioventù Monaghan.

La guerra

Dopo la guerra ha pubblicato il romanzo Tarry Flynn (1948), che è un contadino di poco tempo che sogna una vita diversa come scrittore e poeta. Nei primi anni ’50, Patrick Kavanagh e suo fratello Peter, pubblicarono un settimanale chiamato Kavanagh’s Weekly, fallendo perché il punto di vista editoriale era troppo ristretto.

1954, Kavanagh fu coinvolto in un caso giudiziario infame. Ha accusato il giornale Leader di calunnia. Il giornale decise di contestare il caso e ingaggiò John A. Costello, come loro consiglio di difesa. Patrick Kavanagh decise di processare lui stesso il caso e Costello lo distrusse. Il caso giudiziario si trascinò per oltre un anno e la salute di Kavanagh cominciò a fallire.



Il cancro e la morte di Patrick Kavanagh

Nel 1955 gli fu diagnosticato un cancro al polmone e un polmone rimosso, Kavanagh sopravvisse e l’evento rappresentò un importante punto di svolta nella sua vita e carriera. Nel 1958 pubblicò Come Dancing with Kitty Stobling. 1959 è stato nominato alla facoltà di inglese in UCD. Le sue lezioni erano popolari, ma spesso irrilevanti per il corso. Nei primi anni ’60 visitò la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. Nel 1965, sposò Katherine Malony. Morì nel 1967 da un attacco di bronchite. La reputazione di Kavanagh come poeta si basa sulla qualità lirica della sua opera, sulla sua padronanza del linguaggio e della forma e sulla sua capacità di trasformare l’ordinario in qualcosa di significativo. Morirà a Dublino il 30 novembre 1967, portando a termine la vita di una delle figure letterarie più controverse e colorate dell’Irlanda.

Poesia di Patrick Kavanagh

1936 – Ploughman and Other Poems
1942 – The Great Hunger
1947 – A Soul For Sale
1958 – Recent Poems
1960 – Come Dance with Kitty Stobling and Other Poems
1964 – Collezione di Poemi
1972 – Complete Poems of Patrick Kavanagh
1978 – Lough Derg
1996 – Selected Poems, a cura di Antoinette Quinn
2004 – Collected Poems, a cura di Antoinette Quinn

Prosa di Patrick Kavanagh

1938 – The Green Fool
1948 – Tarry Flynn
1964 – Self Portrait
1967 – Collezione di Prose di Patrick Kavanagh
1971 – November Haggard una raccolta di prose e poesie edita da Peter Kavanagh
1978 – By Night Unstarred edito da Antoniette Quinn
2002 – A Poet’s Country: Selected Prose, edito da Antoinette Quinn

Edizioni italiane

Andremo a rubare in cielo a cura di S. Simonelli (2009). Acquista subito i libri di Patrick Kavanagh.

Scrittori irlandesi

C’è un lungo elenco di scrittori natii d’Irlanda. Alcuni hanno influenzato il Secolo, veri e propri personaggi irlandesi, altri contribuito a diffondere la cultura irlandese e le proprie idee. Tra loro si sono distinti particolarmente William Butler Yeats, considerato il poeta nazionale irlandese. In questa élite ci sono George B. Shaw, l’amato James Joyce, i nobel Samuel BeckettSeamus Heaney. Segnaliamo la popolarità di Oscar Wilde , del papà di Dracula Bram Stoker, di Clive Staples Lewis con le sue cronache di Narnia. Jonathan Swift, coi suoi viaggi di Gulliver; John M. Synge e Lady Isabella, Patrick Kavanagh, più recente Roddy Doyle.

Hai trovato utile questo articolo?
4.8/54 voti