Thomas Moore (Dublino, 28 maggio 1779 – Sloperton, 25 febbraio 1852) è stato un poeta, commediografo e attore irlandese, ricordato soprattutto per la sua ballata popolare The Minstrel Boy, per il poema The Last Rose of Summer e per la raccolta delle sue melodie.

Thomas Moore ha composto anche liriche patriottiche quali Melodie irlandesi.



Autore di satire contro i suoi avversari politici, Thomas Moore si è fatto conoscere per il poema Lalla Rookh (1817), ispirato al suo amico Byron del quale ha redatto anche la biografia dopo aver distrutto i passi più scabrosi dei suoi diari.

Biografia di Thomas Moore

Thomas Moore nacque ad Aungier-street, a Dublino, in Irlanda, il 28 maggio 1779. Suo padre gestiva un negozio di alimentari, sua madre, Anastasia Codd, era originaria di Wexford. Aveva due sorelle minori, Kate ed Ellen. Da una età relativamente giovane Moore aveva mostrato un interesse per la musica e altre arti dell’intrattenimento. Recitò in alcune commedie realizzate con i suoi amici, come The Poor Soldier, di John O’Keeffe, e si convinse di voler diventare un attore. Frequentò numerose scuole di Dublino tra cui la Samuel Whyte’s English Grammar School, in Grafton Street, dove imparò l’accento inglese che avrebbe poi utilizzato per il resto della sua vita. Dal 1795 Studiò al Trinity College, che da poco aveva consentito l’ingresso anche a studenti cattolici, nel tentativo di diventare avvocato, spinto dalla madre.

Thomas Moore inizialmente fu un bravo studente, ma in seguito tese ad applicarsi di meno agli studi. Il periodo passato al Trinity College ricalcò le turbolenze seguite alla rivoluzione francese e un certo numero di suoi compagni, come Robert Emmett, divennero sostenitori della Society of United Irishmen che cercava il sostegno del governo francese per innescare una rivoluzione simile anche in Irlanda. Questa situazione portò anche alla rivolta irlandese del 1798.

Studi in giurisprudenza

Studiò giurisprudenza al Middle Temple, a Londra. Cominciò a scrivere poesie e ballate per le quali presto ottenne grande fama. Le sue prime opere includevano The Harp That Once Through Tara’s Halls, Believe Me, if All Those Endearing Young Charms, The Meeting of the Waters e molte altre. Le sue ballate furono poi pubblicate come Moore’s Irish Melodies (comunemente chiamate anche Moore’s Melodies) nel 1846 e nel 1852. Fu in questo periodo che incontrò una ragazza, Lena Angese, che lo incoraggiò nel suo lavoro di produzione artistica. Lo aiutò anche con alcune composizioni e divennero amici intimi. Nonostante sia stato detto che si fosse innamorata di lui, Lena improvvisamente scomparve. Dopo una breve ricerca, Thomas scoprì poi che era morta.

Trasferimento a Londra

Dopo il trasferimento a Londra, nel 1799, Thomas Moore tradusse le Odi di Anacreonte ed alcune poesie con lo pseudonimo di Late Thomas Little. Moore è stato molto più di un cantastorie. Ebbe grande successo come intellettuale ed artista nella società londinese, incontrò il Principe di Galles in diverse occasioni e godette, in particolare, del patrocinio dell’aristocratico irlandese Lord Moira. Moore pernottò ripetutamente a casa di Moira a Donnington Park, nel Leicestershire, dove poteva accedere alla sua amplia biblioteca. Collaborò con Michael Kelly per mettere in scena The Gypsy Prince, nel 1801, che Moore non considerò mai un successo. Sulla scia del fallimento dell’opera scelse di non scrivere per il teatro per il decennio seguente.

Libri di Thomas Moore

Acquista subito i libri di Thomas Moore.

Scrittori irlandesi

C’è un lungo elenco di scrittori natii d’Irlanda. Alcuni hanno influenzato il Secolo, veri e propri personaggi irlandesi, altri contribuito a diffondere la cultura irlandese e le proprie idee. Tra loro si sono distinti particolarmente William Butler Yeats, considerato il poeta nazionale irlandese. In questa élite ci sono George B. Shaw, l’amato James Joyce, i nobel Samuel BeckettSeamus Heaney. Segnaliamo la popolarità di Oscar Wilde , del papà di Dracula Bram Stoker, di Clive Staples Lewis con le sue cronache di Narnia. Jonathan Swift, coi suoi viaggi di Gulliver; John M. Synge e Lady Isabella, Patrick Kavanagh, più recente Roddy Doyle.

Senza nulla togliere, e ci mancherebbe, ad Antoine Hamilton, come del resto Brendan Behan o Cecil Day Lewis e Charles R. Maturin. In questo interminabile elenco c’è Edna O’Brien, Edward Dunsany, ed Elizabeth Bowen. Gli irlandesi Flann O’BrienFrank O’Connor, George BerkeleyGeorge Farquhar, George MooreGerald Durrell. Continuiamo con Iris MurdochJames Hanley e John DenhamJoseph O’Connor, fratello della famosa cantante. Joyce CaryLawrence G. Durrell al pari di Liam O’FlahertyLouis Mac NeiceMorr O’Dalaigh, Oliver Goldsmith e Rebecca West. A chiudere l’elenco  ci sono Richard Sheridan,  Richard Steele, Sean O’Casey, Sean O’Faolain e Thomas De Vere. E ancora Thomas KinsellaMayne Raid, Thomas Moore e Thomas Parnell.

Hai trovato utile questo articolo?
0/50 voti