Viaggio nell’Irlanda di Joyce e Yeats, il libro di Fabrizio Pasanisi anticipa luoghi e bellezze e introduce aspettative nel lettore.

L’isola che scompare

L’isola che scompare (Nutrimenti) di Fabrizio Pasanisi è un itinerario geografico e letterario, che come una guida racconta l’Irlanda attraverso le sue bellezze. I luoghi e le emozioni si mischiano alle parole dei grandi scrittori irlandesi ripercorrendo straordinarie località oggi mete turistiche. Dal Sud, da Cork, si risale fino a Galway e Sligo, ammirando le Cliffs of Moher, le Isole Aran, il Connemara, prima di raggiungere la celebre Dublino. Tra panorami mozzafiato e improvvisi mutamenti atmosferici, il libro è una guida alla cultura d’Irlanda, con richiami a Joyce a Yeats, a Beckett a Oscar Wild e autori minori che in qualche modo hanno segnato il Rinascimento celtico.

di Fabrizio Pasanisi (Autore)

  • Lunghezza stampa

    237 pagine

  • Lingua

    Italiano

  • Editore

    Nutrienti

  • Data di pubblicazione

    12 novembre 2014

  • ISBN-10

    8865943564

  • ISBN-13

    978-8865943564

Scheda

Una lettura appassionante, propedeutica per un viaggio in Irlanda. Ci sono le parole giuste, ma anche quei luoghi tanto amati da irlandesi e turisti. A cominciare dalle mitiche Cliffs of Moher, l’attrazione più visitata d’Irlanda, passando per le Aran Island e il citatissimo Connemara. “L’isola che scompare” racchiude tante anime, le stesse che hanno reso grande il Paese. C’è Séamus Heaney, il poeta irlandese premio Nobel, ci sono Joyce e Beckett ma anche Yeats, Swift, Wilde e Stoker.