La fisarmonica

La fisarmonica irlandese è uno strumento musicale aerofono con mantice ad ancia libera; è stata per lunghi anni, e in Irlanda lo è ancora, uno strumento popolare e folcloristico legato alla tradizione della danza popolare.

Parte integrante della cultura e della musica, la Fisarmonica irlandese può essere vista come una piccola tastiera trasportabile che si suona in posizione verticale.

L’utilizzo di un soffietto interno permette al musicista di allungare e sostenere la durata di note ed accordi.

La fisarmonica irlandese

Come tutte le musiche tradizionali, la musica tradizionale irlandese è cambiata lentamente. La maggior parte delle canzoni popolari hanno meno di duecento anni.

La maggior parte dei vecchi brani hanno una origine rurale e provengono dall’antica lingua tradizionale. Una canzone a cappella sono chiamate “sean nós” (nel vecchio stile) e sono considerate l’ultima espressione del canto tradizionale. Sono eseguite in assolo (raramente a duetto).
Le chanson tradizionali Non-sean-nós anche quando sono accompagnate utilizza modelli di ornamenti e di libertà melodica derivata dal sean-nós.

Musicisti moderni come Sharon Shannon, Jackie Daly e Martin O’Connor hanno reso la fisarmonica irlandese uno strumento popolare.

L’armonium e La Concertina si accompagnano sempre con la fisarmonica.

Se sei interessato agli strumenti, guarda anche:

 

Altre curiosità sullo strumento

Uno strumento molto simile alla fisarmonica irlandese, sfruttante i medesimi principi meccanici, è stato realizzato sulla base di un progetto di Leonardo da Vinci, contenuto nel codice Fol. 76r del Codice Madrid II. Lo strumento è stato realizzato dal liutaio Mario Buonoconto e suonato nel salone degli Stemmi del municipio di Castelfidardo dal fisarmonicista Denis Biasin. Il liutaio Buonoconto ha così asserito “Un disegno che nessuno conosceva fino al 1970, ma di cui si intuiva l’importanza. Di fatto, anticipa di circa trecento anni l’invenzione della fisarmonica”.

Hai trovato utile questo articolo?
5/51 voto