Il Fiddle, conosciuto anche come il violino irlandese, è lo strumento che identifica in Irlanda il violino folk nella sua forma e sonorità più classica.

Fiddle può essere suonato tenendolo in diverse posizioni: contro il mento, sulla parte superiore del braccio, sulla spalla o sul petto. Ed è proprio il modo di suonare che fa la differenza. Origini a parte, nella musica irlandese esistono diversi modi di suonare il fiddle e ciò dipende dalla regione di provenienza. Ad esempio, la tecnica violinistica nella Contea di Donegal ha influenzato notevolmente la musica tradizionale e più avanti vedremo il perché.

Quando il violino irlandese incontra altri strumenti come il bodhran, le chitarre e le pipe, il suono si fa subito euforico e inizia la festa. La maggior parte dei brani suonati con il fiddle, infatti, ha un ritmo molto veloce e ottimista.

Anteprima

Il video performance LIVE.

Le caratteristiche del fiddle

Rispetto al violino classico, il violinista irlandese tende a fare poco uso del vibrato tranne che per le arie calme e anche in questo caso viene usato con parsimonia. Come il resto della tradizione musicale, le melodie sono impreziosite da forme di ornamenti, come rotoli, treble e tagli. Le arie lente vengono occasionalmente suonate con il fiddle, ma lo stile è meglio conosciuto per i rulli e le maschere veloci e scattanti. Gli Strathspeys, molto popolari nei Fiddle scozzesi, che vengono suonati raramente, come tali, ma ci sono alcuni brani che utilizzano ampiamente il ritmo punteggiato.