Lo sport in Irlanda e nel mondo è un medium sociale estremamente malleabile che può essere usato al servizio della giustizia sociale, ma che può anche essere facilmente sfruttato per fomentare il conflitto sociale.

Proprio per la loro natura, molte attività e molte forme di svago correlate ad essi, diventano attività sociali che fanno leva soprattutto sui giovani e che hanno dato vita a progetti di inter-relazione e di avvicinamento tra cattolici e protestanti. Vale la pena in questa sede, ricordare almeno due di questi progetti che hanno segnato lo sport in Irlanda.

Sport in Irlanda, uno speciale a cura di Cristina Orsingher.
 

Lo sport non ha un valore intrinseco. Sono le persone che lo praticano, che lo sostengono, che lo insegnano e che lo amministrano ad introdurre una dimensione ideologica ad esso.

 

Altre risorse interessanti

  • La storia della GAA spiega l’inseparabile legame che da sempre unisce sport e politica nordirlandese.
  • Gli Sport gaelici pongono una relazione tra sport e identità è carica di significati emotivi. Il gioco e lo sport sono sfere sovrapposte.
  • Lo Hurling e Camogie è praticato in tutte le contee irlandesi.
  • Il Rugby è lo sport per eccellenza. Almeno da una prima impressione, la differenza principale tra il rugby e il calcio è che il primo ha avuto più successo rispetto al secondo.
  • Il Calcio Gaelico è molto differente dal nostro: una via di mezzo tra il rugby e appunto il calcio, con regole simili a quelle dell’hurling.
  • Questo sport, la Boxe, continua ad essere l’unico che è rimasto estraneo agli effetti destabilizzanti del settarismo.
  • Il Calcio costituisce il tentativo di creare dei contatti. Di superare ogni confine.

 
Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento, la nostra autrice consiglia alcune delle seguenti letture:

  • L. Allison, The Changing Politics of Sport, Manchester, Manchester University Press, Manchester, 1993.
  • J. Sudgen, A. Bairner, Sport, Sectarianism and Society in a Divided Ireland, Leicester University Press, Leicester, 1993.
  • D. Murray, Worlds Apart: Segregated Schools in Northern Ireland, Appletree Press, Belfast, 1985.
  • S. Dunn, Facets of the conflict in Northern Ireland, MacMillan Press Ltd., Basingstoke, 1995.

Anche in internet si possono trovare diversi siti che trattano degli argomenti sopra citati:

 

Siti relativi alle attività gaeliche

Nella vasta produzione cinematografica consigliamo il film The Boxer, con Daniel Day-Lewis e Emily Watson. Diretto da Jim Sheridan, è un viaggio nel mondo della boxe di Belfast nel periodo del primo cessate il fuoco dell’IRA nel 1994. La consulenza sportiva al film è di Barry McGuigan.

Hai trovato utile questo articolo?
5/51 voto