Senza ombra di dubbio c’è un detto che in Irlanda del Nord recita così: si è ciò che si gioca, o meglio gli Sport Gaelici che si praticano.

Abbiamo scelto di trattare queste attività non soltanto da un punto di vista di pratica fisica, bensì da un punto di vista sociologico e culturale. Lo sport è essenzialmente un’attività sociale e come tale ha un ruolo importante nel determinare la natura della relazione tra se stessi e la comunità alla quale si appartiene.

Nei giochi gaelici, la relazione tra sportività e identità è carica di significati emotivi e molto profondi. Il gioco sono sfere sovrapposte dell’interazione sociale che ci aiutano a capire e a strutturare la percezione di ciò che siamo e a che cosa apparteniamo.

di Cristina Orsingher

di Cristina Orsingher

Sport gaelici, questi sconosciuti

Sport Gaelici

Il gioco è il tramite attraverso il quale i giovani scoprono l’universo sociale che li circonda. È il mezzo principale per la socializzazione dei bambini. È anche di fondamentale importanza nella formazione del loro carattere. Fin da piccoli i giovani cattolici e protestanti partecipano a forme di gioco simili gaelici. Ma dal momento che i gruppi di gioco sono composti da persone della stessa religione, il gioco stesso diventa un mezzo importante per imparare la differenza tra “noi” cattolici e “loro” protestanti e viceversa. Le tipologie di attività che rientrano nei gaelici sono praticati in quasi tutte le scuole nordirlandese e presentano delle differenze a seconda che si tratti di scuole frequentate per la maggioranza da cattolici o da protestanti.

Elenco degli sport gaelici

Calcio gaelico

Gli sport gaelici sono svariati e li possiamo racchiude con un elenco ben definito. Iniziamo con il football gaelico, lo hurling, la variante al femminile conosciuta in patria come camogie, che prevalgono soprattutto nelle scuole a maggioranza cattolica. Mentre altri sport come il rugby, la boxe, l’hockey e il cricket vengono praticati soprattutto negli ambienti protestanti.