Il campione nordirlandese e il calciatore olandese: beffa, il tunnel annunciato e il giudizio sull’avversario.

Johan Cruijff

Al 5° minuto prendo la palla, salto un uomo, ne salto un altro, ma non punto la porta, punto il centro del campo: punto Cruyff. Gli arrivo davanti gli faccio una finta di corpo e poi un tunnel, poi calcio via il pallone, lui si gira e io gli dico: “Tu sei il più forte di tutti ma solo perché io non ho tempo”.