Cosa vedere a Dublinomailgres, Pixabay

C’è un mondo che si nasconde nei vicoli di Dublino. Edifici storici di mille anni, monumenti che ripercorrono il passato della città e i parchi che aiutano a rilassarvi un po’ e riprendere fiato. Prima di addentrarci nei dettagli su cosa vedere a Dublino, sappiate che avrete bisogno di tempo per visitare accuratamente il centro urbano. Senza correre, perché non ce n’è motivo, potrete accedere alle numerose attrazioni, la maggior parte anche gratis, e visitare tutti i luoghi d’interesse.

La capitale irlandese è una perfetta capitale europea, ma a differenza di Roma, Madrid, Parigi e Londra, le sue dimensioni la rendono molto più vivibile. Ci si può spostare facilmente, utilizzando i trasporti locali oppure muovendosi a piedi. Romantica e piena di negozi alla moda, lo shopping, le passeggiate con la testa all’insù per ammirare l’architettura sono il pane quotidiano dei visitatori. Tra le cose da vedere a Dublino spiccano simboli senza tempo. Lo Ha’penny Bridge ne è un esempio. Dal 1816 offre agli innamorati un punto di incontro e ai single una suggestiva prospettiva fotografica. A completare il quadro ci sono i vicoli di Temple Bar e le sue atmosfere suggestive.

Continuando la lettura avrete modo di leggere una serie, quasi interminabile, di siti interessanti. Fate una cernita senza trascurare i monumenti pi conosciuti. Per coloro che non sono mai stati in Irlanda, consigliamo di approfondire il capitolo “La prima volta” e di seguire la guida passo passo. Lasciatevi guidare da chi l’Irlanda la conosce bene. Scoprite insieme a noi cosa vedere a Dublino.

 

Indice

 

Cosa vedere a Dublino la prima volta

Se siete finiti su questa pagina ci sarà un motivo. Probabilmente non avete mai visitato Dublino oppure volete sapere se ci sono ancora cose da vedere. C’è sempre una prima volta, non preoccupatevi. A questo punto vorremmo condividere l’elenco dei monumenti da visitare. A cominciare dal Trinity College, la prestigiosissima università che al suo interno ospita la celebre biblioteca Old Library. Avrete modo di imbattervi in pezzi unici al mondo, libri antichi come moderni. Manoscritti che segnano il tempo che fu e che conservano memoria di una vita passata.

Non è finita, affatto. Proseguite in direzione della Cattedrale di San Patrizio, un altro monumento storico che omaggia il santo patrono dell’isola. Visitate il Castello di Dublino e lasciatevi travolgere dall’atmosfera di Temple Bar, il quartiere più amato e il più rumoroso. Se non sarete sazi di tutto questo , non resterà che procurarsi un pass per accedere alla fabbrica della birra: la Guinness Storehouse.

 

Cosa vedere a Dublino, le principali attrazioni

Entriamo nel dettaglio e identifichiamo 10 cose da vedere assolutamente. Seppur visitabile a piedi, le distanze sono percepite in maniera differente. Prendete in considerazione di fare degli spostamenti con i mezzi locali in modo da guadagnare tempo e soffrire un po’ meno. Di seguito i luoghi strategici che non dovrete perdere per alcun motivo.

 

Trinity College, tra Cosa vedere a Dublino

Tra cosa vedere a Dublino c’è sicuramente il Trinity College. Resterete incantati dagli antichi complessi universitari risalenti al 1592. Incontrate virtualmente gli studenti che hanno occupato questi banchi. Stringete la mano a Jonathan Swift, Oscar Wilde, Bram Stoker e Samuel Beckett. I maggiori letterati del ventesimo secolo sono transitati per il maestoso Trinity. Le aree verdi dell’istituto spesso riservano qualche sorpresa. Non è raro trovare gruppi di studenti che praticano cricket o badminton. La visita dell’edificio offrirà inoltre l’accesso alla Old Library, un tesoro cartaceo che nasconde libri rari dal valore inestimabile. Il più famoso è il sopracitato Book of Kells, contenente tra le altre cose, i vangeli in latino.

 

Christ Church Cathedral e Cattedrale di San Patrizio

Tra cosa vedere a Dublino ci sono due cattedrali a dir poco meravigliose. La prima non esclude l’altra: entrambe le attrazioni meritano la visita. Eretta accanto al pozzo battesimale dove San Patrizio operava le conversioni, la St Patrick’s Cathedral risale al 1220. Storia e fascino non mancano e ve ne accorgerete entrando. I vetri colorati sono secondi soltanto alla Lady Chapel. Detto ciò proseguite il percorso e raggiungete Christ Church Cathedral. Dista poco meno di dieci minuti a piedi. La celebrità del posto è data dalla cripta medievale e dalla Cappella di St Laurence O’Toole. Un reliquiario, addirittura, custodisce il cuore del Santo imbalsamato.

 

Guinness Storehouse

Non ha bisogno di presentazioni. La birra più famosa al mondo, la nera di Dublino prodotta nella celebre Guinness Storehouse è l’attrazione che va inserita nella lista di cosa vedere a Dublino. Scoprite St James’s Gate, ripercorrete la storia dell’imprenditore più che lungimirante Arthur, capace di intraprendere nel 1759 un business miliardario e stringere un affitto di 9 mila anni a un prezzo più che modesto di 45 sterline mensili. Un vero veggente. Tra storie di burrificazione e spillature, salite al Gravity Bar. Si trova al settimo piano e offre una vista a 360° sulla città. Potrete sorseggiare la stout e ammirare uno scenario unico.

 

Temple bar

Temple Bar rientra tra le cose da vedere a Dublino. Si tratta di un quartiere straordinario e vivo che accoglie gli abitanti della capitale, diventando sede della vita notturna e patria del divertimento. Pub, ristoranti e gallerie d’arte contemporanee hanno traslocato da un bel po’ di tempo in questa zona. Esaurita la visita spingetevi nei pressi del fiume Liffey e ammirate lo Ha’penny Bridge. Il ponte è molto vicino al quartiere notturno.

 

Carcere di Kilmainham Gaol

Visitare un carcere non rientrerebbe nella vostra lista di cosa vedere a Dublino? State sbagliando, Kilmainham Gaol non è una prigione qualunque. L’attrazione è situata lungo Inchicore Road. Gli U2 hanno scelto la località per girare un famoso videoclip. Altri registi hanno portato al suo interno le macchine da presa trasformandola in set cinematografico. Il film “Nel nome del padre” ne è un esempio. Considerata la più grande prigione inutilizzata d’Europa (chiusa dal 1924), dietro le sbarre museo si sono intrecciate storie di uomini, piccoli e grandi. Personaggi del calibro di Robert Emmet, Charles Stewart Parnell, il presidente Eamon de Valera e i leader della rivolta del 1916.

 

Sono le opere a spingere i visitatori a visitare la National Gallery of Ireland. Un nutrito gruppo di capolavori che vanno dal Beato Angelico alla Cattura di Cristo di Caravaggio, passando per la Giuditta con la testa di Oloferne, il Ritratto di Baldassarre Castiglione e Una domestica per la cena in Emmaus.

 

Dublin Castle

Tra cosa vedere a Dublino c’è il famoso Dublin Castle. La fortezza, arroccata nel luogo in cui un tempo sorgeva una roccaforte vichinga, risale al 930 dopo Cristo. L’edificio conserva tante storie del tempo passato: il castello è stato sotto il dominio britannico; è stato un obiettivo della Rivolta di Pasqua del 1916; ha avuto un ruolo come tribunale e persino come luogo di esecuzione. Ora tutto è cambiato, al suo interno si tengono numerosi eventi e inaugurazioni presidenziali. Durante la visita è consigliabile fare un tour guidato mirato a visitare gli appartamenti di stato, i sotterranei medievali e la Chapel Royal.

 

Parchi cittadini

Non si può rinunciare a momenti di piacere. Rifugiatevi nei diversi polmoni verdi della capitale. Parchi e giardini sono luoghi perfetti per riprendere fiato e godersi un momento di riposo. Tra gli spazi verdi più importanti citiamo Iveagh Gardens e St Stephen’s Green, il cuore verde che pulsa nel cuore urbano. Appropriato per gli amanti della bicicletta c’è il Phoenix Park, uno dei più grandi parchi recintati d’Europa. Al suo interno è ospitato lo Zoo, che a sua volta accoglie un nutrito branco di daini.

 

Altre cose da vedere a Dublino

Ancora da apprezzare a Dublino ci sono il General Post Office, ora sede dell’aziende delle postei An Post e il Garden of Remembrance: letteralmente tradotto ne “il giardino della memoria”. Rra cosa vedere a Dublino spicca il Writers Museum, il museo degli scrittori; il nuovo Museum of Literature Ireland, dedicato alla letteratura e il James Joyce Center, dedicato all’omonimo scrittore irlandese. Continuate il soggiorno su O’Connell Street, un crocevia che attraversa la città, dove troverete lo spillone: il The Spire. E ancora non perdetevi la Jameson Distillery, che produce il celebre distillato. Tra le tante bellezze, e sicuramente tra cosa vedere a Dublino, c’è il Leprechaun Museum e il Croke Park, che ospita partire di hurling e di football gaelico e l’Aviva Stadium, che sostituisce il vecchio e tanto rimpianto Lansdowne Road.

Restate affascinati dall’Abbey Theatre, che inaugurò i primi spettacoli nel 1904. Fermatevi a salutare Molly Malone, la sgualdrina con la carriola oppure Dublinia, un villaggio che ti catapulta nel tempo, luogo ideale per trascorrere una giornata con i bambini. La capitale ospita anche il Wax Museum: un’istantanea del patrimonio culturale irlandese.

Hai trovato utile questo articolo?
4.9/535 voti