Cosa vedere nei dintorni di DublinoCoilin, Pixabay

Sono numerose le attrazioni facilmente raggiungibili dalla capitale irlandese. Tra cosa vedere nei dintorni di Dublino spiccano monumenti e località circoscritte nella Contea di Dublino e raggiungibili con la metro di superficie locale. Ma basta superare i confini della regione, senza dover fare necessariamente troppi chilometri, e raggiungere i dintorni di Dublino per ampliare enormemente l’elenco delle località di cose da vedere.

C’è la baia della capitale irlandese che racchiude dei sobborghi oramai divenuti celebri e fortemente gettonati dai turisti. In fondo questo lembo di terra, curvato a ferro di cavallo che da Howth arriva fino a Dalkey, garantisce panorami mozzafiato grazie alla sua natura indomita. Come non concedersi un po’ di mare a Velvet Strand di Portmarnock. O pescare triglie, platesse, sgombri e razze dai moli, oppure noleggiando una barca nei porti costieri?

Tra cosa vedere vicino a Dublino non mancano delle attrazioni a forte impatto. Gli sport acquatici sono molto apprezzati e rinomati. A Dollymount Strand su Bull Island potrete fare kitesurf , SUP e kayak godendo di un tratto di spiaggia aperta dalle acque poco profonde. Per i principianti invece c’è Grand Canal Dock, nei Docksland, un’esperienza altrettanto eccellente ma urbana.

 

Baia di Dublino

La baia di Dublino, larga circa 10 km in longitudine e lunga 7 km, anche conosciuta come Dublin Bay. Si trova proprio davanti alla capitale della Repubblica d’Irlanda e si mostra come un’insenatura con un grosso delta che rientra nella costa orientale irlandese. I sobborghi più famosi sono delle vere e proprie istituzioni locali: lo sono Howth, Clontarf, Dún Laoghaire e Blackrock.

L’estensione della baia va da Howth Head a nord fino a Dalkey Point (vicino Dún Laoghaire) a sud. All’interno c’è l’isolotto artificiale di Bull Island (più precisamente North Bull Island), situata nell’angolo nord-occidentale dell’insenatura e conosciuta per una spiaggia sabbiosa di 5 km, Dollymount Strand, attualmente riserva naturale con una impronta di rilievo internazionale.

Morfologicamente la baia di Dublino è un’estensione nel mar d’Irlanda della foce del fiume Liffey, il corso d’acqua che attraversa la città e, del più piccolo fiume Dodder che si congiunge nella città di Dublino (da qui l’antico “Dubh Linn” che significa “stagno nero”), così come dal fiume Tolka e altri torrenti minori.

 

Porticciolo di Howth

Porticciolo di Howth

 

Cosa vedere vicino Dublino

Potremmo ripetere più volte le stesse località. È possibile. Tra cosa vedere vicino a Dublino non perdetevi Poolbeg Pier, dove potrete passeggiare sulla passerella fino a raggiungere il faro. Continuate verso Malahide, Skerries, Sandycove, dove troverete la Torre e Joyce Museum. Raggiungete Dùn Laoghaire, una città irlandese sul mare e porto per traghetti situato circa dodici chilometri a sud della capitale. Altra località da vedere è Dalkey, tutti luoghi facilmente raggiungibili attraverso la metropolitana leggera Dart.

Nel dettaglio.

  • Il Castello di Malahide vanta arte, storia e un parco ricco di giardini. 100 ettari da solcare.
  • L’incantevole Howth: un gioiello, porticciolo, conosciuto come il villaggio di pescatori. Ottima località nei pressi della capitale per mangiare il pesce o per passeggiare sul molo o sulla collina per ammirare il faro. Il Turismo irlandese consiglia un piatto tipico di mare al Wrights of Howth.
  • La James Joyce Tower è una torre a Martello costruita a difesa dall’invasione di Napoleone. Al suo interno c’è un museo dedicato allo scrittore James Joyce. La trovate a Sandycove Point, Dun Laoghaire.
  • Bull Island si trova tra Dublino e Howth ed è una spiaggia di sabbia ricoperta di dune al largo della costa nord della capitale. Dal 1981 la località ha raggiunto lo status di Riserva della Biosfera dell’Unesco. Dunque è considerata una riserva naturale nazionale, un buon posto per passeggiare, e paradiso per gli amanti del birdwatching e della fauna selvatica. Formatasi 200 anni fa, Bull Island continua a crescere verso il mare ed è un evento naturale raro in Irlanda. La sua dimensione attuale è di 5 km di lunghezza e 1 km di larghezza.
  • Raggiungete il promontorio di Forty Foot situato sulla punta meridionale della baia di Dublino. Si trova a Sandycove. Da circa 250 anni, nell’area si pratica il famoso tuffo di Natale.

Altre attrazioni che consigliamo sono il Pearse Museum, che si trova a Saint Enda’s Park; il Fry Model Railway, una collezione originale di modellini di treni nei pressi di Malahide; l’elegante dimora con un grande parco Newbridge and Taditional Farm a Donabate (situtato a circa 19 chilometri a nord della capitale).

 

Cosa vedere nei dintorni di Dublino

Tra Cosa vedere nei dintorni di Dublino c’è un elenco lungo. Lunghissimo. Stiamo parlando di una fascia di territorio che si trova fuori dai confini della capitale irlandese e della regione. Non molto lontano dalla città si trova la misteriosa zona archeologica di Brú na Bóinne situata nella Contea di Meath, dove ad attendervi troverete la celebre tomba di Newgrange. Si tratta, nientedimeno che del monumento più antico dell’isola insieme a Kowth, Dowth.

  • Le Montagne di Wicklow costituiscono una ricchezza e risorsa da ammirare anche attraversando il Sally Gap. Si tratta di un percorso a tornanti lungo la montagna, percorribile in bicicletta, a piedi o in macchina, con delle soste al Lough Tay, anche detto Guinness Lake, non lontano dalle scogliere di Lough Dan.
  • A Glendalough potrete visitare l’antico monastero di St Kevin.
  • Newgrange e la Collina di Tara costituiscono uno dei più antichi siti celtici. Le località sono facilmente raggiungibili tramite la linea Bus Eireann numero 109.
  • Ancora, tra cosa vedere nei dintorni di Dublino, segnaliamo le spiagge di Greystone, per una piacevole passeggiata, oppure Bray per un pranzo al Porterhouse pub. Raggiungete le località attraverso la Dart, la metro leggera che parte dal centro città e vi farà scoprire su rotaia la baia di Dublino. In particolare Bray è una località costiera, circa 20 chilometri di distanza dalla capitale, e fa parte della vicina Contea di Wicklow. Una visita soprattutto d’estate è consigliata se volete fare il bagno.
  • I Laghi di Blessington e Russborough House sono raggiungibili grazie alla linea 65. Nella zona dei laghi è possibile praticare sport acquatici quali canoa, kayak e windsurfing. La Russborough House, invece, è un’antica dimora in stile Palladiano.
  • The National Stud e Japanese Gardens si trovano nella Contea di Kildare. Una visita obbligatoria per gli appassionati della tradizione equestre irlandese. Rilassante, invece, la visita ‘zen’ ai giardini giapponesi.
  • Trim, o meglio il Castello di Trim, entra protagonista tra cosa vedere nei dintorni di Dublino. Protagonista silenzioso nel film Braveheart di Mel Gibson, il Castle ripropone la storia normanna dell’Irlanda. Il sito è raggiungibile (30 minuti) con il pullman 111 di Bus Eireann.
  • Powerscourt House and Gardens sono considerati i più bei giardini dell’isola e si trovano in una delle molte vallate di Wicklow. Se viaggiate in autobus cercate le fermate del 145 o del 44 verso Enniskerry.

 

Tour in bus

Vivete i dintorni di Dublino facendo un giro in autobus. Proponiamo una serie di tour guidati rimanendo vicino alla capitale. Lasciatevi guidare da chi l’Irlanda la conosce, lasciatevi raccontare aneddoti e leggende che non avreste mai conosciuto.

 

Scogliere nelle vicinanze

Le Cliffs of Moher si trovano nei pressi di Galway, a circa due ore di macchina o poco più. Consigliamo di raggiungerle tramite un tour con partenza dalla capitale irlandese. In un giorno, sarà possibile fare una visita a queste sconfinate scogliere, ammirare dei castelli storici e antichi monumenti. Magari il tutto corredato da una visita della città di Doolin, dove potrete anche pranzare. Unico inconveniente se così si può dire è la partenza. Dovrete mettervi in viaggio molto molto presto poiché c’è abbastanza strada da percorrere.

Hai trovato utile questo articolo?
5/512 voti