Il museo della diaspora interattivo, Epic è un viaggio nelle mille storie degli emigrati irlandesi in tutto il mondo: 10 milioni di viaggi in cerca di fortuna.


Il museo dell’emigrazione Epic

Museo Epic

Epic Museum è un’installazione permanente della diaspora irlandese e dell’emigrazione in altri paesi di 70 milioni di irlandesi costretti a fuggire dal proprio paese. Il museo è stato progettato dalla società di design londinese Event Communications e votato come “l’attrazione turistica leader in Europa” ai World Travel Awards 2019 e 2020. Il visitatore ha 20 gallerie tematiche per comprendere la storia dei migranti, i motivi e l’impatto che ebbero nei diversi mondi sui quali approdarono. Ben dieci milioni di viaggi che hanno costruito un legame tra i loro discendenti e l’Irlanda odierna. Grazie alla tecnologia Epic, il Museo dell’emigrazione irlandese, mette insieme video, immagini e suoni.


Cosa vedere durante la visita

Le gallerie interattive

Le venti gallerie tematiche presentano esposizioni interattive all’avanguardia e coinvolgenti per adulti e bambini. Sono quattro i temi trattati e si dividono in Migration, Motivation, Influence e Diaspora Today. Nelle gallerie “Migration” sono ben spiegati i fenomeni di migrazione dall’Irlanda dal 500 d.C., nelle gallerie “Motivation” si possono comprendere le missioni religiose, la carestia irlandese , la persecuzione religiosa e sociale, il trasporto illegale e i conflitti. Tra le testimonianze c’è quella di Thomas Quinn, emigrato dalla contea di Roscommon, che nel 1847 all’età di sei anni si traferì in Canada. La sezione “Influence” racconta storie di importanti immigrati irlandesi che hanno avuto un ruolo nel mondo degli affari, dello sport, della scienza e dell’invenzione, leader politici e pensatori, ma anche ruolo in musica, danza, intrattenimento, arte e moda, scrittura e narrazione, cibo e bevande.


Informazioni

persone famose

Gli orari di apertura del museo dell’emigrazione Epic vanno dalle 10 alle 18.45, con ultimo ingresso alle 17. Epic è chiuso il 24 ed il 25 dicembre. I biglietti per gli adulti costano 16,50 euro, mentre è previsto lo sconto a metà prezzo ai bambini dai 6 ai 12 anni. Utilizzando la Dublin Pass si potrà visitare Epic gratuitamente.


Dove si trova

I Museo Epic si trova nella zona portuale dei Docklands all’interno dell’edificio CHQ, un complesso di strutture restaurate che si affacciano sulle rive del Liffey. L’area è diventata una destinazione popolare per un viaggio turistico della città, un polo commerciale dove poter fare acquisti e mangiare. Dalla splendida architettura moderna agli edifici storici, dai caffè e ristoranti alle gite sul fiume: la zona dei Docklands è facilmente raggiungibile con tutti i mezzi di trasporto e persino a piedi. Nel caso viaggiaste in autobus la sosta con il City Sightseeing è la fermata 29, mentre con la Luas la Linea rossa ferma a George’s Dock.


In evidenza

Cose da fare e vedere GRATIS a Dublino

Cose da fare e vedere GRATIS a Dublino
Tra cosa fare e vedere a Dublino ci sono molti luoghi e attrazioni da dover scegliere, alcuni in particolare sono addirittura gratis altri scontati tramite Dublin Pass.

Dublin Pass

Dublin Pass
La Dublin Pass è una tessera che garantisce spostamenti con i mezzi pubblici e la visita a 33 attrazioni di Dublino. Tutto incluso nel prezzo.

Gallerie d'arte e fotografiche

Gallerie d'arte e fotografiche
Abbiamo raccolto gallerie fotografiche e artistiche di Dublino da visitare gratuitamente. In Irlanda, la città è stata nominata capitale d’arte contemporanea.

Musei e attrazioni

Musei e attrazioni
Un elenco di musei da visitare durante il soggiorno a Dublino sia a pagamento, o accessibili tramite card sconto o visite multiple, sia gratuiti.

Come risparmiare su trasporti e biglietti d’ingresso

Biglietti cumulativi, sconti e promozioni, contribuiscono a risparmiare sulla vostra visita a Dublino consentendo una maggiore possibilità di visite guidate. È possibile usufruire di diverse opportunità sia per quanto riguarda gli ingressi nelle attrazioni, musei e monumenti, sia per quanto riguarda i mezzi di trasporto locale. Oltre a lunghe passeggiate, gli spostamenti possono essere effettuati tramite tram, metro leggera o in autobus. C’è la possibilità di acquistare un biglietto cumulativo valido per 24 ore o 48 ore, settimanale, e ammirare con un unico giro, e in tutta calma, i principali monumenti capitolini.