Four CourtsSelf made, Wikipedia (https://en.wikipedia.org/wiki/File:Dublin_four_courts.JPG)

Elegante e visibile da gran parte della banchina lungofiume. Four Courts si trova sulla sponda nord del Liffey e ospita le corti supreme di giustizia in Irlanda. Si tratta di uno degli edifici più imponenti di Dublino facilmente individuabile per la sua cupola azzurrina di notevoli dimensioni, appiattita, sorretta da una struttura cilindrica adornata di un colonnato circolare. Imponente il portico, proiettato in avanti rispetto al resto dell’edificio.

Four Courts fa parte della storia di Dublino. Costruito tra il 1796 ed il 1802 dall’architetto James Gandon, il quale progettò anche la Custom House, nel palazzo erano ospitate le quattro corti: Chancery, King’s Bench, Exchequer, e Common Pleas. Da qui prese il nome che conservò, nonostante col passare del tempo fu introdotta una riforma del sistema giudiziario che rivoluzionò completamente l’assetto originario.

L’importanza svolta e attribuita a Four Courts non risparmiò l’edificio a momenti di trasandatezza che riguardarono l’intero contesto della pianificazione urbana. Gli edifici vicini non erano adeguati al suo stile e si fece molta fatica per mantenere gli elementi decorativi del palazzo. Tra questi ci sono le varie statue di Edward Smith.

 

Four Courts: storia

Come abbiamo già accennato, quelle quattro corti diedero il nome a Four Courts. La legge e il nome dell’edificio andarono di pari passo, fino a quando la riforma del sistema giudiziario alla fine del XIX secolo ridusse le corti. Un cambiamento che non intaccò il nome originario. Come altri edifici di Dublino, anche questo edificio finì tra le mani dei ribelli durante la Sollevazione di Pasqua dalle forze repubblicane guidate da Ned Daly e passò sotto i bombardamenti dell’artiglieria britannica senza però essere distrutto, a differenza di gran parte del centro cittadino.

Uno scenario già visto che si ripeté anche nel 1922, durante la Guerra civile irlandese. I repubblicani anti-trattato guidati da Rory O’Connor presero possesso delle Four Courts e costrinsero il nuovo governo, il governatore provvisorio di allora era Michael Collins, ad attaccare l’edificio per farlo evacuare. Una decisione che portò a una settimana di scontri nel centro cittadino. L’episodio riconduce a quello che la storia chiama Battaglia di Dublino. Una esplosione segnò quei giorni e l’ala ovest dell’edificio. Il vecchio archivio dei documenti andò distrutto, causando la perdita di importanti informazioni storiche sull’Irlanda.

Dal 1924 al 1932 la giustizia fu amministrata al Dublin Castle e il palazzo subì diversi restauri. Oramai però la quasi totalità dei documenti storici, e molti oggetti, erano irrecuperabili. Ciò comportò altre decisioni sul futuro di Four Courts. Per agevolare il cammino dei passanti, si decise di spostare le parti esterne dell’edificio dal fiume. Per mancanza di fondi altre scelte condizionarono l’omogeneità architettonica del progetto originario di Gandon. I comignoli furono rimossi a gli interni resteraono fuori dal budget del restauro.

 

Informazioni utili

Come arrivare a Four Courts? L’edificio si trova lungo Inns Quay. La visita è possibile con accesso diretto oppure tramite uno dei nostri tour. Secondo i dati ufficiali la permanenza nell’edificio oscilla tra un’ora e le due ore, con punte che possono arrivare fino a 5 ore.

Hai trovato utile questo articolo?
5/54 voti